Eldalie.it - Forum

RSS Forum di Eldalie [in lavorazione]
[Go]


Ho dimenticato la password
Iscritti online sul forum:
 
  1. ATTENZIONE: LAVORI IN CORSO
Letteratura Russa
Pagina 1 di 2. Vai a pagina 1 2
AutorePost
Pagina 1 di 2. Vai a pagina 1 2

Senta

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con eldalie.it
Registrato il:
20-02-2003
Località:
N/A
Post:
97
Letteratura Russa
Adoro la letteratura russa....anche se non pretendo di aver letto ancora abbastanza. Per il momento mi sto dedicando a una lettura sistematica di Dostoevskij (spero d'averlo scritto giusto....), o quasi, dal momento che intervallo di qualche settimana il passaggio da un libro all'altro.
Non posso nemmeno dire che fra questi, Puskin, Lermontov, Tolstoj, Dostoevskij, Checov, Turgenev, Gogol (sono quelli che ho letto fino a oggi) ce ne sia uno che preferisca...
A dire il vero non riesco nemmeno a spiegare bene perchè mi piaccia così tanto, ma penso di apprezzarne la profondità, la scorevolezza (so che molti non saranno d'accordo con me) e la "modernità" (aggettivo osceno, tutti i grando libri sono moderni....).....
Vorrei sapere cosa ne pensate, quale autore preferite e altre cose del genere...

P.S. non vorrei passare per "fanatica", ma amo anche la musica russa (Tcaicovski, Skriabin, Rokofiev, Mussorski ecc...) e quella di altri paesi dell'est (Janacek, Smetana, Dvorak ecc...)

P.S.S. a proposito, non mi proteste consigliare qualche autore dell'est non russo (non Kafka perchè lo conosco e a essere sincera non mi entusiasma più di tanto)?

Per la tua tenerezza t'ho portato/la placida preghiera dell'amore/il mio primo dolore sulla terra/ e le lacrime prime che ho versato.(M.J.Lermontov)

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 04-04-2003 17:45
  • clicca oer vedere il profilo di 2847
  • Cerca altri post di Senta
  • cita questo messaggio

Eowyn15

foglia di Telperion
Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con S.T.S.
Registrato il:
19-08-2002
Località:
N/A
Post:
3332
Io purtroppo non sono un'esperta di letteratura russa (sono laureata in inglese e ho studiato anche la letteratura francese, tedesca e americana), ma ho letto qualcosa e quindi posso dare un parere. Quello che ho letto (o visto a teatro) è sicuramente qualcosa di molto intenso, che non lascia indifferenti. L'opera che mi è rimasta più impressa è "I fratelli Karamazov" di Dostoevskij, un romanzo di una complessità unica. Un'altra opera che mi ha molto colpito - anche se su scala minore - è la poesia di Esenin "Confessioni di un malandrino", che conosco anche nella versione musicata da Angelo Branduardi.

A proposito di musica, pur non essendo una cultrice della musica classica, conosco un bel po' di cose, e sono d'accordo con te sui compositori che hai citato. Uno dei miei brani preferiti in assoluto è la suite Scheherazade di Rimsky-Korsakov.

Quanto ad autori di letteratura dell'Est europeo... beh, Kafka anzitutto è di lingua tedesca. Adesso mi viene in mente solo Molnar (ungherese, autore de I ragazzi della via Pal) e Ivo Andric (ex Jugoslavia, autore de Il ponte sulla Drina) - ma ce ne sono molti altri che però mi devono venire in mente.

Bring me my bow of burning gold Bring me my arrows of desire Bring me my spear - o clouds unfold! Bring me my chariots of fire...

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 04-04-2003 18:52
  • clicca oer vedere il profilo di 1068
  • Cerca altri post di Eowyn15
  • cita questo messaggio

Loss

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_finrod_fela
RaminghiEldalië Bologna - Mindoni EldaEldalie Milano - Oromandi Endoreo
Registrato il:
09-03-2003
Località:
N/A
Post:
615
...io resto della mia teoria: la letteratura russa è bella finché non la devi studiare a scuola La mia prof a momenti mi sta rovinando il crescente entusiasmo che nutrivo per i russi prima di cominciare a studiarli con lei.
A parte questo, hai ragione, è fantastica, una volta che t'abitui al ritmo!
Comunque sì, "Dostoevskij" si scrive così.

