Eldalie.it - Forum

RSS Forum di Eldalie [in lavorazione]
[Go]


Ho dimenticato la password
Iscritti online sul forum:
 
  1. ATTENZIONE: LAVORI IN CORSO
Etica elfica
Pagina 2 di 4. Vai a pagina 1 2 3 4
AutorePost
Pagina 2 di 4. Vai a pagina 1 2 3 4

Pièveloce Mezzoelfo

foglia di Telperion
Silmaril
anello del potere
alleato con ent_alleanza_04
Compagnia del Cannello
Registrato il:
24-04-2003
Località:
Monfalcone
Post:
1466
in effetti non dimentichiamoci che gli elfi di Bosco Atro sono alcolizzati..... ghghghgh

Piedolo
Signore delle Linci
Conte di Uzzolocity
Maestro di Rima pungente
Pirata.. assai temibile
Istruttore di Voli Pindarici e arti marziali congiunte
Subcomandante insurgente dell'E.L.F.O (Esercito di Liberazione della Fantasia Oppressa)
..
ed infine..
Supremo Spirito di Buonumore e Surrealismo

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 12-02-2004 13:55
  • cita questo messaggio

Galadhel

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_thranduil
Registrato il:
27-01-2004
Località:
olmi
Post:
134
Mi definisco un Elfo anche nella vita di tutti i giorni. Il che può apparire una stupidata a certi profani, ma in realtà mi aiuta molto nella vita. Questo è ciò che gli Elfi mi hanno insegnato:
-Ad ascoltare... la mia voce fisica, la mia voce interiore, le voci della natura (soprattutto quelle del bosco e dell'acqua) e quello che vogliono comunicarmi in materia di sensazioni

-Cercare di essere in ogni situazione della vita un elemento armonico, una gioia dei sensi x chi mi vede.

-sentirmi una vera figlia di Arda, e non un elemento di passaggio. Ma nel frattempo amare il mio corpo e considerarlo come un tempio dello spirito el mondo

-Non cogliere fiori ne strappare foglie per tenerle per me, ma giorire semplicemente guardando la natura

Poi ho scelto un elemento della terra a cui mi sentivo vicina e ho deciso di rimanere legata ad esso per sempre... Tanto più che sono la "Stella degli Alberi".

BUUUAAAAAAAAAH posso mettermi a piagere adessoooo???



"Così mi distesi nel sottobosco, e fui lieto di sentirlo fresco e soffice. Levai lo sguardo e vidi una Stella brillare fra i bruni ricami delle fronde. Fu allora che il suo volto mi tornò in mente, fu allora che la desiderai, fu allora che scelsi di amarla. Ai Galadhel... Galadhel!"

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 12-02-2004 20:44
  • clicca oer vedere il profilo di 4181
  • Cerca altri post di Galadhel
  • cita questo messaggio

MistayA

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_earendil
Guardiani di FeeriaEldalië Trento - Ered Silivrin
Registrato il:
13-12-2002
Località:
N/A
Post:
791
Mi accodo

.. forse per la stanchezza di vivere .. vedere tutte le cose perire e regredire, mentre loro se ne stanno là senza poter far niente (o poco) per conservarle..

...questi versi messi in luce di Väino dalla cintura, d'Ilmari dalla fucina, di Kauko tolti alla spada, ed all'arco d'Joukahainen, dai confini di Pohjola, di Kaleva delle lande...

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 13-02-2004 18:11
  • clicca oer vedere il profilo di 2370
  • Cerca altri post di MistayA
  • cita questo messaggio

MistayA

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_earendil
Guardiani di FeeriaEldalië Trento - Ered Silivrin
Registrato il:
13-12-2002
Località:
N/A
Post:
791
Granpasso il 12-02-2004 13:13 ha scritto:

...forse un evoluzione...una maturazione del pensiero (visto che molti elfi attraversano le diverse ere...), un percorso di acquisizione di saggezza attraverso lo scorrere del tempo e della storia...


ehm scusate mi sono dimenticata di quotare

...questi versi messi in luce di Väino dalla cintura, d'Ilmari dalla fucina, di Kauko tolti alla spada, ed all'arco d'Joukahainen, dai confini di Pohjola, di Kaleva delle lande...

