Eldalie.it - Forum

RSS Forum di Eldalie [in lavorazione]
[Go]


Ho dimenticato la password
Iscritti online sul forum:
 
  1. ATTENZIONE: LAVORI IN CORSO
Denethor
Pagina 1 di 2. Vai a pagina 1 2
AutorePost
Pagina 1 di 2. Vai a pagina 1 2

Lascarad

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con elanor
Registrato il:
28-01-2004
Località:
N/A
Post:
126
Denethor
Guardando ROTK,quali pensieri abitavano la vostra mente su Denethor(John Noble)?Cos'avete pensato guardandolo mangiare mentre suo figlio guidava i soldati in un attacco suicida?Secondo voi é stato reso bene il suo personaggio?Cos'avreste pensato se foste stati al posto di Pipino?Avreste pensato di rendergli onore e di entrare a suo servizio o avreste continuato ad essere il Pipino d'un tempo?Secondo me é stato molto ben reso a parte che io lo immaginavo con un espressione simile a quella di Saruman,stregato dal Palantir e bramoso di potere;e nella scena della sua cena mi ha veramente disgustato.A voi ora!


Lascarad Nenuial Dùathgoll

"Non per collera,Non per rovina né per la rossa aurora.Forza Eorlingas!"

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 17-03-2004 17:25
  • clicca oer vedere il profilo di 4200
  • Clicca qui per inviare una email a Lascarad
  • Cerca altri post di Lascarad
  • cita questo messaggio

helmakil

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_earendil
Registrato il:
13-01-2004
Località:
Nuoro
Post:
98
non corrisponde per niente alla mia "immagine" di Denethor. Me l'ero immaginato come un Aragorn "Vecchio", o molto simile a Boromir . Questo perchè nel SdA (se non ricordo male) si dice che è un uomo di "assai alto lignaggio, e il sangue di Numenor scorre quasi puro nelle sue vene" (cito a memoria). Quindi alla visione del film sono rimasto completamente "shokkato" alla sua visione. Lo avete visto immagino! Non sembrava per niente un "nobile di alto lignaggio".
Voi cosa ne dite?

Helmakil< hr > Povera è la mensa dove non siede una barba bianca [Proverbio Sardo]

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 17-03-2004 17:35
  • cita questo messaggio

Llewellyn

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con lothlorien
Comitato Anti-K
Registrato il:
17-04-2003
Località:
Casale Monferrato (AL)
Post:
762
Denethor: argomento spinoso. Da un lato si è tentati di condannarlo, dall'altro egli appare una vittima della sua epoca, del male che incombe su Minas Tirith. Pensando a lui e ai suoi figli, mi sono spesso tornate alla mente le parole dell’Appendice A («Annali dei Re e dei Governatori»): parlando di Finduilas, Tolkien scrive che ella letteralmente appassì «nella città, come un fiore delle valli marittime trapiantato sopra una nuda roccia. L’ombra che incombeva a oriente la empiva di terrore, ed ella volgeva sempre lo sguardo a sud, in direzione del mare che rimpiangeva tanto» (J.R.R. Tolkien, Il signore degli anelli – Il ritorno del Re, trad. it. Vicky Alliata di Villafranca, Bompiani, Milano 2002, pp. 362-363).
E’ facile condannare Denethor; più difficile comprenderlo. Certo, non doveva possedere un bel carattere; ma chi può dire se il suo destino sarebbe stato lo stesso, lontano dall’ombra di Mordor?
Con tutto ciò naturalmente non lo giustifico: altri, nella sua stessa situazione, hanno saputo comportarsi diversamente, con più coraggio e onestà (primo fra tutti il suo secondogenito). Mi ha veramente disgustata, nel film, la scena in cui lui si ingozza mentre Faramir affronta la morte a Osgiliath e credo che, se fossi stata al posto di Pipino, non avrei mai accettato di servire un simile personaggio (non so perché ma, per come sono fatta, credo che con Denethor sarebbe stato odio a prima vista: non sono molto diplomatica…).

Al di là dei commenti personali, comunque, credo che Denethor sia una figura di basilare importanza: è la dimostrazione evidente del dilagare del Male, del contagio dell’Ombra. Nel Sovrintendente di Minas Tirith quest’ultima agisce dall’interiorità stessa del personaggio, assumendo i connotati della follia: è il mezzo più subdolo di propagazione. Fra l’altro, questa è una tematica abbastanza ricorrente in letteratura…

In ogni caso...


