Eldalie.it - Forum

RSS Forum di Eldalie [in lavorazione]
[Go]


Ho dimenticato la password
Iscritti online sul forum:
 
  1. ATTENZIONE: LAVORI IN CORSO
Miti, leggende e superstizioni di casa nostra
Pagina 2 di 9. Vai a pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9
AutorePost
Pagina 2 di 9. Vai a pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9

Mornon

foglia di Laurelin foglia di Telperion
Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
OperatoriGuardiani di FeeriaGilda LinguistiComitato Anti-KEldalie Puglia - Laure Londe
Registrato il:
19-04-2002
Localitŗ:
N/A
Post:
23029
Questa discussione è una delle quattro discussioni di appoggio per il saggio sulle fiabe che stiamo mettendo in piedi con tanto impegno.

Queste quattro discussioni sono:

  • per l'organizzazione: Organizzazione Fiabe (http://www.eldalie.it/forum/list_thread.php?iddiscussione=4645) nella sezione "Progetto Tolkien";

  • per i testi delle fiabe: Miti, leggende e superstizioni di casa nostra (http://www.eldalie.it/forum/list_thread.php?iddiscussione=2637) nella sezione "OT - Generale";

  • per le creature mitiche: Piccoli popoli d'Italia e d'Europa (http://www.eldalie.it/forum/list_thread.php?iddiscussione=4511) nella sezione "OT - Generale";

  • per la parte di critica generale: Fiabe: commenti, analisi ed IDEE (http://www.eldalie.it/forum/list_thread.php?iddiscussione=4876) nella sezione "OT - Generale".

    Il gruppo di lavoro si appoggia anche a estemporanee sessioni in chat e a una mailing list.

    Attenzione: non c'è nulla cui iscriversi per ora, la lista di iscrizione è lí perché per mettere questo messaggio in cima alla discussione non si poteva fare altrimenti.

    Se l'argomento vi interessasse contattate in privato Fram.

    Grazie, Fram.


    Possiamo diventare adulti fuori. Dobbiamo rimanere bambini dentro.

    Lista iscrizioni

    ATTENDERE

    Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

  • Scritto il 27-10-2004 23:49
    • clicca oer vedere il profilo di 1453
    • Clicca qui per inviare una email a Mornon
    • Cerca altri post di Mornon
    • cita questo messaggio

    Gw√ģl Eryniell

    foglia di Telperion
    Silmaril
    anello del potere anello del potere anello del potere
    alleato con house_of_elrond
    S√ļl√ę Carmeva im√≠ca Olvar
    Registrato il:
    20-11-2002
    Localitŗ:
    N/A
    Post:
    1445
    Qualcuno sa perchè il numero 17 dovrebbe portar sfortuna?

    Lady G.

    Arma ancora pi√Ļ temibile del canto √® il silenzio delle sirene. F. Kafka

    Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

    Scritto il 29-09-2003 20:04
    • clicca oer vedere il profilo di 2276
    • Cerca altri post di Gw√ģl Eryniell
    • cita questo messaggio

    Galadriel dama della luce

    foglia di Telperion
    Silmaril
    anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
    alleato con lothlorien
    Registrato il:
    26-02-2003
    Localitŗ:
    Umbria
    Post:
    2987
    perchè di solito il 17 del mese gli esattori andavano a riscuotere le tasse e per molti era un grosso problema

    i amar prestar aen, han mathon ne nen, han mathon ne chae a han noston ne 'wilith. The world is changed, i feel it in the water, i feel it in the earth i smell it in the air. (The Lord of the Rings The Fellowship of the Ring film)

    Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

    Scritto il 29-09-2003 20:16
    • clicca oer vedere il profilo di 2908
    • Cerca altri post di Galadriel dama della luce
    • cita questo messaggio

    Nuitari

    foglia di Laurelin
    Silmaril Silmaril
    anello del potere
    alleato con house_of_elwe
    Eldalie Milano - Oromandi Endoreo
    Registrato il:
    29-06-2003
    Localitŗ:
    milano
    Post:
    4623
    Galadriel dama della luce il 29-09-2003 20:16 ha scritto:
    perchè di solito il 17 del mese gli esattori andavano a riscuotere le tasse e per molti era un grosso problema


    ma quindi è nata in italia questa cosa?
    ho è tipico anche di altri paesi?
    ora che mi viene in mente, mi pare che in america invece il numero sfortunato sia il 13 e lo evitano anche nei palazzi.. come mai?

    Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

    Scritto il 29-09-2003 20:19
    • clicca oer vedere il profilo di 3461
    • Clicca qui per inviare una email a Nuitari
    • Cerca altri post di Nuitari
    • cita questo messaggio

    Galadriel dama della luce

    foglia di Telperion
    Silmaril
    anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
    alleato con lothlorien
    Registrato il:
    26-02-2003
    Localitŗ:
    Umbria
    Post:
    2987
    il 17 è tipicamente made in italy! per il 13 non so cmq è vero che alcune volte lo saltano sia nel numero delle stanza che nel numero dei piani.

    i amar prestar aen, han mathon ne nen, han mathon ne chae a han noston ne 'wilith. The world is changed, i feel it in the water, i feel it in the earth i smell it in the air. (The Lord of the Rings The Fellowship of the Ring film)

    Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

    Scritto il 29-09-2003 20:22
    • clicca oer vedere il profilo di 2908
    • Cerca altri post di Galadriel dama della luce
    • cita questo messaggio

    Mornon

    foglia di Laurelin foglia di Telperion
    Silmaril Silmaril Silmaril
    anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
    OperatoriGuardiani di FeeriaGilda LinguistiComitato Anti-KEldalie Puglia - Laure Londe
    Registrato il:
    19-04-2002
    Localitŗ:
    N/A
    Post:
    23029
    Per il 17, a quanto ne so io nell‚Äôantica Roma si scriveva con le lettere XVII. Cambiando l‚Äôordine delle lettere si ottiene la parola VIXI, cio√® ‚Äúsono vissuto‚ÄĚ, ‚Äúho finito di vivere‚ÄĚ, dunque ‚Äúsono morto‚ÄĚ. I Romani, popolo estremamente superstizioso, pensando di rinvenire nel 17 un presentimento di morte lo hanno sempre considerato un numero sfortunato. Comunque, ho letto anche che, fino al Medioevo, era considerato un numero fortunato.

    Per il 13, la supertizione nasce in Asia: 13 sono gli spiriti aleggianti intorno al focolare domestico. 12 sono buoni ma il tredicesimo impersonificante la miseria, il dolore, la morte.

    Possiamo diventare adulti fuori. Dobbiamo rimanere bambini dentro.

    Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

    Scritto il 29-09-2003 20:24
    • clicca oer vedere il profilo di 1453
    • Clicca qui per inviare una email a Mornon
    • Cerca altri post di Mornon
    • cita questo messaggio

    Nuitari

    foglia di Laurelin
    Silmaril Silmaril
    anello del potere
    alleato con house_of_elwe
    Eldalie Milano - Oromandi Endoreo
    Registrato il:
    29-06-2003
    Localitŗ:
    milano
    Post:
    4623
    Mornon il 29-09-2003 20:24 ha scritto:
    Per il 17, a quanto ne so io nell’antica Roma si scriveva con le lettere XVII. Cambiando l’ordine delle lettere si ottiene la parola VIXI, cio√® “sono vissuto”, “ho finito di vivere”, dunque “sono morto”. I Romani, popolo estremamente superstizioso, pensando di rinvenire nel 17 un presentimento di morte lo hanno sempre considerato un numero sfortunato. Comunque, ho letto anche che, fino al Medioevo, era considerato un numero fortunato.


    è vero!!! l'avevo sentito acnhe io ora che mi ricordo!!!


    Per il 13, la supertizione nasce in Asia: 13 sono gli spiriti aleggianti intorno al focolare domestico. 12 sono buoni ma il tredicesimo impersonificante la miseria, il dolore, la morte.


    ed è arrivato fino in america diffondendosi così a fondo da nn far mettere il piano 13 in molti palazzi? chissà come è stata importata questa tradizione...

    Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

    Scritto il 29-09-2003 21:08
    • clicca oer vedere il profilo di 3461
    • Clicca qui per inviare una email a Nuitari
    • Cerca altri post di Nuitari
    • cita questo messaggio

    Mornon

    foglia di Laurelin foglia di Telperion
    Silmaril Silmaril Silmaril
    anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
    OperatoriGuardiani di FeeriaGilda LinguistiComitato Anti-KEldalie Puglia - Laure Londe
    Registrato il:
    19-04-2002
    Localitŗ:
    N/A
    Post:
    23029
    Nuitari il 29-09-2003 21:08 ha scritto:
    chissà come è stata importata questa tradizione


    Si pensa agli zigari, credenza motivata dal fatto che, nei tarocchi, il 13 e la Morte sono collegati

    Possiamo diventare adulti fuori. Dobbiamo rimanere bambini dentro.

    Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

    Scritto il 29-09-2003 21:12
    • clicca oer vedere il profilo di 1453
    • Clicca qui per inviare una email a Mornon
    • Cerca altri post di Mornon
    • cita questo messaggio

    Luthien Veneanar


    alleato con eldalie.it
    Registrato il:
    24-09-2003
    Localitŗ:
    N/A
    Post:
    8
    Divertente!!
    ad esempio mia nonna mi ha raccontato che quando era piccola sua madre usava lasciare una scopa (non so se è dialettale, comunque intendo una normale granata da spazzare per terra) in camera da letto vicino alla porta. In questo modo gli spiriti cattivi prima di soffocare la gente che dorme dovevano inevitabilmente contare uno per uno tutti i fili della scopa... così facendo si faceva giorno e gli spiriti dovevano scappare!

    sempre mia nonna mi ha raccontato che di notte non è mai bene lasciare i panni stesi fuori......... perchè le streghe vi gettano su maledizioni!!!

    mah!!

    Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

    Scritto il 30-09-2003 11:19
    • clicca oer vedere il profilo di 3754
    • Cerca altri post di Luthien Veneanar
    • cita questo messaggio

    Nuitari

    foglia di Laurelin
    Silmaril Silmaril
    anello del potere
    alleato con house_of_elwe
    Eldalie Milano - Oromandi Endoreo
    Registrato il:
    29-06-2003
    Localitŗ:
    milano
    Post:
    4623
    Luthien Veneanar il 30-09-2003 11:19 ha scritto:
    Divertente!!

    ad esempio mia nonna mi ha raccontato che quando era piccola sua madre usava lasciare una scopa (non so se è dialettale, comunque intendo una normale granata da spazzare per terra) in camera da letto vicino alla porta. In questo modo gli spiriti cattivi prima di soffocare la gente che dorme dovevano inevitabilmente contare uno per uno tutti i fili della scopa... così facendo si faceva giorno e gli spiriti dovevano scappare!


    sempre mia nonna mi ha raccontato che di notte non è mai bene lasciare i panni stesi fuori......... perchè le streghe vi gettano su maledizioni!!!


    mah!!


    hihi carine queste tradizioni!!
    cmq scopa nn è dialettale..almeno la uso anche io come parola.. piuttosto nn avevo mai sentito granata ^^

    Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

    Scritto il 30-09-2003 14:17
    • clicca oer vedere il profilo di 3461
    • Clicca qui per inviare una email a Nuitari
    • Cerca altri post di Nuitari
    • cita questo messaggio

    Jair Ohmsford

    Silmaril Silmaril Silmaril
    anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
    alleato con house_of_earendil
    Registrato il:
    28-06-2003
    Localitŗ:
    Carrara/Napoli
    Post:
    633
    Ora che mi viene in mente,c'è una leggenda legata al castello dei Malaspina,i nobili della Lunigiana.
    Si dice che una principessa era stata data in sposa al signore dei Malaspina,che però la uccise nella sua camera da letto perchè non lo amava.Da quel giorno nella camera da letto della principessa ogni tanto gli oggetti si muovono da soli e si sentono dei lamenti.

    Remember....darkness maybe prevail.........someday......

    Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

    Scritto il 30-09-2003 14:58
    • clicca oer vedere il profilo di 3460
    • Clicca qui per inviare una email a Jair Ohmsford
    • Cerca altri post di Jair Ohmsford
    • cita questo messaggio

    Gw√ģl Eryniell

    foglia di Telperion
    Silmaril
    anello del potere anello del potere anello del potere
    alleato con house_of_elrond
    S√ļl√ę Carmeva im√≠ca Olvar
    Registrato il:
    20-11-2002
    Localitŗ:
    N/A
    Post:
    1445
    Storia di un tranquillo mostro di paese
    Una volta, quando ancora la televisione era un privilegio per pochi, le famiglie di contadini trascorrevano le serate riuniti nei granai o nelle stalle a filare la lana e a sgranare il granturco. Tra una pannocchia e l'altra si chiacchierava e si raccontavano storie e proverbi.
    Il mio pap√† ricorda che per un certo periodo si √® fatto un gran parlare di uno strano personaggio apparso nel tranquillo paesino delle colline marchigiane in cui ha passato parte della sua infanzia. Quest'uomo parlava molto poco (non si sa se per sua indole o perch√® nessuno gli rivolgeva la parola) e passava le giornate spaccando sassi lungo i sentieri delle colline della zona. Se ne andava in giro con un martello in mano e spaccava sassi, questo era quello che faceva. Le serate passavano e ben presto l'eccentrico forestiero con martello in mano divenne l'argomento principale delle chiacchiere. Tradizionalmente diffidenti nei confronti della gente estranea al paese, i contadini di quest'uomo avevano addirittura paura, perch√® uno che si aggira con un martello in mano e spacca sassi non doveva avere tutte le rotelle a posto e poteva anche rivoltarsi contro di loro se infastidito. Nessuno lo avvicinava pi√Ļ e se lo avvistavano in lontananza tutti cambiavano strada. I giorni passavano, le chiacchiere scorrevano e "il pazzo che spacca i sassi" diventava sempre pi√Ļ pazzo.
    Un bel giorno, il "pazzo che spacca i sassi" ha fatto i suoi bagagli, ha preso il suo martello sotto braccio e se ne è andato, non prima però di aver comunicato a tutto il paese che lui era in realtà un semplice... geologo!

    Lady G.

    Arma ancora pi√Ļ temibile del canto √® il silenzio delle sirene. F. Kafka

    Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

    Scritto il 30-09-2003 18:59
    • clicca oer vedere il profilo di 2276
    • Cerca altri post di Gw√ģl Eryniell
    • cita questo messaggio

    *Merenwen*

    anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
    alleato con house_of_gilgalad
    Registrato il:
    30-09-2003
    Localitŗ:
    N/A
    Post:
    90
    dunque dunque...fatemi pensare dato che tra un pò è halloween, conoscete tutti la leggenda che ha portato poi alla tradizione di mettere zucche illuminate fuori dalla porta?
    Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, la festa di Halloween non ha le sue radici in America. Tale parola trae origine dalla contrazione della frase All Hallows Eve, letteralmente "la notte di Ogni Santi", ricorrenza cristiana che viene festeggiata il 1¬į novembre e data che coincide con una tradizione (ben pi√Ļ antica) dell'Irlanda dei Celti. Quello celtico era principalmente un popolo di pastori, i cui ritmi venivano scanditi dai tempi e dai cicli imposti dall'allevamento del bestiame. Alla fine dell'estate i pastori riportavano a valle le greggi e si preparavano all'arrivo della stagione fredda celebrando O√¨che Shamhna ("fine dell'estate", un periodo di sei mesi iniziato nei primi giorni di maggio con la festa di Beltane), una celebrazione che aveva inizio la sera del 31 ottobre, in quanto ritenevano che la giornata finisse con il sopraggiungere del tramonto , e celebrante l'inizio del nuovo anno. L'importanza che i Celti attribuivano a O√¨che Shamhna √® dovuto a come concepivano l'universo ed il tempo, quest'ultimo visto come un cerchio suddiviso in cicli: il termine di ogni ciclo era considerato molto importante e pregno di magia. Tale festivit√† era la pi√Ļ importante, anche perch√© aiutava ad esorcizzare l'arrivo dell'inverno e dei suoi pericoli, univa i componenti della comunit√† e propiziava la benevolenza delle divinit√†. I colori che caratterizzavano l'evento e che ancora oggi vengono abbondantemente usati in costumi ed addobbi, erano l'arancio del la mietitura ed il nero del buio inverno. La morte era il tema principale della festa, in sintonia con ci√≤ che stava avvenendo in natura: in occasione dell' O√¨che Shamhna si credeva che Samhain, Signore della Morte, chiamasse a se tutti gli spiriti dei morti. Le leggi che governano lo spazio ed il tempo venivano momentaneamente sospese, facendo s√¨ che l'aldil√† si fondesse con il mondo dei vivi e permettendo agli spiriti erranti di vagare indisturbati sulla Terra. Per evitare tali sgradite visite, i celti rendevano le loro case fredde ed inospitali spegnendo i fuochi che bruciavano nei camini, indossavano orribili costumi per spaventare gli spiriti che altrimenti si sarebbero potuti impossessare di loro. Ad essere spento era anche il Fuoco Sacro presente sull'altare, per poi essere riacceso il mattino seguente.