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 13-02-2004 18:12
  • clicca oer vedere il profilo di 2370
  • Cerca altri post di MistayA
  • cita questo messaggio

Melinde

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con imladris
Súlë Carmeva imíca Olvar
Registrato il:
23-06-2003
Località:
Viterbo
Post:
910
Ho letto SdA prima di sapere che fosse credente (e cattolico), il che mi ha aiutato a considerare con obiettività (per quanto permetteva la giovane età di allora) che l'etica espressa nelle opere del Professore è di stampo
"universale", non esclusiva del cattolicesimo, nel senso che gli Elfi, quando si comportano rettamente, lo fanno seguendo un legame fortissimo tra anima e corpo (legame molto più labile nell'uomo) che li porta a tendere verso la nobilitazione della materia.
Sia essa il loro proprio corpo, che quello altrui, che le altre creature e Arda stessa.
MaA più che altro l'etica eflica per me è l'etica dell'Arte, come alta espressione della creatura di Eru che la rende simile a Lui, come nei di Lui disegni.


Melindë
"Impagabile è la gioia di un libro, la cui lettura dirada la tenebra della notte e fa luce ai tuoi stessi pensieri; quando rischiara il moto oscuro del sangue" (D.M.Turoldo)

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 13-02-2004 22:09
  • cita questo messaggio

Freya

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con eldalie.it
Registrato il:
29-12-2003
Località:
Gruaro
Post:
48
Sebbene io non sia una grande esperta tolkeniana,credo di poter concordare con ciò che ha detto Elvòthien riguardo un possibile collegamento tra etica elfica e mos maiorum degli antichi romani.

Inoltre analizzando il rapporto che gli elfi hanno con la natura che li circonda,mi viene in mente un possibile (forse assurdo) riferimento alla wicca e a come questa si prefigga di rispettare la natura e di interagire con essa al fine di leggerne i significati più profondi,decifrarne i messaggi.
Fra i principi del credo wicca infatti figurano

1.noi pratichiamo riti per sintonizzarci con il ritmo naturale delle forze vitali(...).
2.(...)Cerchiamo di vivere in armonia con la natura in quel bilancio ecologico che permette di dare completezza alla vita(...).
8.(...)una strega cerca di controllare le forze dentro di se che rendono possibile la vita,in modo da poter vivere con saggezze e bene senza danneggiare gli altri e in armonia con la Natura.

Ciao
Freya




...Crimson pain, my heart explodes, my memories in a fire...

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 18-02-2004 22:08
  • clicca oer vedere il profilo di 4042
  • Cerca altri post di Freya
  • cita questo messaggio

Fram figlio di Frumgar

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con rohan
Súlë Carmeva imíca OlvarGuardiani di FeeriaComitato Anti-KEldalie Milano - Oromandi Endoreo
Registrato il:
28-10-2003
Località:
Milano
Post:
725
peppez il 12-02-2004 12:28 ha scritto:
Ma guardate che gli elfi non sono poi questi "stinchi di santo"...

Io ricordo episodi, di un passato assai remoto, tutt'altro che edificanti.



tuttavia, se gli elfi devono essere elevati ad ideale, da cui scaturisca un' etica, io guarderei agli elfi del SdA, non agli altri, quindi direi di parlare degli elfi del SdA qui.

Melinde, cosa ti porta a dire che il legame anima-corpo negli elfi sia molto più stretto che negli umani? La cosa mi ha interessato molto. E se ne potrebbero trarre interessanti ragionamenti riguardo l' etica.