«Tutta un'esistenza passata a lodare Dio, ma sempre con un'ala intinta nel sangue. Credi che ti piacerebbe davvero vedere un angelo?» (dal film The Prophecy)

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 17-03-2004 17:55
  • cita questo messaggio

Mithrandyr

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con elendil
Registrato il:
02-02-2004
Località:
N/A
Post:
242
A me Denethor pare avere la tragica grandezza di un re scespiriano, tipo Lear...
un po' lo si odia, ma poi tutto si stempera nella pietà.
io ho pianto nel vederlo attaccato alle sue ossessioni, in u certo qual modo lui stesso prigioniero di un oggetto (l'Unico) che non ha mai visto ma che brama come eredità di un regno che non gli appartiene, che deve governare su uno scranno ai piedi del vero trono, che gli ha rubato un figlio e che gli rinfaccia la sopravvivenza dell'altro, odiato perchè più perfetto di lui...

Il Grigio Pellegrino

«You cannot pass! I am servant of the Secret Fire, wielder of the flame of Anor. You cannot pass. The dark fire will not avail you, flame of Udun. Go back to the shadow! You cannot pass!» (Gandalf - JRR Tolkien "Lord of the Rings")

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 17-03-2004 18:13
  • clicca oer vedere il profilo di 4237
  • Cerca altri post di Mithrandyr
  • cita questo messaggio

romarie

foglia di Telperion
Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con imladris
Heren Istarion
Registrato il:
06-04-2003
Località:
N/A
Post:
3038
Il personaggio è reso benissimo,esprime a pieno i sentimenti di Denethor verso i suoi figli(l'ho sempre odiato per questo) e non credo che si sarebbe potuto fare di meglio

Parole come compagnia,comunità,sacrificio.fratellanza,non sono solo belle parole,ma idee che si possono mettere in pratica. Sono modi di vivere,ma dipende da te. by Viggo Mortensen

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 17-03-2004 18:48
  • cita questo messaggio

_Faramir_

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con Eru
Registrato il:
28-01-2004
Località:
Brescia
Post:
96
Nel film la figura di Denethor è resa da caratteristiche che lo fanno apparire odioso e insensibile al pubblico.
Un personaggio che "abusa" anche in un certo senso del potere che ha (essendo un sovrintendente e non il legittimo re...) ma che fa pesare questo punto, legiferando e dando ordini irrevocabili.
Forse nella pellicola il suo pessimo carattere è un po' esasperato, però il personaggio è rappresentato bene.

Se fossi stato in Pipino?
Non credo che mi sarei messo ai servigi di Denethor anche prima di averlo conosciuto a fondo...


"La Morte intacca la nostra fiducia nella vita, mostrandoci che tutto è ugualmente futile se visto in rapporto alle Tenebre che ci attendono" Fred Uhlman

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 17-03-2004 19:10
  • clicca oer vedere il profilo di 4202
  • Cerca altri post di _Faramir_
  • cita questo messaggio

Mìrluin

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con eldalie.it
Registrato il:
23-01-2004
Località:
Post:
450
Secondo me, nel film il decadimento di Denethor è stato sottolineato ed accentuato, perché alcune cose che nel libro lo evidenziavano erano cinematograficamente difficili da rendere. L'attore è certo bravissimo, ed il personaggio, come ha detto Mithrandyr, mi ricorda molto Re Lear, nella sua follia (ed anche nel fatto che disprezza ed allontana il figlio che lo ama).


Quel che desidero è... un mondo dove i sogni non finiscano all'alba.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 17-03-2004 19:33
  • clicca oer vedere il profilo di 4158
  • Clicca qui per inviare una email a Mìrluin
  • Cerca altri post di Mìrluin
  • cita questo messaggio

Lascarad

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con elanor
Registrato il:
28-01-2004
Località:
N/A
Post:
126
Concordo sul parere di helmakil,però io non avevo pensato esteriormente.In questo caso non é reso bene secondo me per vari motivi:non assomigliava per niente ai suoi figli(Faramir e Boromir un poco,molto molto molto poco,si assomigliavano),era descritto come una persona di alto lignaggio(ancora ragione helmakil)mentre non ci assomigliava minimamente e in più io l'avevo immaginato come un uomo dall'aria pazza e bramosa di potere,stregato dal Palantir con occhi simili a quelli di Saruman,che rispecchiavano una luce pazza e un po' malvagia.Ma la cena mi ha veramente disgustato:sembrava che il succo del pomodoro fosse il sangue che i suoi uomini stavano versando in battaglia,mi ha veramente fato inorridire.

Lascarad Nenuial Dùathgoll

"Non per collera,Non per rovina né per la rossa aurora.Forza Eorlingas!"

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 17-03-2004 19:37
  • clicca oer vedere il profilo di 4200
  • Clicca qui per inviare una email a Lascarad
  • Cerca altri post di Lascarad
  • cita questo messaggio

Llewellyn

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con lothlorien
Comitato Anti-K
Registrato il:
17-04-2003
Località:
Casale Monferrato (AL)
Post:
762
Io ho pensato che fosse in particolare il sangue di suo figlio e questo mi ha fatto venire ancora di più il nervoso...
Secondo me Denethor, oltre che a Re Lear, può essere paragonato anche a Medea...