    La tradizione del "trick or threat", cio√© "dolcetto o scherzetto", , ha avuto origine nell'Europa del IX secolo d.C. e dagli inglesi veniva chiamata "souling", cio√© "elemosina di anime". A quell'epoca il 2 novembre i Cristiani vagavano di villaggio in villaggio chiedendo in elemosina del "pane d'anima", un dolce di forma quadrata guarnito con uva passa, in cambio della promessa di pregare per le anime dei defunti. Altra usanza √® quella di rendere omaggio ai defunti apparecchiando la tavola per la cena di Halloween aggiungendo un posto in pi√Ļ.



    Jack O' Lantern, cioé il grottesco viso ottenuto intagliando una zucca ed illuminato da una candela posta al suo interno, è anch'esso ereditato dal folklore irlandese. Tale oggetto trae origine dalla leggenda di un "Ne'er-do-well" ("non ne combino una giusta") chiamato Stingy Jack, un uomo dedito all'alcol e caratterizzato da un brutto caratteraccio, che aveva l'abitudine di ubriacarsi nei pub locali. Una sera di Halloween, dopo l'ennesima sbronza, gli apparve il Demonio intenzionato ad impossessarsi della sua anima da peccatore. Jack chiese al Diavolo che gli venisse concesso di bere un ultimo bicchierino. Ottenuto il permesso, si lamentò del fatto che non aveva nemmeno un soldo per pagare la consumazione, così pregò il Demonio di trasformarsi in una moneta da 6 pence. Avvenuta la mutazione, Jack afferrò la moneta e la mise nel suo portafoglio, avente la caratteristica di una croce ricamata sopra. Imprigionato irrimediabilmente, per riottenere la libertà il Diavolo accettò il patto proposto da Jack, che consisteva nel posticipare di un anno la sua morte.
    La vigilia di Ogni Santi dopo, il Diavolo si ripresent√≤ per ottenere l'anima dell'uomo: questa volta Jack lo persuase a cogliere una delle mele appese all'albero del suo giardino. Salito il Diavolo sull'albero, Jack si affrett√≤ ad incidere una croce sul tronco, facendo s√¨ che non potesse pi√Ļ scendere. Tale situazione venne risolta con una nuova contrattazione: il Diavolo propose di lasciarlo sulla Terra per altri dieci anni, ma a sua volta Jack ottenne di non essere disturbato mai pi√Ļ. Dopo circa un anno, Jack mor√¨. Al suo bussare alle porte del Paradiso venne risposto che non sarebbe potuto entrare perch√© aveva condotto una vita dissoluta. Giunto all'Inferno, anche il Diavolo gli neg√≤ il permesso di entrare, perch√© ancora offeso per come era stato raggirato dall'uomo. Si limit√≤ a gettargli un pezzo di brace per aiutarlo a trovare la strada nel limbo oscuro. Jack mise la brace in una rapa cava, ricavandone cos√¨ una lanterna. Da allora, nelle notti della vigilia di Ognissanti √® possibile scorgere la fiammella di Jack, che vaga alla ricerca della sua strada.
    Come mai nella leggenda si parla di una rapa, mentre attualmente per accogliere la luce si ricorre alla zucca? Perché gli irlandesi, nella realizzazione dellas Jack O' Lantern, originariamente utilizzavano le rape; una volta giunti in America e non avendo a disposizione tale tubero, ricorsero alla zucca, abbondanti e facilmente reperibili.
    Questo è quanto so(e quanto ho trovato e letto) su halloween..non vi sembra anke a voi una festa affascinante?
    Saluti ...Merenwen