A me piacciono molto certe poesie di Puškin, "Le anime morte" di Gogol' e le pieces di Čechov. "Zio Vania" è divertentissimo. Anche lo stile di Bok è interessante (non sono sicura che in italiano si translitteri così...).

Sommartid, jag är tystnaden och vinden. Mitt land är ditt land, allt är fritt. Sommartid, jag är lyssnaren som tårar mot din kind... Min dröm är din...

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 04-04-2003 19:46
  • clicca oer vedere il profilo di 2973
  • Cerca altri post di Loss
  • cita questo messaggio

Fingolfin80

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_fingolfin
Eldalië Bologna - Mindoni Elda
Registrato il:
14-07-2002
Località:
Bologna
Post:
1098
Tutta la letteratura è bella se non la studi a scuola, Loss!
Per quello che riguarda gli autori russi, dipende , come sempre, da che autori si citano. Amo Dostoevskij, ho letto qualcosa di Puskin e sono letteralmente impazzito per "Il maestro e Margherita di Bulgakov. Ma devo ammettere un mio limite: non riesco proprio a digerire Tolstoj...

The mind is the own place, and in itself can make an heaven of hell, an hell of heaven

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 04-04-2003 20:43
  • clicca oer vedere il profilo di 1764
  • Clicca qui per inviare una email a Fingolfin80
  • Cerca altri post di Fingolfin80
  • cita questo messaggio

Senta

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con eldalie.it
Registrato il:
20-02-2003
Località:
N/A
Post:
97
Concordo con Fingolfin, è difficile, se non impossibile che la letteratura che si studia a scuola piaccia. Per apprezzare certi autori ho dovuto aspettare l'università....

X Eowyn15: Anche a me piace moltissimo Scherazade di Rymsky-Korsakov, anche se non l'ho nominato tra gli autori che ho citato, ma in fin dei conti ho dimenticato Stravinsky e Shostakovich....

x Fingolfin: devo ammettere che anch'io, a volte ho delle difficoltà con Tolstoj, il più è superare il primo capitolo....anche se devo dire di aver letto solo Guerra e pace e La sonata a Kreuzer (spero di averlo scritto bene), quindi mi mancano alcune delle sue opere più importanti....comunque se devo essere sincera preferisco Dostoevskij.....

Per la tua tenerezza t'ho portato/la placida preghiera dell'amore/il mio primo dolore sulla terra/ e le lacrime prime che ho versato.(M.J.Lermontov)

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 05-04-2003 09:12
  • clicca oer vedere il profilo di 2847
  • Cerca altri post di Senta
  • cita questo messaggio

Erumer

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con rohan
Súlë Carmeva imíca OlvarCircolo Taglio e CucitoEldalie Milano - Oromandi Endoreo
Registrato il:
01-04-2003
Località:
Tirano
Post:
848
Anche a me piacciono molto gli scrittori russi... Dostoevskij ha scritto tra quelli che per me sono alcuni dei più grandi romanzi di tutti tempi: I Karamazov in primis; Delitto e castigo, più compatto e unitario; L'idiota, scoperto da poco... i Demoni mi son piaciuti meno, poi bello, massiccio e incazzato Le memorie del sottosuolo; strano e un po' di corsa(in effetti era in ritardo con le consegne) il Giocatore; lento da mettere in moto come costruzione letteraria l'Adolescente.
Di Tolstoj mi limito all'Anna Karenina, di cui ricordo poco, solo che mi piacque ai tempi; geniale le Anime morte di Gogol, che vorrei comprare e rileggere. E a parte tutto avrei bisogno di Puskin, visto che citano topoi e personaggi suoi ogni due per tre.
Non ultimo Bulgakov... il Maestro e Margherita è tra i miei preferiti, non male anche Cuore di cane, Diavoleide, e tanti altri racconti.

In fondo quello che mi piace dell'uomo russo è quella capacità di grandi eccessi in ogni direzione, dall'abbietta depravazione all'eroismo più alto, tutto in una stessa persona, tutto in modo... russo, non trovo sinonimi. Una sintesi degli opposti che rende tanto interessente l'animo umano quando non si sforza di ricercare la totale coerenza, quando ciò può andare a scapito del contenuto, e della bellezza.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 06-04-2003 04:41
  • cita questo messaggio

Meriadoc il Magnifico

foglia di Telperion
Silmaril
anello del potere anello del potere
alleato con rohan
Registrato il:
07-02-2003
Località:
Castelli Calepio
Post:
1424
mmm... la letteratura russa la studia la mia ex.. al massimo chiedo a lei.......