«Tutta un'esistenza passata a lodare Dio, ma sempre con un'ala intinta nel sangue. Credi che ti piacerebbe davvero vedere un angelo?» (dal film The Prophecy)

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 18-03-2004 09:35
  • cita questo messaggio

Naerfindel

foglia di Laurelin
Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_fingolfin
Eldalië Trento - Ered SilivrinGilda LinguistiHeren IstarionStorici
Registrato il:
17-09-2003
Località:
N/A
Post:
4995
Non l'hanno reso troppo bene, ma confido nell'extended. In realtà non è neanche troppo cattivo, quando Pipino fa il giuramento diventa quasi amorevole, ha uno sprazzo di simpatia.
Certo che quando Gandalf lo ha picchiato mi sono goduto un mondo!

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 18-03-2004 10:37
  • clicca oer vedere il profilo di 3739
  • Cerca altri post di Naerfindel
  • cita questo messaggio

Erunno Elassar

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con dunedain
Registrato il:
10-03-2003
Località:
Buja
Post:
72
Bello anche se diverso
Nonostante si discosti un bel po' dalla psicologia del personaggio originale (come dice Llewellyn, è facile odiarlo) nel film è reso molto bene, anche se indubbiamente sembra malvagio senza appello mentre nel libro aveva un carattere più sfaccettato (a parte la mancanza di alto lignaggio). Se PJ ha voluto renderlo molto più succube dell'influenza di Mordor e in stato molto più avanzato di decadenza, beh, direi che l'ha fatto molto bene. Il culmine della pazzia lo raggiunge in due scene:
- quella bella anche se disgustosa e terribile del banchetto (con la canzone di Pipino, non dimentichiamolo, che aggiunge pathos al pathos)
- quando sta per essere bruciato ed alza le mani credendo di essere chissà chi: a me ha dato l'impressione che sottintendesse "ecco, questa è la fine di un gran re (e sottolineo il "re"), se lui ha ceduto così non ci sono speranze per gli altri uomini che son certo inferiori a lui". Odioso!!!

In effetti è anche un po' shakespeariano...

Comunque, il giudizio finale direi che è proprio e se fossi stato Pipino nel contesto del film penso mi avrebbe dato una bruttissima prima impressione, e io ci faccio caso alle brutte impressioni. Leggendo il libro invece ho approvato la scelta del discolo Peregrino che finalmente aveva messo la testa a posto, almeno un po'...


Mandi!



Al è di bant insegnà al mus, si piert timp e in plui si infastidis le bestie

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 18-03-2004 23:08
  • cita questo messaggio

Chris2

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_feanor
Registrato il:
15-06-2002
Località:
Saronno
Post:
1211
non mi è piaciuto molto il denethor del film perchè rende bene certe caratteristiche del personaggio (il desiderio di essere re, la disparità di trattamente dei suoi figli), ma ne trascura altre cmq importanti, come il lignaggio, cosa che nel libro gli è ampiamente riconosciuta!
io denethor non l'ho mai sopportato, ma l'ho sempre visto come dotato di una certa dignità regale, almeno finchè non impazzisce del tutto....
nel film di regale non ha proprio nulla...

E tu onore di pianti, Ettore, avrai
ove fia santo e lagrimato il sangue
per la patria versato, e finchè il Sole
risplenderà su le sciagure umane.
-Foscolo, "Dei Sepolcri"-


"...e credere in te soltanto, giurare in te soltanto, riporre in te soltanto la mia fede, la mia forza, il mio orgoglio, tutto il mio mondo..." -Gabriele D'Annunzio-

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 19-03-2004 14:58
  • cita questo messaggio

Nazgûl

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con minas_morgul
Registrato il:
02-02-2004
Località:
Sermide
Post:
57
Nel libro Denethor era uno dei personaggi che apprezzavo di più mentre nel film lo ho odiato.
Nel libro sembrava un grande uomo di alto lignaggio e grande potere, che si è dedicato con ogni forza a combattere i poteri oscuri, ma nonostante questo è crollato dopo esser stato colpito negli affetti più cari: il figlio Boromir ed ha ceduto alla forza del Palantir.
Nel film non vi è alcun accenno al Palantir e Denethor sembra soltanto un povero vecchio pazzo con un amore morboso per il figlio maggiore (non ricambiato a quanto sembra nel film, quando nella versione estesa delle Due Torri Boromir commenta "un momento di pace non ce lo può concedere") egoista e strafottente.
E quando Gandalf lo picchia è stata la scena più brutta del film a mio avviso: quel briciolo di regalità che gli era rimasto svanisce completamente, si fa picchiare da un vecchio stregone, alla faccia del nobile guerriero baluardo contro Mordor...

