Focus On
 
 

 

Un sentiero di note da Gondor a Valinor

Tolkien e la musica, un rapporto complesso, non sempre evidente ma forte ed intenso. Non comincia tutto con la Musica degli Ainur? E' significativo come il professore assegni proprio alla musica il merito della Creazione. Il Verbo, il principio vitale in fondo da forma alle idee, ai sogni , all'immaginazione cantata dagli spiriti eletti, è quindi lo strumento attraverso quale si concretizza la musica.

Per Tolkien il linguaggio stesso era musica, una successione di suoni codificati da capire, interpretare, reinventare , non è poi così assurdo definire il Professore come un “Compositore di lingue”. Il suo mondo è così completo, così pervaso da una “realtà fantastica”, da spingere altre menti creative verso gli stessi obiettivi, utilizzando ognuno gli strumenti più adatti a completare un'opera che è si letteratura, ma anche filosofia, visione e pensiero.

Che importa se sappiamo che questo completamento è impossibile? Che ci sarà sempre una nuova interpretazione, un'altra storia, un nuovo modo di esprimere la propria appartenenza alla Terra di Mezzo attraverso la letteratura, la scultura, il disegno e, non ultima, la musica?

Edoardo Volpi Kellermann, pianista e compositore, da oltre vent'anni trae ispirazione dal mondo di J.R.R.Tolkien per la creazione di melodie che riflettono le emozioni che la Terra di Mezzo suscita in lui. L'esperienza e la passione lo spingono a divenire l'anima di un progetto musicale che coinvolge anche Giuseppe Festa, cantante del gruppo Lingalad e Davide Perino, voce di Frodo Baggins nella versione italiana del film di Peter Jackson, un progetto al quale si stanno unendo altri artisti di grande livello che a Tolkien si ispirano o si sono ispirati.

www.tolkieniana.it è il sito web che presenta tale progetto, ancora in evoluzione eppure concretamente avviato grazie alla pubblicazione del primo Compact Disc Verso Minas Tirith, giugno 2004.

Il sito si apre con un'immagine accattivante, che ci trasporta immediatamente nel clima fantastico della Terra di Mezzo, un tema grafico comune a tutte le sezioni.

Il progetto Tolkieniana viene presentato con semplicità e chiarezza, corredato da informazioni sugli eventi ad esso collegati (concerti, conferenze, dibattiti) e sulla pubblicazione del primo CD musicale.

Particolarmente intrigante è l'idea alla base della “community”, che si riallaccia direttamente alle parole scritte da Tolkien sulla creazione di una mitologia per l'Inghilterra. Il professore auspicava un futuro in cui artisti e letterati, continuassero la sua opera, trasformandola in un patrimonio culturale comune e interdisciplinare. In questo contesto anche Eldalie trova la sua collocazione, lo sviluppo letterario, critico e analitico è parte integrante di un ideale connubio tra musica, scultura, pittura ed ogni altra forma di espressione umana.

Altre sezioni, “media” e “rassegna stampa” contengono articoli e notizie, unitamente alla recensione del primo CD “Verso Minas Tirith”.

E la musica? Naturalmente c'è. I link riguardanti il CD conducono alle pagine web di www.evkmusic.it, dove potrete conoscere tutto del compositore e scaricare esempi del suo lavoro. La presentazione di “Verso Minas Tirith“ è chiara ed esaustiva, si possono ascoltare le esecuzioni musicali tratte dai brani del CD e leggere le poesie interpretate da Davide Perino.

Per quanto riguarda lo stile musicale lo trovo complesso e semplice al tempo stesso, ma, essendo un profano, vi rimando alle spiegazioni dettagliate e interessanti che offre www.tolkieniana.it.

Unsito web consigliato a tutti gli appassionati di Tolkien, un modo diverso di apprezzare l'opera del professore, che apre una finestra sulle innumerevoli possibilità che la Terra di Mezzo ci offre.

Indice
Intervista
Testi
 
 
           
Home    |    Progetto Tolkien    |    Chi Siamo     |    Copyright    |    Aiuto   |   Scrivici
© 1999- 2004 Eldalie.it Spazio Offerto da Gilda Anacronisti