Eldalie.it - Forum

RSS Forum di Eldalie [in lavorazione]
[Go]


Ho dimenticato la password
Iscritti online sul forum:
 
  1. ATTENZIONE: LAVORI IN CORSO
un'altra opera che amate oltre a quelle di Tolkien
Pagina 2 di 8. Vai a pagina 1 2 3 4 5 6 7 8
AutorePost
Pagina 2 di 8. Vai a pagina 1 2 3 4 5 6 7 8

Erumer

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con rohan
Súlë Carmeva imíca OlvarCircolo Taglio e CucitoEldalie Milano - Oromandi Endoreo
Registrato il:
01-04-2003
Località:
Tirano
Post:
848
miriel il 25-12-2004 19:36 ha scritto:
io però avevo chiesto anche un'altra cosa.... come avete incontrato
l'opera in questione? mi interessa veramente


..."avete incontrato" sa di avvicinamento bilaterale... un "avete trovato" spesso si potrebbe correggere con "siete stati trovati. Non siamo noi a trovari i libri, a volte son loro a"propagarsi", quasi come un'infezione, che usa mezzi diversi per raggiungere i giusti bersagli. I libri scelgono. I libri rintracciano. E, immagine recente, l'operazione nostra di leggerli è come con leggerezza definiamo quello che è il Loro scriverci dentro.

...e incotrai un ubriacone
vestito da santo
che ogni sera si ubriacava
bevendo il proprio pianto.
E mi feci vicino e gli chiesi "perdono,
ma volevo sapere
se il suo pianto era buono"
lui mi disse:"fratello
è antico come Dio,
ma è più dolce del vino
perché l'ho fatto io"

Francesco de Gregori - Signora Aquilone

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 26-12-2004 12:37
  • cita questo messaggio

Elglin

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_elrond
Eldalie Milano - Oromandi Endoreo
Registrato il:
25-02-2004
Località:
Milano
Post:
44
Aiuto, è proprio difficile scegliere!
Generalmente anche io gradisco molto il fantasy, e studiando la letteratura di quest' anno mi sono innamorata del romanticismo, specialmente inglese...
... ma più che a generi, generalmente vado a libro singolo: mi è difficile inquadrare un autore che mi piaccia assolutamente, perchè (ammissione di ignoranza ) non credo ce ne sia uno solo di cui ho letto tutto tutto, e non posso parlare di quello che non conosco! Detto questo...
Prima di conoscere Tolkien, i miei libri preferiti erano "La Freccia Nera" di Stevenson, conosciuto per puro caso (ho letto la versione a fumetti da un' amica, da piccola ) e "La Storia Infinita" e "Momo" di Ende, consigliati da mio padre; da quando sono al Liceo, però, devo dire che la scuola mi ha aiutato molto ad apprezzare alcuni autori... i più cari? Dante (l' ora di "Divina Commedia" è la più piacevole della settimana), Shakespeare e i preromantici anglosassoni (Wordsworth, Coleridge...)!
Per completare la parata di gusti letterari, anch' io sono una drogata di Harry Potter, e ultimamente ho iniziato ad apprezzare De Wohl... qualcuno lo conosce? "La Liberazione del Gigante" secondo me è stupendo...


"We are made of the same stuff dreams are made" (William Shakespeare)

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 26-12-2004 15:49
  • clicca oer vedere il profilo di 4360
  • Cerca altri post di Elglin
  • cita questo messaggio

Arorn


alleato con anarion
Registrato il:
28-12-2004
Località:
Viterbo
Post:
11
Un'altro Grandissimo è il signore che presta il suo viso alla moneta da 2 euro!

Già alla fine del 200 aveva capito come il denaro e di conseguenza l'Avidità avrebbe ridotto l'umanità in un mondo quasi privo di Luce

Arorn l'amico degli Alberi.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 29-12-2004 00:50
  • clicca oer vedere il profilo di 5026
  • Clicca qui per inviare una email a Arorn
  • Cerca altri post di Arorn
  • cita questo messaggio

Ar_Pharazon_il_Dorato

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con numenore
Registrato il:
14-07-2004
Località:
Numenor
Post:
296
Difficile dirlo...
Beh, sì, è difficile comparare la superba opera qual è "il signore degli anelli" ad altre opere letterarie.