"Delle cinque alte figure, due erano in piedi sull'orlo della conca e tre stavano avanzando. Nei loro visi bianchi fiammeggiavano occhi penetranti e spietati; sotto le cappe, portavano un abito lungo e grigio, e sui capelli grigi, un elmo d'argento; le loro mani scarne stringevano spade d'acciaio. Il loro sguardo cadeva su di lui, attraversandolo; ed essi si precipitarono mentre, disperato, egli sfoderava la propria spada che parve rossa e incandescente come un tizzone."

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 21-03-2004 14:59
  • cita questo messaggio

arwen09

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con gondor
Registrato il:
17-03-2004
Località:
Arezzo
Post:
204
Io Denethor me lo immaginavo con la barba bianca, robusto e pieno di saggezza, anche se si fa sopraffare dalla pazzia, comunque non è brutto il Denethor di John Noble, ha fatto proprio una grande interpretazione, fa capire la sua "riluttanza" per Faramir, e la predilezione che aveva per Boromir.

Im Arwen. Thelin le thaed. Lasto beth nin, tolo nan dan galad.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 21-03-2004 17:33
  • cita questo messaggio

Modar

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con rohan
Registrato il:
18-03-2004
Località:
Treviso
Post:
20
Io personalmente non ho apprezzato come il personaggio e' stato reso nel film: sembra solo un pazzo assetato di potere, senza scusante alcuna.
E' vero che una certo attaccamento per la sua carica ce l'aveva sempre avuto: nelle appendici si legge dei suoi disaccordi con Aragorn (che lui conosceva come Thorongil), ai tempi in cui Gondor era retto ancora da Echtelion suo padre. Ma anche allora si intuisce che in ogni caso era ben disposto a seguire i suoi consigli, se convinto che fossero corretti.
E comunque, e' passato tanto di quel tempo dalla scomparsa del Re che sarebbe solo umano da parte di un Sovrintendente non accettare tanto facilmente il suo ritorno. Ciononostante, e' lo stesso Denethor che spiega a Boromir che "non basterebbero diecimila anni" a trasformare un soprintendente di Gondor in Re (raccontato da Faramir a Frodo).
Questo indica che Denethor, per quanto orgoglioso e regale, aveva ben presente quali fossero i limiti della sua carica, anche se magari la cosa non gli piaceva...

Denethor si è trovato a guidare Gondor in uno dei periodi più cupi della sua storia. Ed oso dire che se l'è cavata benissimo. E senza mai cedere al male, ricordiamocelo: nonostante l'esposizione all'Occhio, tramite il Palantir, non ha mai pensato nè di cedere nè di arrendersi. Fino alla fine, quando credeva entrambi i suoi figli morti e la sua città sull'orlo della caduta (Ricordiamo che nel libro egli non sa che i Rohirrim stanno arrivando, e mentre accende la pira il capo dei Nazgul ha abbattuo i cancelli di Minas Tirith).

Nel Denethor del film tutto cio' non appare: viene mostrato un vecchio assetato di potere e pregno di orgoglio (non chiama i Rohirrim, al contrario che nel film). L'episodio in cui invia Faramir a riconquistare Osgiliath e' del tutto arbitrario: nel libro lo ha semplicemente rimandato alla sua guarnigione, Osgiliath appunto, che (sempre nel libro) non era stata ancora conquistata da Mordor. Una missione pericolosa, ma non certo suicida, e per di piu' giustificata da certe reagioni strategiche.

Insomma, ricordavo un personaggio tragico nella sua grandezza, che ispirava pietà e comprensione; mi ritrovo un essere piccolo e meschino, non all'altezza dell'originale.

"... egli era giovane ed illeso ed era re. Sovrano di un popolo spietato."

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 21-03-2004 21:24
  • clicca oer vedere il profilo di 4456
  • Clicca qui per inviare una email a Modar
  • Cerca altri post di Modar
  • cita questo messaggio

Mornon

foglia di Laurelin foglia di Telperion
Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
OperatoriGuardiani di FeeriaGilda LinguistiComitato Anti-KEldalie Puglia - Laure Londe
Registrato il:
19-04-2002
Località:
N/A
Post:
23034
Modar il 21-03-2004 21:24 ha scritto:
"non basterebbero diecimila anni"


SdA...

Possiamo diventare adulti fuori. Dobbiamo rimanere bambini dentro.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 21-03-2004 22:33
  • clicca oer vedere il profilo di 1453
  • Clicca qui per inviare una email a Mornon
  • Cerca altri post di Mornon
  • cita questo messaggio
Rispondi [ Torna al forum principale | Torna su ]

Vai a [Go]
Total: 0.06433 - Query: 0.003147 Elaborazione 0.050247 Print 0.005379 Emoticons/Tengwar/Quote 0.001356 © Eldalië.it