Eldalie.it - Forum

RSS Forum di Eldalie [in lavorazione]
[Go]


Ho dimenticato la password
Iscritti online sul forum:
 
  1. ATTENZIONE: LAVORI IN CORSO
Cirdan, Celeborn, Elrond: chi è il saggio della Terra di Mezzo?
Pagina 1 di 4. Vai a pagina 1 2 3 4
AutorePost
Pagina 1 di 4. Vai a pagina 1 2 3 4

Naerfindel

foglia di Laurelin
Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere
alleato con house_of_fingolfin
Eldalië Trento - Ered SilivrinGilda LinguistiHeren IstarionStorici
Registrato il:
17-09-2003
Località:
N/A
Post:
4995
Cirdan, Celeborn, Elrond: chi è il saggio della Terra di Mezzo?
Chi è, secondo voi, tra quelli citati, il più saggio riguardo alla Terra di Mezzo?

Cirdan, colui che più a lungo ha vissuto nelle sponde di qua, vecchio d’anni e di esperienze ma che ha passato gran parte della sua esistenza a contatto col mare.
Celeborn, che ha vissuto da protagonista tre Ere della Terra di Mezzo, dalla primavera del Beleriand all’autunno di Lorien e che Elrond stesso designa come saggio delle terre di qua.
Elrond, signore di Imladris, colui che ha raccolto l’eredità culturale dei Noldor, che è stato al servizio di Gil-Galad e ha combattuto in prima persona contro Sauron e ha visto da dove può nascere il male per gli Elfi, per gli Uomini e per i Nani.

O si tratta semplicemente di tre modi diversi di intendere la saggezza? Se sì cercate di esprimere come si esplica questa differenza, cosa accomuna e cosa diversifica questi tre grandi tra gli Elfi.

Eldalie, a voi la parola.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 03-01-2005 15:09
  • clicca oer vedere il profilo di 3739
  • Cerca altri post di Naerfindel
  • cita questo messaggio

Elanor Eliniel

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con Ulmo
Registrato il:
04-11-2004
Località:
N/A
Post:
351
Secondo me nell'ordine: Cirdan, Elrond, Celeborn.
Cirdan ha vissuto + di tutti, ed è detto che è il più lungimirante della TdM...
Elrond ha una saggezza diversa, + da curatore di ferite materiali e non...
Celeborn wssembra più un libro di ricordi
A me hanno dato sempre questa impressione...

Eh Eh, lo ammetto, sono di parte, il caro nonno Cìrdan mi ha promesso un'eredità maggiore se dicevo così...

Ovviamente scherzo

------------------------------------------------------------------------------------
...e alla gente pareva di vederla appassire nella città, come un fiore delle valli marittime trapiantato sopra una nuda roccia... Elanor Dama del Mare ella era, figlia di Mirdan figlio di Cirdan e di Nìsiel sorella di Elrond...

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 03-01-2005 15:32
  • clicca oer vedere il profilo di 4921
  • Cerca altri post di Elanor Eliniel
  • cita questo messaggio

Rinie Altàriel

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con eldalie.it
Registrato il:
12-11-2004
Località:
N/A
Post:
345
A mio parere sono da considerarsi saggi tutti e tre, ma hanno una saggezza diversa.
Cirdan è quello che ha vissuto più a lungo, quindi dico che la sua saggezza sta nella vecchiaia.
Celeborn ha avuto l'onore di dimorare nel Doriath,e magari di sentire i racconti di Melian e Thingol.
Elrond discende da varie stirpi,Uomini, elfi, Maiar, ha appreso tanto della storia passata inoltre ha dimorato con Cirdan e Gil-Galad.Da non sottovalutare la sua arte medica!

Non so se il mio discorso sia chiaro, oggi ho la mente contorta....

"Quindi spirò; ma non ebbe nè tomba nè sepolcro perchè così focoso era il suo spirito che, come se ne staccò, il corpo cadde in cenere e fu spazzato via come fumo; e il suo sembiante non è più riapparso in Arda,nè il suo spirito ha lasciato le aule di Mandos.Così finì il più possente dei Noldor..."

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 03-01-2005 15:43
  • clicca oer vedere il profilo di 4934
  • Cerca altri post di Rinie Altàriel
  • cita questo messaggio

Elessar

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_elrond
Registrato il:
19-07-2004
Località:
N/A
Post:
22
Cari amici,
vi dirò che al sottoscritto, da sempre, il sire Elrond ha dato l'idea del saggio per eccellenza della Terra di Mezzo. Al di là delle ere vissute o degli interventi più o meno concreti nelle vicende dei popoli della TdM rispetto ai suoi simili e consanguinei, Elrond più degli altri, credo, abbia rappresentato il giusto legame tra il vecchio ed il nuovo, un vero e proprio precettore del futuro re Aragorn, l'ultimo custode e depositario delle storie antiche, delle sofferenze passate e delle speranze dei popoli liberi. Ed in questo, forse, la trilogia Jacksoniana ha un pò sottovalutato il suo ruolo.
Un abbraccio a tutti.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 03-01-2005 16:20
  • clicca oer vedere il profilo di 4753
  • Cerca altri post di Elessar
  • cita questo messaggio

Vilyandil

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con eldar
Gilda LinguistiCompagnia del Cannello
Registrato il:
21-12-2004
Località:
Leinì
Post:
384
Ecco secondo me le caratteristiche peculiari dei tre .
Premetto che voto x Cirdan(che mi sa tanto di simpatico vecchietto).