Leggo invece con attenzione saggi storici, sulle bataglie dell'antichità.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 30-12-2004 09:11
  • clicca oer vedere il profilo di 4747
  • Cerca altri post di Ar_Pharazon_il_Dorato
  • cita questo messaggio

dolmena


alleato con eldalie.it
Registrato il:
21-12-2004
Località:
Bologna
Post:
7
Anch'io ho diversi autori a cui sono affezionata.
Nel Fantasy amo Neil Gaiman, Anne Rice, ovviamente Tolkien è al primo posto.
Per le altre letture, e leggo un po' di tutto, sono sempre sul comodino Igor Sibaldi, Valerio Massimo Manfredi, Tiziano Terzani,... tanti altri, ma in questo momento non sono nella giusta facoltà di ricordare.

Adoro i libri, adoro scrivere, e adoro tutte le forme di scrittura.


Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 30-12-2004 10:02
  • cita questo messaggio

Pièveloce Mezzoelfo

foglia di Telperion
Silmaril
anello del potere anello del potere
alleato con ent_alleanza_04
Compagnia del Cannello
Registrato il:
24-04-2003
Località:
Monfalcone
Post:
1467
Ar Pharazon:

Beh, sì, è difficile comparare la superba opera qual è "il signore degli anelli" ad altre opere letterarie


si vabbè capisco l'amore per Tolkien, capisco le opinioni personali... ma... spero tu voglia dire che esistono opere ben più illustri di ISDA..

"... e da li il buffone, paradigma di libertà. L'unico uomo veramente libero, e anche il più saggio. Nella filosofia occulta il buffone si identifica con il mercurio degli alchimisti... messaggero degli dei, conduce le anime attraverso il regno delle ombre..."
(Il Club Dumas. A.P.R.) .. grazie Firiel..

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 30-12-2004 13:48
  • cita questo messaggio

Medea Luthien

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con lothlorien
Comitato Anti-KEldalie Milano - Oromandi Endoreo
Registrato il:
15-11-2006
Località:
N/A
Post:
470
miriel il 25-12-2004 19:36 ha scritto:
Medea Luthien Ackerley il 23-12-2004 15:22 ha scritto:
altro grande libro è "L'opera al nero" di Marguerite Yourcenar, qualcuno di voi l'ha letto

si l'ho letto bellissima opera veramente, meglio delle memorie di adriano, anche se quest'ultimo è più osannato. io però avevo chiesto anche un'altra cosa.... come avete incontrato
l'opera in questione? mi interessa veramente


concordo, è meglio "l'opera al nero"... le memorie di Adriano non mi sono piaciute molto...

cmq di solito leggo libri che mi consigliano amici, professori o mia mamma... ma x lo + giro per librerie e mi guardo un pò tutto... a volte mi lascio colpire dalla copertina... altre volte seguo consigli (anche i vostri, grazie!!!!!!!!)

"Lo scorrere del tempo...
il brillare delle stelle..."

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 30-12-2004 16:46
  • clicca oer vedere il profilo di 4986
  • Cerca altri post di Medea Luthien
  • cita questo messaggio

Burgravio di Angband

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con angband
Registrato il:
22-11-2004
Località:
N/A
Post:
75
Tante sono le opere più belle di Tolkien, come il Beowulf, o l'Iliade. Essi sono molto belli, e sono enormemente più avanti di Tolkien nella mia classifica. Dopo di loro, vengono tutti i libri storici. Tutte cose ottime e istruttive.
Oltre a Tolkien, c'è ben alrtro...

