HEREN ISTARION
I novizi Istari di Eldalië


[Elenco dei membri]

Pur non dovendo combattere Signori delle Tenebre in forma tangibile, la vita quotidiana odierna può riservare (e riserva a piene mani) momenti molto duri, prove da superare, difficoltà da attraversare... Rimane vero il motto secondo il quale nessuno può scegliersi i momenti e il periodo in cui svolgere la sua esistenza: tutto ciò che resta da fare è decidere come impiegare quel periodo, fin quanto dura. E questo vale per tutti.

Naturalmente non potremmo avere un Grigio Pellegrino di ritorno a guidarci in queste fatiche quotidiane, che riguardano soltanto noi e che spetta a noi affrontare e risolvere. La vita è affar nostro. Non potremmo contare sull'aiuto diretto e concreto di creature celesti per affrontare le esperienze che devono plasmarci e farci crescere nel nostro percorso.
Però qualcosa di concreto potremmo farlo ugualmente. Chi se la sente può cercare di mettere a disposizione degli altri parole di conforto, gesti d'aiuto - parole e gesti che non possono sostituire quelli di chi è in difficoltà, non devono servire a dominare le menti, bensì a infondere la fiducia di poter contare sulle proprie forze.
In questo, ci possono essere tante piccole missioni quotidiane analoghe a quelle degli Istari della Terza Era. Per questo pensiamo che ricostruire un gruppo che si ispiri a quell'antica filosofia possa essere tanto di grande aiuto nel crescere individualmente, quanto di supporto a chi ne ha bisogno.

Ovviamente i "poteri" di cui disporre non potranno essere alcunché di innato o celestiale! Saranno essenzialmente: forza d'animo, generosità, voglia di mettersi in gioco, curiosità, voglia di scoprire e imparare continuamente nuove cose, voglia di lavorare sulla propria profondità spirituale per accrescerla, desiderio di acquisire saggezza e di condividerla con coloro che lo vogliano.

Chi, leggendo delle gesta dell'Anello, senta che nel suo piccolo e nel suo quotidiano può agire sacrificandosi un poco per beneficio di coloro che sono nel bisogno, operando costantemente nel proprio miglioramento per poi essere in grado di condividere l'esperienza acquisita al momento opportuno, non ha che da dirlo: la strada è tracciata, ma è lunga e ardua ed è meglio percorrerla in più d'uno.

[GC]

 Home    |   Progetto Tolkien   |   Chi Siamo   |   Copyright    |    Aiuto   |   Scrivici
© 1996 - 2001 Eldalie.it In collaborazione con Gilda Anacronisti