Ciao e grazie,
Fram

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 18-02-2004 22:32
  • clicca oer vedere il profilo di 3864
  • Clicca qui per inviare una email a Fram figlio di Frumgar
  • Cerca altri post di Fram figlio di Frumgar
  • cita questo messaggio

Mornon

foglia di Laurelin foglia di Telperion
Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
OperatoriGuardiani di FeeriaGilda LinguistiComitato Anti-KEldalie Puglia - Laure Londe
Registrato il:
19-04-2002
Località:
N/A
Post:
23034
Fram figlio di Frumgar il 18-02-2004 22:32 ha scritto:
se gli elfi devono essere elevati ad ideale, da cui scaturisca un' etica, io guarderei agli elfi del SdA, non agli altri, quindi direi di parlare degli elfi del SdA qui


Anche se questo porterebbe a tralasciare molte azioni non esattamente "etiche", va bene: i reami elfici preclusi ai non Elfi? L'isolazionismo? Il poco intervenire in un fatto come la Guerra dell'Anello? I pregiudizi verso i Nani? Sebbene ne Il Signore degli Anelli non ci siano fatti come Alqualondë, non è che nemmeno lí siano, per usare le parole di peppez, "degli stinchi di santo"...

Possiamo diventare adulti fuori. Dobbiamo rimanere bambini dentro.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 18-02-2004 22:47
  • clicca oer vedere il profilo di 1453
  • Clicca qui per inviare una email a Mornon
  • Cerca altri post di Mornon
  • cita questo messaggio

Primrose

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con elanor
Registrato il:
29-12-2003
Località:
milano
Post:
355
Credo che Tolkien abbia impostato l'etica elfica ispirandosi ad una serie di comportamenti ideali, una sorta di civiltà più evoluta e matura di quella umana odierna.
Come già detto da alcuni, bisognerebbe essere nella testa del Professore per poter capire fino in fondo tutte le possibili sfaccettature delle sue eteree creature che pure sono descritte magnificamente, ma penso che abbia pensato a loro come ad una sorta di evoluzione del genere umano, non solo dal punto di vista fisico (essendo gli elfi "estremamente longevi", come disse Tolkien stesso), ma anche da quello spirituale.
Tuttavia, queste creature apparentemente perfette talvolta si macchiano di qualche pecca (alcuni di essi sono corrotti dal potere, o da fonti di diversa natura), e questi difetti li fanno sentire più vicini a noi, al nostro modo di fare e di agire, anzichè ad esseri astratti appartenenti a qualche antica leggenda.
Persino gli elfi, dunque, ogni tanto possono rivelarsi umani quanto noi...




"Even the smallest person can change the course of the future"

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 18-02-2004 22:59
  • clicca oer vedere il profilo di 4045
  • Cerca altri post di Primrose
  • cita questo messaggio

Fram figlio di Frumgar

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con rohan
Súlë Carmeva imíca OlvarGuardiani di FeeriaComitato Anti-KEldalie Milano - Oromandi Endoreo
Registrato il:
28-10-2003
Località:
Milano
Post:
725
Mornon il 18-02-2004 22:47 ha scritto:

i reami elfici preclusi ai non Elfi? L'isolazionismo? Il poco intervenire in un fatto come la Guerra dell'Anello? I pregiudizi verso i Nani? Sebbene ne Il Signore degli Anelli non ci siano fatti come Alqualondë, non è che nemmeno lí siano, per usare le parole di peppez, "degli stinchi di santo"...

Possiamo diventare adulti fuori. Dobbiamo rimanere bambini dentro.


OK mi arrendo, ci potrebbe essere anche di meglio che un elfo (Tom Bombadil ad esempio?), però per il genere umano arrivare anche a metà di quello che è la stirpe eldar sarebbe un guadagno!

Primrose il 18-02-2004 22:59 ha scritto:
esseri astratti appartenenti a qualche antica leggenda.


a dire il vero le antiche leggende sono piuttosto avare in fatto di esseri perfetti, ve ne sono addirittura pochi di simili agli elfi come levatura e bellezza. Più che altro gli esseri mitici sono simili agli uomini nel comportamento, o hanno un comportamento più inesplicabile, ma non più buono o più retto.