Ave Melkor, morituri te salutant

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 30-12-2004 17:09
  • clicca oer vedere il profilo di 4943
  • Cerca altri post di Burgravio di Angband
  • cita questo messaggio

Medea Luthien

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con lothlorien
Comitato Anti-KEldalie Milano - Oromandi Endoreo
Registrato il:
15-11-2006
Località:
N/A
Post:
470
giusto, Burgravio, c'è anche il Beowulf... l'ho letto in inglese, naturalmente non l'originale, ma versione semplificata.. tipo quelle per le scuole...

"Lo scorrere del tempo...
il brillare delle stelle..."

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 30-12-2004 17:12
  • clicca oer vedere il profilo di 4986
  • Cerca altri post di Medea Luthien
  • cita questo messaggio

Burgravio di Angband

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con angband
Registrato il:
22-11-2004
Località:
N/A
Post:
75
Medea Luthien Ackerley il 30-12-2004 17:12 ha scritto:
giusto, Burgravio, c'è anche il Beowulf... l'ho letto in inglese, naturalmente non l'originale, ma versione semplificata.. tipo quelle per le scuole...

"Lo scorrere del tempo...
il brillare delle stelle..."


Io dovrei averne letto un pesso, da qualche parte, in tedesco... se la memoria non mi inganna...
un'opera eternamente superiore a IsDa

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 30-12-2004 17:14
  • clicca oer vedere il profilo di 4943
  • Cerca altri post di Burgravio di Angband
  • cita questo messaggio

Gwîl Eryniell

foglia di Telperion
Silmaril
anello del potere anello del potere
alleato con house_of_elrond
Súlë Carmeva imíca Olvar
Registrato il:
20-11-2002
Località:
N/A
Post:
1445
Erumer il 26-12-2004 12:37 ha scritto:


..."avete incontrato" sa di avvicinamento bilaterale... un "avete trovato" spesso si potrebbe correggere con "siete stati trovati. Non siamo noi a trovari i libri, a volte son loro a"propagarsi", quasi come un'infezione, che usa mezzi diversi per raggiungere i giusti bersagli. I libri scelgono. I libri rintracciano. E, immagine recente, l'operazione nostra di leggerli è come con leggerezza definiamo quello che è il Loro scriverci dentro.


Tralasciando il fatto che mi fa un po' senso il termine infezione, quanto hai scritto descrive molto bene il mio rapporto con i libri.
E' verissimo che i libri scelgono i loro lettori. Basta la luce negli occhi di chi te ne parla per farti catturare, oppure il loro aspetto, il loro profumo, la loro consistenza... almeno questo è quello che capita a me.
Per quanto riguarda autori o generi preferiti, non ho mai stilato classifiche; Tolkien è uno degli scrittori che hanno saputo provocare in me tante belle emozioni, ma ce ne sono molti altri, tra cui Kundera, Allende, Eco, Benni, Pennac, Poe, Ende tanto per fare qualche nome.




Lady Gwîl Eryniell.


L'immaginazione è la prima fonte della felicità umana. Giacomo Leopardi

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 30-12-2004 18:01
  • clicca oer vedere il profilo di 2276
  • Cerca altri post di Gwîl Eryniell
  • cita questo messaggio

nauredhriw

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_cirdan
Registrato il:
21-12-2003
Località:
Pozzolo Formigaro
Post:
244
Uhh ma che bella discussione!

E' una di quelle che te ne aprono infinite altre, un po' come a Brea... Perchè i libri sono le vere porte tra i mondi, non stargates o simili prodotti tecnologici...

Leggere, come ha ben detto il mio adorato Erumer, è una delle più affascinanti operazioni dello spirito umano, infiniti sono i suoi portati e corollari.

Io penso che i libri siano un po' tutti dei Bildungsroman, ti danno una forma, ti scrivono dentro, come di nuovo ha detto Erumer... danno una forma ai pensieri muti che ti si agitano dentro. Di più, danno loro un corpo e una voce.

