Focus On
 
 

 

L'antica tradizione marziale italiana delle scuole di scherma

Quando si parla di arti marziali, di arte della spada, di discipline di combattimento, tutti pensano a samurai che brandiscono luccicanti katane, oppure a combattenti addestrati nel kung fu. Ma la maggior parte delle persone si dimentica che esiste una forte tradizione marziale anche in Europa, e che (sebbene non sia di moda come le arti orientali) si può perseguire la via della spada medievale, l'arte marziale dei cavalieri. Questo è lo spirito della Società d'Arme dell'Aquila, che si prefigge di insegnare le tecniche di combattimento con la spada usate in Europa nel medioevo.
La Società opera in Emilia Romagna, ma l'interesse del sito va ben oltre la sua localizzazione sul territorio: infatti nella loro pagina web si possono leggere interessanti note storiche sugli ordini cavallereschi, suggerimenti sull'uso della spada, note tecniche sugli stili, ed anche una sezione sul tiro con l'arco e la lotta italiana.
Nella sezione “La società” possiamo trovare tutto ciò di cui c'è bisogno per trovare – ed affiliarsi, potenzialmente – alla Compagnia dell'Aquila; ed anche di più. Oltre ai dati tecnici, infatti, troviamo un'interessante carrellata storica sulle maggiori scuole medievali di spada, in Italia, fra le quali spicca la Scuola di Bologna, di cui la Società d'Arme dell'Aquila, che opera nella medesima regione, si sente un po' l'erede spirituale.
Una buona parte di questa sezione, poi, è dedicata all'arte della spada come arte in sé, non come mera tecnica, e cioè vengono elencati i suoi presupposti filosofici, il concetto di cavalleria, l'etica dell'arte della spada, insomma tutto ciò che distingue un cavaliere da un semplice soldato.
La sezione “Scherma”, invece, tratta del lato più prettamente tecnico della disciplina. Dapprima abbiamo una presentazione della storia della scherma, in cui sono citati una lunga serie di personaggi, famosi per altre imprese, che si dilettavano anche nel tirare di spada. La sezione prosegue, poi, con la spiegazione dei termini alchemici che sono sottesi all'arte della spada medievale: tempo, velocità e misura. Interessante, poi, è la descrizione delle tre armi usate nella scherma medievale, e cioè la spada ad una mano, quella a due mani, e la cosiddetta “spada da lato”, cioè la spada rinascimentale, usata spesso e volentieri in coppia con un pugnale, o con il mantello (da cui il famoso binomio “cappa e spada”).
La sezione probabilmente meglio curata, poi, è quella della storia, che parte da un excursus sulla tradizione militare romana, per poi trattare in modo estremamente preciso ed esaustivo la storia delle scuole tradizionali emiliane; a ciò, poi, si vanno ad aggiungere una rapida trattazione sui “Frati gaudenti”, ed un ottimo saggio sui tre degli ordini di cavalleria principali del medioevo: i Templari, gli Ospitalieri, e l'Ordine di S. Alessandro Nevskij. Questo saggio è forse il meglio curato e più approfondito, ed è ricco di notizie storiche (nonostante sui Templari, si sa, le notizie siano spesso discordanti).
Il sito presenta ancora alcuni spunti interessanti, dalle note sul tiro con l'arco tradizionale ad un esaustivo dizionario di termini duecenteschi, da una serie di citazioni sull'arte della spada alle foto delle rievocazioni storiche organizzate dalla Società.
Questo sito è molto ben strutturato ed esaustivo, e fornisce il giusto numero di informazioni circa l'Arte della Spada da soddisfare il curioso occasionale, ma da rinfocolare il desiderio di conoscenza di una persona più interessata, stuzzicandolo a provare il corso, per sentire il brivido di mettersi sulla strada degli antichi cavalieri.

Indice
 
Commento
 
 
           
Home    |    Progetto Tolkien    |    Chi Siamo     |    Copyright    |    Aiuto   |   Scrivici
© 1999- 2004 Eldalie.it Spazio Offerto da Gilda Anacronisti