Comunque escludendo le pecche che ha sottolineato Mornon e le altre io penso che gli elfi siano sempre un ideale di bellezza, spiritualità e amore. Certo, sono un po' umani anche loro...

Salute a te, Eldalië!
Fram

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 18-02-2004 23:34
  • clicca oer vedere il profilo di 3864
  • Clicca qui per inviare una email a Fram figlio di Frumgar
  • Cerca altri post di Fram figlio di Frumgar
  • cita questo messaggio

Nevanienne

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_elwe
Registrato il:
23-04-2003
Località:
Contigliano
Post:
342
Primrose il 18-02-2004 22:59 ha scritto:
Credo che Tolkien abbia impostato l'etica elfica ispirandosi ad una serie di comportamenti ideali, una sorta di civiltà più evoluta e matura di quella umana odierna.

Come già detto da alcuni, bisognerebbe essere nella testa del Professore per poter capire fino in fondo tutte le possibili sfaccettature delle sue eteree creature che pure sono descritte magnificamente, ma penso che abbia pensato a loro come ad una sorta di evoluzione del genere umano, non solo dal punto di vista fisico (essendo gli elfi "estremamente longevi", come disse Tolkien stesso), ma anche da quello spirituale.

Tuttavia, queste creature apparentemente perfette talvolta si macchiano di qualche pecca (alcuni di essi sono corrotti dal potere, o da fonti di diversa natura), e questi difetti li fanno sentire più vicini a noi, al nostro modo di fare e di agire, anzichè ad esseri astratti appartenenti a qualche antica leggenda.

Persino gli elfi, dunque, ogni tanto possono rivelarsi umani quanto noi...



Mi è balenata in testa l'idea che più di un evoluzione dell'uomo gli elfi potessero essere l'evoluzione degli animali. La ragione vuole che l'uomo è un animale...quindi non avrei aggiunto niente di non già detto. Ma il loro comportamento schivo e diffidente, i loro risentimenti per i nani e tutto il resto mi fanno venire in mente i comportamenti degli animali selvaggi. I loro sensi più acuti e il loro amore della natura. Con ciò non dico che si comportavano da animali selvaggi, anzi erano più saggi e razionali degli uomini, ma c'è qualcosa che li lega alla natura degli animali. Forse il fatto che come loro, coesistessero con la natura senza per questo sovrastarla?!Anche il fatto che sentissero di dover lasciare la TdM e per questo non c'èrano più molti bambini elfo; li accosta al comportamento degli animali in via d'estinzione, o in cattività...che ne dite?! Forse è un buco nell'acqua!

" Ae ú-esteliach nad, estelio han, estelio ammen "
"Se non c'è nulla in cui confidi, confida in questo, confida in noi"


Nevanienne del bosco dei Salici D'argento

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 20-02-2004 10:26
  • clicca oer vedere il profilo di 3183
  • Cerca altri post di Nevanienne
  • cita questo messaggio

Melinde

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con imladris
Súlë Carmeva imíca Olvar
Registrato il:
23-06-2003
Località:
Viterbo
Post:
910
Fram figlio di Frumgar il 18-02-2004 22:32 ha scritto
Melinde, cosa ti porta a dire che il legame anima-corpo negli elfi sia molto più stretto che negli umani? La cosa mi ha interessato molto. E se ne potrebbero trarre interessanti ragionamenti riguardo l' etica.


Tolkien dice (passim, Lett. e Silm.) che gli Elfi sono legati ad Arda, che lo spirito ne consuma il corpo, che hanno un controllo di sé molto elevato.
Quindi io intendo che essi siano in qualche modo, nei disegni del Creatore, sommamente "armonici" nel loro essere anima e corpo, quasi che la distinzione non esistesse.
In noi mortali esiste eccome, non è vero? Molte volte si ha la sensazione che il corpo sia spinto al male, l'anima al bene.
Il che è semplicistico e non sempre vero, ma senz'altro non mi sembra vero per gli Elfi.
E' un'opinione mia, estrapolata da quanto ho letto di JRRT sugli Elfi, ma mi pare che la loro condizione non sia così dualistica come la nostra.