Penso che per ogni momento della vita ci sia un modo differente di leggere, e un genere diverso di lettura. Oggi questa ovvia constatazione è stata fatta oggetto di studi scientifici, sulla base dei quali vengono formate le collane di libri per ragazzi in base alle fasce di età...

Questo per dirvi che io non ho un libro preferito in assoluto, ma uno per ogni periodo della mia esistenza, che di periodi ne ha avuti tanti e tutti molto bisognosi di trovare la loro forma.
Verso i 7 anni per me è stato molto importante un libro intitolato La foresta segreta, dove si descriveva la vita magica di un bosco: il mio amore per la natura e per gli alberi comincia da lì.
Se non ricordo male verso i 9/10, incontrai le fiabe di Andersen (o meglio fui trovato da loro), e in particolare La regina delle nevi, che io considero il capostipite di quel genere di letture che esplorano le oscurità dell'animo umano di cui sono frequentatore assiduo.
A 13 fu la volta della meravigliosa Storia infinita di Ende, un libro che io considero superiore a quelli del Prof., perchè, rimanga fra noi, l'affermazione di Tolkien sull'allegoria non mi ha mai garbato molto, e si vede che Ende non l'avrebbe condivisa... Seguì a ruota l'altrettanto bello, ma più difficile, Momo del medesimo autore.

A 14 ho letto le Cronache di poveri amanti di Pratolini: forse fu un incontro prematuro, ma ciò non impedì a quel libro di impressionarmi profondamente.

A 15 venne il SdA.

A 16 o 17, non ricordo bene, scoprii la potenza del teatro, e la sua sacralità, grazie alle Baccanti di Euripide, libro che mi ha segnato forse più di ogni altro. Coeva più o meno fu la lettura del Ritratto di Wilde e soprattutto della sua Salome. Poi venne Shakespeare, e mi fece intravvedere che quello che credevo fosse la scrittura poteva essere solo la pallida ombra di ciò che è in realtà.

A 18 lessi le Memorie di Adriano, altro libro cui a suo modo devo molto. Solo molto tempo dopo però ho letto la meravigliosa e sulfurea Opera al nero, che anche a me piace molto di più.

Sui vent'anni ho fatto la conoscenza dell' Isola di Arturo. La mia forma deve moltissimo anche ad essa.

Ma gli anni del Liceo sono stati anche gli anni dell'incontro con il divino Platone: il Critone e il Fedone. Molto tempo dopo sono venuti il Fedro e il Simposio. La bellezza, la sapienza del Fedro sono sovrumane. E sempre in quegli anni ho conosciuto Eco e Pavese. E Il Processo di Kafka.

Sono stati anche gli anni di Nietzsche, soprattutto dei suoi scritti sulla musica e sul teatro, ma anche del suo libello L'Anticristo, nella cui velenosa e irata polemica allora mi riconoscevo completamente.


Ma il grande amore di quel periodo fu l'altrettanto velenoso a suo modo Rousseau, del quale amore oggi rimane ben poco, sebbene continui a leggerlo per ragioni di ricerca e studio. Oggi è stato però sorpassato nel mio giudizio da Voltaire e soprattutto da Diderot.


L'ombra ha avuto la sua parte da leone in quegli anni nella persona di Edgar Allan Poe, scrittore di livello eccelso, e di H.P. Lovecraft, che invece non sono mai riuscito ad apprezzare. Ma anche di King e di Barker.


Apro adesso un altro capitolo, quello dell'Università.

Quegli anni sono stati soprattutto gli anni di Borges e di Marquez, in particolare di quest'ultimo ho letto praticamente tutto, cosa non da me, tanto è l'amore che gli porto. Ma durante quegli anni ho fatto anche la conoscenza lieta di Italo Calvino.

E ho portato avanti altre conoscenze, per esempio leggendo il De profundis di Wilde, che sta diventando per me un libro importantissimo.

Ma ho conosciuto anche La chimera di Vassalli e i romanzi di Manfredi.

