Cantica per Faramir

Il corno spezzato
È nelle mani
Del fratello affranto.
Alla sua mente
Riaffiorano ricordi,
felici e tristi insieme.

È morto combattendo
Tenendo alto il suo
Onore e la sua gloria;
ha tenuto alto
l’orgoglio del suo popolo
che sempre lo ricorderà
come il suo cavaliere.

Faramir ora è solo,
solo contro un padre otturso
che poco lo ha amato e lo ama.
La sua saggezza
È sua forza,
virtù odiata dal padre.

Torna malato
Da un’impresa impossibile,
il padre lo piange
credendolo morto.
E vuole morire anch’egli,
bruciando con lui
nel luogo del riposo eterno.

Così somigliante ma così diverso
Dal fratello morto,
rappresenta ciò che
il padre mai è stato
e che mai sarà
a causa del suo orgoglio.

Il popolo piange
La sua nera malattia,
ma il re, perduto
e ritrovato, lo curerà.
Le case di guarigione
Accolgono il figlio di Denethor
E la nipote di Theoden.

Così i due regni
Da sempre amici
Saranno uniti ora
Da un vincolo sacro,
da un amore puro,
da un amore immacolato
che per sempre li unirà.


Commenti
Nick
Inserisci questo codice 57656615
quì
Commento



 
Home    |   Progetto Tolkien   |   Chi Siamo   |   Copyright    |    Aiuto   |   Scrivici
© 1999- 2004 Eldalie.it - Azariel Spazio Offerto da Gilda Anacronisti