Eowin

Il vento porta parole
Se le ascolto sarò perduta,
il vento mi travolgerà.
Il mio cuore prigioniero non più
La notte scorre lenta nelle vene,
il ghiaccio dilaga
è la notte, la mia.
La mia mente nell'ombra non più
Non è nelle mie mani il giorno?
Lo sarà la notte.
Aprirò le braccia ed il cuore volerà.
I miei piedi incespicanti non più
Voleremo sulle distese erbose
Un turbine di morte e gloria
Nell'urlo disperato.
Libera, alla fine.


Eccomi ora
Ferma,
avanti il dirupo dell'ineluttabilità
dolore o paura?
Avrò ali da aprire?
O meschine braccia nude
Zoccoli di furia per correre i campi della morte?
O miseri piedi privi di coraggio?
grido il dolore
un urlo di guerra.
Il vento è fermo
Silenzio apre le braccia
Solo un passo,
vuoto che si spalanca all'improvviso
avanti eorlingas!



Commenti
Nick
Inserisci questo codice 18526219
quì
Commento



 
Home    |   Progetto Tolkien   |   Chi Siamo   |   Copyright    |    Aiuto   |   Scrivici
© 1999- 2004 Eldalie.it - Azariel Spazio Offerto da Gilda Anacronisti