    Oggi non è che un giorno qualunque di tutti i giorni che verranno,ma ciò che farai in tutti i giorni che verranno dipende da quello che farai oggi.


    Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

    Scritto il 22-10-2003 21:22
    • clicca oer vedere il profilo di 3784
    • Cerca altri post di *Merenwen*
    • cita questo messaggio

    Idril79

    Silmaril Silmaril Silmaril
    anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
    alleato con dol_amroth
    Eldalie Lombardia Est - Brandimella
    Registrato il:
    20-02-2003
    Localitŗ:
    Azzano Mella
    Post:
    609
    Nel paesino dove abito in campagna esiste una stradina che porta ad un cascinale chiamata "la strada del diavolo".
    Porta questo nome perchè incompleta.
    Si racconta che un uomo fece una scommessa col diavolo per terminare la strada prima del canto del gallo in cambio della sua anima, ma il diavolo fece cantare il gallo prima e la strada non è stata terminata.

    Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

    Scritto il 23-10-2003 07:58
    • clicca oer vedere il profilo di 2843
    • Cerca altri post di Idril79
    • cita questo messaggio

    *Merenwen*

    anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
    alleato con house_of_gilgalad
    Registrato il:
    30-09-2003
    Localitŗ:
    N/A
    Post:
    90
    mi è venuta in mente un'altra tradizione che persiste tuttora in alcune città del veneto(ovviamente anke la mia... )
    Il 13 dicembre si festeggia santa Lucia..nella notte tra il 12 e il 13 si dice che la santa, che è cieca, accompagnata da un suo fidato e da un asinello, porti giochi e dolci ai bambini buoni, mentre a quelli cattivi lascia del carbone...
    I bambini, alcune settimane prima della notte in questione, scrivono una letterina con i loro desideri alla santa, e la lasciano accanto a del latte e una carota per l'asinello.
    Quando ero piccola non vedevo l'ora che arrivasse la festa e mia nonna mi diceva sempre che se sentivo suonare una campanella voleva dire che la santa era nelle vicinanze..inoltre la notte stessa non ci si doveva alzare per andare a vedere la santa che portava i giochi, altrimenti lei avrebbe lanciato una polverina magica che avrebbe reso ciechi...

    questo è quanto so su questa tradizione che persiste tuttora tra i bambini, ma se me ne ricorderò delle altre le invierò...
    saluti Merenwen

    Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

    Scritto il 23-10-2003 16:54
    • clicca oer vedere il profilo di 3784
    • Cerca altri post di *Merenwen*
    • cita questo messaggio

    Idril79

    Silmaril Silmaril Silmaril
    anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
    alleato con dol_amroth
    Eldalie Lombardia Est - Brandimella
    Registrato il:
    20-02-2003
    Localitŗ:
    Azzano Mella
    Post:
    609
    La stessa tradizione di S.Lucia c'è qui a Brescia.
    La santa oltre a portare dolci porta anche dei doni ai bambini, ma questo in ricordo di una famosa battaglia a Brescia avvenuta proprio il giorno di S.Lucia.

    Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

    Scritto il 23-10-2003 17:35
    • clicca oer vedere il profilo di 2843
    • Cerca altri post di Idril79
    • cita questo messaggio
    Rispondi [ Torna al forum principale | Torna su ]

    Vai a [Go]
    Total: 0.053867 - Query: 0.018572 Elaborazione 0.029964 Print 0.001283 Emoticons/Tengwar/Quote 0.000268 © Eldalië.it