NB:Com'è che non ti piace KAFKA?????????????
??????????????????????????????????????
???????????????????????????????????
?????????????????????????????????

son fuori..... scusate la brevità del msg...cmq si è capito cosa vorrei sapere....

"She should not die, so young and beautiful. At least, she should not die alone." - Merry, on the Pelennor Fields

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 06-04-2003 04:43
  • clicca oer vedere il profilo di 2662
  • Cerca altri post di Meriadoc il Magnifico
  • cita questo messaggio

Senta

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con eldalie.it
Registrato il:
20-02-2003
Località:
N/A
Post:
97
X Meriadoc: a essere sincera non riesco a spiegarmi perchè non mi convinca del tutto Kafka...deve essere qualcosa di epidermico...e non è la prima volta che qualcuno me lo chiede, quindi sei uno dei tanti a cui non ho risposto. C'è qualcosa, anche se non ho capito cosa, che non me lo fa amare. comunque il fatto che non mi entusiasmi non vuol dire che non lo possa sopportare...

X Erumer: concordo con quanto dici di Dostoevskij, anche se devo ammetere di dover ancora leggere i Fratelli Karmazov, ma provvederò quanto prima. Una settimana fa ho letto Povera gente (il suo primo romanzo) e mi è piaciuto molto, benchè, come tutte le opere prime sia ancora un po' acerbo...comunque è l'unico romanzo epistolare che mi abbia veramente convinta.
Per quanto riguarda Puskin, ti posso consigliare "Eugenio Onegin" di cui Dostoevskij criticò il finale, "La dama di picche", "La solitaria casetta sull'isola di Vassilij", "I racconti di Belkin" citati da Dostoevskij in "Povera gente"...e le sue poesie (ne esiste una raccolta completa pubblicata da Adelphi)

Per la tua tenerezza t'ho portato/la placida preghiera dell'amore/il mio primo dolore sulla terra/ e le lacrime prime che ho versato.(M.J.Lermontov)

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 06-04-2003 09:59
  • clicca oer vedere il profilo di 2847
  • Cerca altri post di Senta
  • cita questo messaggio

Eowyn15

foglia di Telperion
Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con S.T.S.
Registrato il:
19-08-2002
Località:
N/A
Post:
3332
Se posso intervenire, Kafka è un autore ben diverso dai russi per formazione e influenze: un ebreo boemo di lingua tedesca, vissuto nel periodo finale dell'impero austro-ungarico - che con tutti i suoi difetti era un sistema ben più aperto e tollerante dell'impero russo. A parte questo, non è certo un autore facile, data la profonda angosciosità delle sue opere (neanche i russi sono facili, ma per motivi diversi). A me è rimasto molto impresso "Nella colonia penale", che è un racconto dell'orrore veramente magistrale.

Bring me my bow of burning gold Bring me my arrows of desire Bring me my spear - o clouds unfold! Bring me my chariots of fire...

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 06-04-2003 10:58
  • clicca oer vedere il profilo di 1068
  • Cerca altri post di Eowyn15
  • cita questo messaggio

Fíriel Tindómerel

foglia di Laurelin foglia di Telperion
Silmaril Silmaril

alleato con S.T.S.
Tolkien 2005Compagnia del CannelloOperatori
Registrato il:
08-09-2002
Località:
(CH) Giubiasco
Post:
16734
Ho apprezzato Kafka nel suo essere particolare, ho adorato il Castello, ed un sacco dei suoi racconti brevi. Non conosco gli altri autori da voi citati

L’analogia dei contrari é il rapporto della luce all’ombra,della vetta all’abisso,del pieno al vuoto.L’allegoria,madre di tutti i dogmi,é la sostituzione dell’impronta al suggello,delle ombre alla realtà,la menzogna della verità e la verità della menzogna

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 06-04-2003 14:24
  • cita questo messaggio

Senta

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con eldalie.it
Registrato il:
20-02-2003
Località:
N/A
Post:
97
Eowyn grazie per la delucidazione...
sapevo che Kafka era di lingua tedesca, ma l'ho messo ugualmente tra gli scrittori dell'est europeo, semplicemente per la provenienza geografica...ma probabilmente ho sbagliato. Effettivamente lo spirito delle sue opere è molto diverso da quello degli scrittori russi...
Avrei dovuto riflettere più accuratamente...in fin dei conti non direi mai che Chopin è un compositore dell'est europeo solo perchè è nato in Polonia. So perfettamente che è un caso totalmente deiverso, comunque penso di aver chiarito l'idea.
Ancora una volta grazie per la delucidazione