Melindë
"Impagabile è la gioia di un libro, la cui lettura dirada la tenebra della notte e fa luce ai tuoi stessi pensieri; quando rischiara il moto oscuro del sangue" (D.M.Turoldo)

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 21-02-2004 19:26
  • cita questo messaggio

Fealoro

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_finwe
Registrato il:
13-12-2002
Località:
S.Martino di Lupari
Post:
303
Ma secondo voi è possibile vivere nella società contemporanea un'etica elfica, testimoniare quanto di elfico c'e' nell'uomo? Ci sono dei comportamenti quotidiani che possono definirsi elfici?
A me viene in mente l'attenzione per la natura, ovviamente, quindi ad esempio l'abitudine a separare i rifiuti, evitare gli sprechi... che altro?
E nei rapporti con gli altri, e magari con lo Stato?

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 25-02-2004 09:59
  • clicca oer vedere il profilo di 2368
  • Cerca altri post di Fealoro
  • cita questo messaggio

Melinde

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con imladris
Súlë Carmeva imíca Olvar
Registrato il:
23-06-2003
Località:
Viterbo
Post:
910
Io invece penso a una maggior consapevolezza della propria divinità interiore, e del valore identico che ha il tuo prossimo. Elfico è ciò che è artistico inteso come compartecipazione alla creazione in qualità di figli di Iluvatar. Gli Elfi sono orgogliosi di essere i priminati. Noi abbiamo dimenticato, pare, questa nostra dignità "divina".
Anche chi non crede, penso che possa essere "elfico" nella misura in cui crede nell'Uomo e in ciascun uomo.
Come sempre, sto delirando...


Melindë
"Chi non sa ascoltare il fratello ben presto non saprà neppure più ascoltare Dio" (Dietrich Bonhoeffer)

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 25-02-2004 10:09
  • cita questo messaggio

telperion

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con Eru
Registrato il:
16-02-2004
Località:
N/A
Post:
226
anch' io penso che lì elficità nella vita quotidiana non sia qualcosa legato al comportamento verso lo stato o cose così "grandi", ma semplicemente una ricerca interiore, la ricerca dell' amore verso le cose della natura, verso gli altri uomini, aiutare quelli che si sono "persi" a ritrovare la luce....
insomma, un lavoro spirituale...penso che tolkien con gli Eldar volesse ricordarci che dentro di noi abbiamo un pizzico di divinità che dobbiamo risvegliare per vivere degnamente...


ringrazio in particolare galadhel per le parole che ha detto, perchè anch' io mi ritrovo in quello che ha scritto, e perchè anch 'io vivo per riuscire a realizzare un sogno meraviglioso: quello di poter vivere come gli elfi...

chi ha orecchie per intendere intenda!!!!!!!!

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 26-02-2004 14:23
  • clicca oer vedere il profilo di 4312
  • Clicca qui per inviare una email a telperion
  • Cerca altri post di telperion
  • cita questo messaggio

Eruanno

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con fingolfin
Registrato il:
15-03-2003
Località:
Genova
Post:
99
Etica elfica!
Secondo me gli elfi sono per Tolkien il punto d'arrivo di un cammino di perfezionamento etico. Sono l'obbiettivo etico verso cui sapira l'uomo. Qui si vede assolutamente l'influenza che la Massoneria ha avuto in Tolkien.

Il Massone è infatti colui che aspira ad un perfezionamento etico il cui risultato è in tutto e per tutto simile alle carrateristiche degli elfi di Tolkien.


Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 26-02-2004 16:02
  • clicca oer vedere il profilo di 3012
  • Clicca qui per inviare una email a Eruanno
  • Cerca altri post di Eruanno
  • cita questo messaggio
Rispondi [ Torna al forum principale | Torna su ]

Vai a [Go]
Total: 0.065594 - Query: 0.005937 Elaborazione 0.052832 Print 0.002524 Emoticons/Tengwar/Quote 0.001437 © Eldalië.it