Focus On
 
 

 

Un'ampia finestra sui mondi. Fantastici, naturalmente

La questione sul ruolo del fantasy nel panorama culturale nostrano è sempre accesa e tuttora discussa, peraltro non sempre a dovere e a tono da chi opera nel settore dell'editoria e dell'informazione e che quindi, a nostro umile parere, dovrebbe farsi carico di recepire quest'esigenza e darvi adeguato riscontro.

Una cosa però è certa: una fetta sempre più consistente di pubblico segue, apprezza, vuole approfondire questo particolare genere. Quella che da molti è etichettata come una moda, o peggio, si rivela invece una vera e propria passione collettiva, durevole e sempre più rilanciata ogni volta che sulla soglia compare un prodotto di qualità, sia esso cinematografico, letterario, "fumettistico" (sarà un termine lecito?) o altro.

Ovviamente, data la portata del fenomeno, fra i cultori del fantastico ve ne sono forzatamente di quelli che si dedicano al "consumo" di questi prodotti in modo "usa e getta". Ma non è corretto allargare l'etichetta a tutti gli appassionati e interessati, dal momento che tra questi ve ne sono anche di animati da tutt'altro spirito. Dal nostro punto di vista siamo convinti che il fantastico sia comunque un genere artistico con tutti i crismi, e che pertanto valga assolutamente la pena accostarvisi col rispetto e perfino, nei casi più eclatanti, col desiderio di studiarne caratteristiche e particolari interessanti. Imbattendoci nel sito FantasyMagazine abbiamo avuto modo di scoprire che non siamo i soli. Anzi, siamo in ottima e nutrita compagnia...

Gli stessi fondatori e curatori di FantasyMagazine condividono quest'approccio, naturalmente. Ma a giudicare dai "numeri", freddi finché si vuole ma pur sempre indicativi di come stanno le cose, si scopre che questa posizione ha un certo qual fondamento. Il sito si proponeva e si propone come guida di riferimento a tutto quanto fa informazione in campo fantasy - e con "tutto" si intende proprio tutto, dal fiabesco d'antan ai grandi filoni letterari e cinematografici odierni. Dunque, i numeri dicono essenzialmente due cose: che la tendenza verso il fantastico è effettivamente quella che si diceva pocanzi, e che gli amici di FantasyMagazine vi stanno dando risposta in modo estremamente efficace. Si parla infatti di migliaia di visite al giorno, di centinaia di migliaia di accessi mensili (per i numeri esatti, a oggi, si rimanda all'intervista a Franco Clun, raggiungibile dal menu a lato). Numeri che parlano chiaro, insomma, per una volta.

Le ragioni di cotanto movimento saltano all'occhio non appena si raggiunge il sito, di cui a tutta prima colpiscono l'efficacia di una grafica e di una impaginazione sobrie ma eleganti e funzionali, come si conviene ad un sito molto ricco e frequentato. FantasyMagazine nasce come fonte di notizie ed informazioni, ma essendo nato nell'ambito delle attività culturali di Delos non poteva non finire per raccogliere ben altro che il solo archivio di notizie. Infatti all'apertura della pagina iniziale si scopre che, oltre alla sezione principale (Home), che fa un po' da "copertina" dell'edizione corrente e ne mette in evidenza tutti i contributi salienti, vi sono molte altre sezioni tematiche, delle quali di seguito diamo una carrellata giusto a titolo informativo (sul sito c'è molto di più, ovviamente, che vi invitiamo a visitare direttamente) e a cui si accede dalla barra del menu subito sotto l'intestazione.
La sezione Notizie costituisce il "cuore pulsante" del sito. Raccoglie tutte le novità e segnalazioni inerenti la cultura fantasy ed è ulteriormente divisa in numerosi canali tematici, tra i quali ovviamente gli appassionati della Terra di mezzo non potranno non soffermarsi su http://www.fantasymagazine.it/notizie/il_signore_degli_anelli/
Agenda è la sezione che fa da vetrina degli eventi da segnalare, ed è a sua volta suddivisa in categorie a seconda del rispettivo tipo di eventi (conferenze, momenti celebrativi, mostre, ecc.).
La sezione Tv offre una notevole raccolta di tutto, e sottolineo tutto, quanto passa nell'etere in fatto di programmi televisivi, di qualsiasi natura, legati a temi fantastici.
Rubriche è una bella sezione di approfondimento che raccoglie articoli tematici, interviste, resoconti di eventi pubblici e finestre letterarie, con una congrua dose di materiali per giocare di ruolo, cosa che non guasta mai.
Apprezzabilissima la sezione Racconti, contenitore di contributi testuali: vi si trovano brani di volumi, prefazioni e altri campioni di narrativa siglati da penne raffinate, indipendentemente dal rispettivo e attuale livello di notorietà.
E' poi la volta di Libri, Cinema e Dvd: si tratta di tre sezioni composte essenzialmente di recensioni, come dicono i rispettivi titoli, e la loro caratteristica saliente è che sono aperte a collaborazioni esterne - e, data la mole di materiali potenzialmente recensibili, l'istinto mi dice che lo staff ricerchi ed apprezzi queste collaborazioni con una certa decisione...
Alcuni tra i siti di riferimento per le principali tematiche trattate sono poi citati nella sezione dei Link; il fatto che Eldalië vi compaia è motivo di un certo orgoglio da parte nostra, se ci è concesso un pizzico di bonario autocompiacimento ogni tanto...
Chiude la panoramica il Forum, l'irrinunciabile finestra di contatto con lettori e simpatizzanti: l'elevato numero di utenti registrati e di messaggi inviati, che qui non è il caso di riportare in quanto sono dati che invecchiano in fretta, sono indice di una community vivace e partecipe che senza dubbio è stimolo e occasione di crescita come non mai - e questo lo possiamo testimoniare direttamente, vivendolo sulla nostra pelle e sui nostri kilobytes. I gestori di FantasyMagazine lo hanno capito alla perfezione, non a caso una sezione del forum è dedicata a "cassetta delle idee" per il magazine stesso.

Come già detto, il sito offre ancora moltissimo altro materiale, ma visionarlo e recensirlo tutto non è cosa praticabile, anche solo per non privare nessuno della sorpresa di andare a scoprire i contenuti direttamente alla fonte. Ribadito che per l'appunto questa non è che una delle risorse offerte dall'associazione Delos, che in ambito editoriale offre ancora molto altro e su cui magari ci soffermeremo in uno dei nostri prossimi speciali mensili, non ci resta che rivolgere un caloroso e sincero attestato di stima a Franco Clun, Riccardo Coltri, Silvio Sosio e Franco Forte per la preziosa opera messa in Rete, a disposizione di tutti i cultori del fantastico.

Indice
Intervista
Le notizie
 
 
           
Home    |    Progetto Tolkien    |    Chi Siamo     |    Copyright    |    Aiuto   |   Scrivici
© 1999- 2004 Eldalie.it Spazio Offerto da Gilda Anacronisti