Per la tua tenerezza t'ho portato/la placida preghiera dell'amore/il mio primo dolore sulla terra/ e le lacrime prime che ho versato.(M.J.Lermontov)

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 06-04-2003 16:36
  • clicca oer vedere il profilo di 2847
  • Cerca altri post di Senta
  • cita questo messaggio

Meriadoc il Magnifico

foglia di Telperion
Silmaril
anello del potere anello del potere
alleato con rohan
Registrato il:
07-02-2003
Località:
Castelli Calepio
Post:
1424
mmm... è un po' che non leggo Kafka....

"Il castello" è stupendo... ma la rabbia per il fatto che è incompiuto è terribile....

nella lista cose da chiedere nell'aldilà:
1-a kafka come finisce il libro... perchè so che lui sa come lo voleva finire... e non lo ha fatto....

2-a JRRT x' non ha dato eredi al Magnifico!!!!

cmq Kafka è un autore straordinario... ha dato voce alla frustazione di inizio secolo.... il trauma per la fine del positivismo e l'incrinarsi dei grandi impoeri ottocenteschi.... (sintesi troppo banale lo so... ma dovrei riprenderlo in mano prima.... per dire qualcosa di +....)

"She should not die, so young and beautiful. At least, she should not die alone." - Merry, on the Pelennor Fields

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 06-04-2003 17:45
  • clicca oer vedere il profilo di 2662
  • Cerca altri post di Meriadoc il Magnifico
  • cita questo messaggio

Fíriel Tindómerel

foglia di Laurelin foglia di Telperion
Silmaril Silmaril

alleato con S.T.S.
Tolkien 2005Compagnia del CannelloOperatori
Registrato il:
08-09-2002
Località:
(CH) Giubiasco
Post:
16734
hai mai letto "la trottola" di FK? a mio parere un capolavoro... assieme a "il topo"

Firiel

L’analogia dei contrari é il rapporto della luce all’ombra,della vetta all’abisso,del pieno al vuoto.L’allegoria,madre di tutti i dogmi,é la sostituzione dell’impronta al suggello,delle ombre alla realtà,la menzogna della verità e la verità della menzogna

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 06-04-2003 17:49
  • cita questo messaggio

Sweety83

foglia di Telperion
Silmaril
anello del potere anello del potere
alleato con the_shire
Registrato il:
06-04-2003
Località:
N/A
Post:
1489
Essendomi concentrata di più sugli inglesi e i francesi ho letto sono un libro di Tolstoj: " I quattro libri di lettura" e mi è piaciuto molto...comunque in questo periodo sto divorando un libro dopo l'altro e credo che mi avvicinerò molto di più alla letteratura russa .

father into your hands I commend my spirit/ father into your hands why have you forsaken me/ in your eyes forsaken me/ in your thoughts forsaken me/ in your heart forsaken me

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 24-08-2003 16:07
  • clicca oer vedere il profilo di 3102
  • Cerca altri post di Sweety83
  • cita questo messaggio

Fingolfin80

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_fingolfin
Eldalië Bologna - Mindoni Elda
Registrato il:
14-07-2002
Località:
Bologna
Post:
1098
Ho appena finito di leggere I Fratelli Karamazov...
Penso che sia il romanzo più bello che io abbia mai letto nella mia vita! E ne ho letti un bel po'. Ma la completezza dei personaggi, lo stile, la storia... E' tutto perfetto, grandioso e coinvolgente. E penso di essermi ritrovato in tutti e tre i fratelli: aspiro ad essere puro come Aleksej, talvolta mi lascio trasportare da odio ed amore in maniera assoluta come Dmitrij (uomo la cui natura contempla "un doppio abisso") e per la maggior parte del tempo mi sento come Ivàn.