Nel periodo della specializzazione post laurea mi ha fatto compagnia, accanto a molti libri specialistici, Laura Mancinelli, con la sua levità un po' ingenua, ma che in quel momento corrispondeva molto bene ai desideri del mio cuore.

Ma ho conosciuto anche I re taumaturghi di Bloch e il San Luigi di Le Goff, nonchè il CarloMagno di Alessandro Barbero, e i suoi due romanzi Bella vita e guerre altrui di Mr. Pyle, gentiluomo, e il bellissimo Romanzo russo.

Da quando sono bibliotecario ho iniziato a divorare libri. Vi darò qui conto solo degli incontri veramente importanti...

Solo recentissimamente ho conosciuto la forza divina di Goethe, la sua capacità suprema e inarrivabile di dare forma e chiarezza anche alle oscurità più nebbiose, la sua fede, ch'è anche la mia, nella luce della Grecia, la sua positività e la sua fede nel fare e nell'operare, quest'ultima più vacillante in me, ma comunque sentita.

Ora voglio leggere tutto di lui! (Per ora ho letto il Werther, il Faust, le Elegie Romane e gli Epigrammi Veneziani).

Altre importanti frequentazioni dei miei ultimi anni sono state Bacchelli, Volponi, Virginia Woolf: il suo Mrs Dalloway mi ha acceso d'entusiasmo.

Poi c'è stato Huysmans con il suo A rebours, un libro che a suo modo mi ha colpito. E ho fatto la conoscenza di Apollinaire e di Retif de la Bretonne, conoscenza che intendo approfondire. Ma anche di Rimbaud e, da ultimo, Artaud (Heliogabale).
Alcune svolte nella mia vita hanno impresso questa forte virata verso l'ombra nei miei interessi, che ha visto anche l'incontro con James, Tanizaki, Mishima e Banana Yoshimoto. E, quasi lo dimenticavo, Dostoevskij.

Bene, amici, mi sembra di averla fatta anche troppo lunga, ma mi auguro di avervi fatto conoscere qualcosa in più di me attraverso il catalogo delle mie letture.

Sperando di non avervi annoiato troppo...


nauredhriw



To the Sea, to the Sea! The white gulls are crying,
The wind is blowing, and the white foam is flying.

Legolas

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 02-01-2005 10:55
  • clicca oer vedere il profilo di 4011
  • Clicca qui per inviare una email a nauredhriw
  • Cerca altri post di nauredhriw
  • cita questo messaggio

Princess Mildred

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con gondor
Registrato il:
19-12-2004
Località:
Bologna
Post:
53
Come domanda non è proprio semplice.
Tolkien l'ho scoperto molto tardi e devo ancora vederne tutti gli angoli e le sfumature. In un fantomatico podio in cui ci sia il primo, secondo e terzo classificato, direi che nella mia classifica al primo posto c'è Dante Alighieri con la Commedia, al secondo posto c'è Tolkien con Il Signore degli Anelli, al terzo posto c'è Ivanhoe di Walter Scott parimerito con Il Nome della Rosa di Eco.

Tuttavia, il Signore degli Anelli l'ho conosciuto soltanto attraverso il film e se posso essere sincera, la primissima impressione è stata sgradevole. Poi ho imparato ad apprezzare il film e in seguito ho letto anche il romanzo. Con il senno di poi, ammetto che mi sarebbe piaciuto scoprirlo prima che PJ facesse il film.

Comunque è difficilissimo dire quale sia l'autore preferito in assoluto, perchè ogni autore con la sua opera trasmette qualcosa che magari un altro non dice. Ci arricchiamo con la moltitudine, non credo che solo un artista riesca a dire tutto quanto.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 03-01-2005 17:22
  • clicca oer vedere il profilo di 4994
  • Cerca altri post di Princess Mildred
  • cita questo messaggio

