Focus On
 
 

 

Intervista ad Alessandro Balletti

di Mithrandyr

Alessandro Balletti è l'ideatore e il curatore del sito web www.cavalcalupi.it, al quale abbiamo dedicato il Focus On di Novembre. Gli abbiamo rivolto alcune domande per conoscere più da vicino chi sono i Cavalcalupi.

D: Chi sono stati i primi Cavalcalupi?

R: Allora... Prima che ci venisse l'idea di costituire una associazione per il gioco di ruolo, eravamo solo un gruppo di amici che si riuniva una volta a settimana per giocare di ruolo a D&D terza edizione.

 

D: Come siete cresciuti? Ci racconti qualcosa di voi?

R: Un giorno discutevamo delle varie associazioni che facevano gioco di ruolo sparse per l'Italia e constatammo che a Mestre-Venezia (città dove la maggior parte di noi vive) non ne esisteva alcuna, creando delle situazioni tali per cui c'erano giocatori di ruolo senza master, master senza giocatori o gruppi senza un posto dove trovarsi per giocare.

Quel giorno la scintilla era stata accesa e decidemmo di raccogliere informazioni su "come fare una associazione". Grazie a due di noi che studiano giurisprudenza abbiamo potuto avere un rapido quadro della situazione e scegliemmo la forma di "Associazione Culturale senza scopo di lucro". A questo punto cominciammo a leggere statuti di altre associazioni simili a quella che volevamo costituire e cominciammo il lungo percorso che ci avrebbe portati alla scelta di un nome per l'associazione.

 

D: E per il nome?

R: Si decise per "Associazione Cavalcalupi" dopo intense discussioni, votazioni e ripescaggi; un po' più facilmente si stese lo statuto sociale.

Il 1° Gennaio 2003 alle ore 00.00 (andammo a capodanno al Lido di Venezia, in casa di uno dei soci) l'Associazione Cavalcalupi venne costituita.

Eravamo solamente in 7 (poi due ci lasciarono), ma il nostro numero era destinato a crescere.

 

D: Un inizio da pionieri il vostro...qual è stata la vostra prima iniziativa?

R: In 5 organizzammo il primo evento dei Cavalcalupi del 18 Maggio 2003, in Villa Franchin a Mestre. La manifestazione, per quanto piccola, fu un successo e chiesero di iscriversi parecchie persone, tanto che il 29 Giugno 2003 venne replicata con il nome "Il richiamo dei lupi", dopo la quale ancora altre persone si unirono all'associazione. A Novembre 2003 ci siamo iscritti all'Albo comunale delle Associazioni, in questo modo potevamo essere riconosciuti dal Comune di Venezia e organizzare attività più in grande.

Abbiamo partecipato ad altre manifestazioni (hobbiton X, I borghi dell'anello, Hobbiton XI, Sagra della solidarietà a Campalto), abbiamo organizzato altri eventi (Il richiamo dei lupi 2004) e siamo cresciuti come Associazione e come persone. Al nostro interno sono stati costituiti anche dei laboratori (cuoio, legno, spade e cotte di maglia) che affiancano le attività dell'associazione e permettono di autofinanziarci.

Ora l'Associaziona Cavalcalupi può contare su un bel gruppo di persone, si trova regolarmente il venerdì sera per giocare di ruolo in una sede data in concessione dal Consiglio di Quartiere Carpenedo-Bissuola di Mestre-Venezia e, soprattutto, si diverte e fa divertire

 

D: E per il futuro?

R: Stiamo organizzando un grande evento "Dai dadi alla spada" che partirà alla fine di ottobre e durerà fino a metà marzo, con cadenza settimanale (il giorno e l'ora la deciderà il gruppo di gioco al quale parteciperete).

 

D: Come funziona?

R: Si parte dalla creazione di un personaggio, un alter-ego virtuale, che vive in un mondo magico.

Si potrà scegliere di nascere Elfo o Umano, e di fare "di mestiere" il Guerriero, il Mago, il Chierico o l'Esploratore.

Una volta avviata la partita, ci si siederà intorno ad un tavolo assieme ad un Narratore che fungerà da regista del gioco. A differenza del teatro, però, non c'è un copione da seguire, l'avventura viene scritta DAI partecipanti mano a mano che procede.

Tavoli, sedie, schede, DADI e matite verranno messi a disposizione dall'Associazione Cavalcalupi.

Sucessivamente, i nostri soci vi spiegheranno come creare il costume per rappresentare il vostro personaggio, comprendente un vestito ed ovviamente un arma. (State tranquilli, le armi sono in gommapiuma, non faranno male a nessuno!)

Al termine delle partite di gioco di ruolo, vi troverete a vestire i panni del vostro personaggio, ma non più attorno ad un tavolo, bensì nello stesso mondo in cui avete giocato. Qui, SPADA alla mano, vi troverete a concludere l'avventura iniziata con carta, matita e dadi, e ad incontrare altri avventurieri come voi anche se, forse, non saranno dalla vostra parte.

Indice
La recensione
 
 
 
           
Home    |    Progetto Tolkien    |    Chi Siamo     |    Copyright    |    Aiuto   |   Scrivici
© 1999- 2004 Eldalie.it Spazio Offerto da Gilda Anacronisti