The mind is the own place, and in itself can make an heaven of hell, an hell of heaven

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 27-08-2003 16:45
  • clicca oer vedere il profilo di 1764
  • Clicca qui per inviare una email a Fingolfin80
  • Cerca altri post di Fingolfin80
  • cita questo messaggio

Ecthelion_della_fonte

foglia di Telperion
Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con eldalie.it
Eldalie Milano - Oromandi Endoreo
Registrato il:
20-07-2002
Località:
Peschiera Borromeo
Post:
1322
Mezzo SPOILER/ mezza analisi
"I fratelli Karamazov" è un libro davvero geniale. Complesso, articolato, una sorta di thriller psicologico di altri tempi (anche se certo manca della tensione che pervade leggendo i più moderni e commerciali thriller); un romanzo cristiano, che sonda l'animo dei tre protagonisti, ed anche delle due eroine (Katen'ka e Grus'enka). Alesa, personaggio semplice e buono, disponibile ed incapace di odiare. Un santo, insomma. Ivan, un uomo... normale, dannatamente normale. Intelligente, scettico, intraprendente. Un borghese della nuova generazione, un europeo più che un russo. Dmitrij, il personaggio probabilmente più controverso ed appassionante: focoso, capace di grandi atti, e di grandi bassezze, capace di grande odio, ma anche di grande amore. Katerina Ivanovna, una sorta di "Donna petra" dantesca, una donna tutta d'un pezzo, virtuosa e nobile, ma anche distaccata ed altezzosa, orgogliosa come poche altre. Grus'enka, la passionale Grus'enka, desiderio di Fëdor Pavlovic, tentatrice apparentemente opposta a Katja, e poi a lei così simile, in quanto in fondo donna dolce e capace di grandi sentimenti. Ambedue sono colte al centro delle disgrazie dei Karamazov, la prima per l'amore di Dmitrij, la seconda per quello di Fëdor. E poi i personaggi di contorno, personaggi minori ma non di meno fondamentali: lo starec Zosima, un personaggio davvero fondamentale, una guida spirituale, un saggio come pochi ne esistono. La giovane Liza, espressione di tutti i desideri e le speranze e le incertezze adolescenziali. Smerdjakov, il vero "cattivo" del libro, personaggio ambiguo e macchinatore, figlio bastardo di Fëdor, che cova rancore infinito per i figli veri di suo padre, ed architetta tutto, persino l'assassinio del suo padre e padrone, in modo da far ricadere le colpe sull'innocente Dmitrij.
Ed infine, la figura predominante del libro, quella attorno a cui tutto ruota, che non è il protagonista, ma il promotore delle vicende: Fëdor Pavlovic, alla cui ombra tutte le vicende e le disgrazie dei Karamazov si svolgono, attorno ai suoi soldi, al suo passato, alla sua natura di uomo focoso.
Un libro geniale, di difficile lettura, ma decisamente profondo. Un capolavoro dei più grandi di tutta la letteratura, precursore dei più moderni romanzi thriller, giudiziari o psicologici; ed anche un libro aperto alla virtù, oltre che alle bassezze umane, che ci mostra gli abissi e le vette degli spiriti umani, tutte racchiuse nella figura dei fratelli Karamazov.

A mio avviso questo libro è di certo un capolavoro assoluto; ma devo ammettere che ho apprezzato di più Delitto e Castigo. Del pari geniale, questo libro è però più rapido (400 pagine in meno) e più avvincente. I tormenti di Raskolnikov, la sua risoluzione finale, la sua febbre mentale, il suo innamoramento per Sonja (personaggio che non ha eguali nelle tre donne dei Karamazov: la giovane, che si prostituisce per sostentare la famiglia, il cui patrimonio è costantemente dilapidato dal padre alcolista, è a mio avviso un personaggio estremamente più complesso ed affascinante delle tre donne dei Karamazov, specialmente di Katen'ka, personaggio a cui a mio avviso Dostoevskij non ha dedicato abbastanza spazio), le sue vicende con la sorella, e con l'amico Razumichin, il tutto con il sottofondo del suo tormento, tanto simile a quello di Dmitrij, il desiderio di uccidere, frenato dalle difficoltà che ciò comporta... sono tutti elementi che rendono questo romanzo ancor più geniale dei geniali "I Fratelli Karamazov".

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 27-08-2003 17:20
  • clicca oer vedere il profilo di 168
  • Clicca qui per inviare una email a Ecthelion_della_fonte
  • Cerca altri post di Ecthelion_della_fonte
  • cita questo messaggio
Rispondi [ Torna al forum principale | Torna su ]

Vai a [Go]
Total: 0.071743 - Query: 0.005014 Elaborazione 0.027154 Print 0.001218 Emoticons/Tengwar/Quote 0.001597 © Eldalië.it