_KelTiK_

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con numenore
Registrato il:
14-12-2004
Località:
Lula
Post:
138
Ribadisco ciò che hanno detto in molti... questa è una domanda difficile... Patito già da tenera età di questo Hobby, se così si può definire, della lettura, a nove anni rimasi profondamente colpito dall'opera di Edomondo de Amicis, "Cuore"... devo dire che cambiò molto il modo di scegliere le mie letture... Da amante dellle biblioteche conobbi Harry Potter che oltre che mettere in me la passione per il "fantastico", mi fece conoscere la mia migliore amica (Medeaaa! )... Di lì iniziai a "macinare" i classici, (mi vengono in mente Dumas, Scott, Stevenson)...
Poi in un polveroso pomeriggio d'autunno, nel fior dei miei tredici anni , trovai nei reconditi anditi della biblioteca una vecchia edizione del Signore degli Anelli, sgualcita e usurata, ma ancora "leggibile"...
Da allora sono passati quasi 4 anni... Ora devo dire che mi appassiona tanto anche la letteratura irlandese (Joice è il mio preferito, anche se anche Wilde non è da meno), e mi interessano molto le tematiche e lo stile di Guy de Maupassant e di M.Proust...
Dante e Manzoni mi hanno entusiasmato (anche se il nostro prof. c'è li ha fatti/c'è li fa pesare!), Cicerone e Catullo invece mi hanno fatto pensare!
Considero "Il Nome della Rosa" un capolavoro... forse uno dei romanzi storici che mi piace di più...

P.S.: Mi piace molto anche leggere poesie... adoro la poesia! Tra gli "immancabili": W.B.Yeats, C.Baudelaire, Apollinaire...



Saor'oma pago pago, saor'oma 'o daje... Ederlezi, Ederleziii... (G.Bregovic)

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 03-01-2005 23:14
  • clicca oer vedere il profilo di 4987
  • Cerca altri post di _KelTiK_
  • cita questo messaggio

Aramil

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con dol_amroth
Registrato il:
01-01-2005
Località:
Reggiolo
Post:
86
Tema molto interessante.
Io sono un grandissimo appassionato di fantasy e Tolkien rimane assolutamente il mio preferito:grazie a lui è iniziata questa mia grande passione,è il mio primo amore. Ma non disdegno altri autori,primo fra tutti il mitico Pratchett.Ultimamente ho apprezzo molto la saga di Harry Potter della Rowling,che a mio parere ha saputo ridare vita al fantasy con trovate davvero interessanti.
In ogni caso il mio amore per la lettura non si ferma qui e tra gli autori non-fantasy amo moltissimo Wilde,in particolare "Il Ritratto di Dorian Gray".Segue a ruota Massimo Manfredi,con il suo "Lo Scudo di Talos":mi piace spaziare da un genere all'altro.Altra opera che ho amato è sicuramente "Ivanhoe" di Scott.
Insomma,l'elenco sarebbe ancora lungo...meglio fermarsi qui.

"Oltre le ombre il sole si è alzato,ma le stelle brillano in cielo;non dirò che il giorno è passato,che le stelle portano un velo." - I Lingalad

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 04-01-2005 02:06
  • cita questo messaggio

Idril17

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con imladris
Registrato il:
09-12-2003
Località:
N/A
Post:
244
Io sono un'appassionata di fantasy, anche se leggo anche altro, perciò i libri che preferisco dopo quelli del Professore sono rigorosamente fantasy: adoro la trilogia di P. Pullman "Queste Oscure Materie", mi piace Harry Potter e recentemente ho letto la prima trlogia di Shannare che non è niente male!

"Certe cose è meglio intraprenderle che rifiutarle, anche se in loro esito è oscuro"
(Aragorn-"Le Due Torri" JRR Tolkien)

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 04-01-2005 13:52
  • clicca oer vedere il profilo di 3981
  • Cerca altri post di Idril17
  • cita questo messaggio
Rispondi [ Torna al forum principale | Torna su ]

Vai a [Go]
Total: 0.052019 - Query: 0.01094 Elaborazione 0.039346 Print 0.001395 Emoticons/Tengwar/Quote 0.000281 © Eldalië.it