Cirdan= Lungimirante(diede l'anello Nenia a Gandalf).la sua saggezza è data dalla vecchiaia.

Elrond=Attivo(ha convocato un consiglio per decicere dell'Anello)Grandi sono le sue arti mediche e la sua conoscenzadelle vecchie storie.

Celeborn= Chiuso nella sua terra ne ha avuto di tempo per diventare saggio.



Cogito biboque,ergo sum

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 03-01-2005 17:09
  • clicca oer vedere il profilo di 5002
  • Clicca qui per inviare una email a Vilyandil
  • Cerca altri post di Vilyandil
  • cita questo messaggio

Princess Mildred

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con gondor
Registrato il:
19-12-2004
Località:
Bologna
Post:
53
Anche secondo me Elrond rappresenta il saggio per eccellenza. E' ponderato, riflessivo e conosce molte delle razze che popolano Arda. Io credo che la confluenza in lui di sangue elfico e umano lo renda più vicino sia alle esperienze degli Elfi, sia a quelle degli Uomini. Diciamo che è il tipo di saggio per l'immediato, attivo come dice Vilyandil, quello che ti da una risposta nel momento più nero. Non so se mi sono spiegata.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 03-01-2005 17:31
  • clicca oer vedere il profilo di 4994
  • Cerca altri post di Princess Mildred
  • cita questo messaggio

Erfea

foglia di Telperion
Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con numenore
Eldalie Puglia - Laure LondeStoriciGuardiani di FeeriaHeren Istarion
Registrato il:
28-05-2004
Località:
Bitonto
Post:
1596
Tra i tre personaggi, credo che il più saggio sia proprio Elrond, per la sua capacità di riconoscere il male, per il suo prodigarsi nell'aiutare tutte le stirpi senza alcuna distinzione e infine per l'umiltà che accompagna ogni suo atto.
Cirdan è forse il più lungimirante, e lo si vede nella capacità di intuire il ruolo che Gandalf avrà durante la sua peregrinazione nella Terra di Mezzo, mentre Celeborn è uno degli spiriti con maggior capacità critica, avendo visto molte cose e avendo appreso numerose lezioni nel corso della sua millenaria esistenza.

"Nessuna lama, tuttavia, neppure quella forgiata dalla possente arte di Telchar il fabbro nei Giorni Remoti, poteva annientare l’oscuro bordone che Sauron impugnava con forza, creato ad Utumno allorchè il mondo era giovane. Isildur vibrò con disperata fierezza il colpo e l’elsa che nel suo pugno stringeva si abbatté sull’arma del Nemico: il troncone della lama di Narsil fu scalfito, pure l'Oscuro Signore non potè gioire, ché esso, scivolando lungo la lucida superficie della nera asta, ne recise la mano sinistra; Sauron, allora, vacillò e cadde. D. F. A. “Il racconto del Marinaio e della Grande Battaglia” pag 30

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 03-01-2005 21:19
  • clicca oer vedere il profilo di 4653
  • Clicca qui per inviare una email a Erfea
  • Cerca altri post di Erfea
  • cita questo messaggio

Voronwe Aranwion

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con Eru
Comitato Anti-K
Registrato il:
05-07-2004
Località:
N/A
Post:
1141
Tra i tre, penso probabilmente Cirdan. E' quello che ha avuto più importanza nelle guerre contro Melkor, Elrond è nato troppo tardi e Celeborn è rimasto chiuso nel Doriath, che non mi sembra molto offensivo...
Cirdan invece ha potuto sviluppare la sua saggezza durante le guerre contro il Nord, e ha vissuto da protagonista anche la seconda era, mentre Elrond restava a Gran burrone a raccogliere esuli e affrontava Sauron solo in alcuni casi. Celeborn non mi è sembrato molto offensivo neanche in queste occasioni. Cirdan è quello cha ha avuto più tempo, più occasioni e più posibilità. Ciò non toglie che anche gli altri due come saggezza non scherzavano, e nella terza era forse Elrond lo ha pure superato...

Le parole gentili non costano nulla (Otto von Bismarck-Schonhausen)

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 04-01-2005 11:53
  • cita questo messaggio

Legolas24

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con eldalie.it
Eldalie Campania - Uinemmar
Registrato il:
22-04-2004
Località:
Salerno
Post:
532
Secondo me il più saggio è Elrond perchè anche se è nato più tardi di Cirdan,racchiude sia la saggezza degli elfi che quella degli uomini e poi non dobbiamo dimenticare che ha come antenata Melian la maiar ed è stato anche il più attivo durante la guerra dell'anello.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 04-01-2005 14:53
  • clicca oer vedere il profilo di 4578
  • Cerca altri post di Legolas24
  • cita questo messaggio

nauredhriw

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_cirdan
Registrato il:
21-12-2003
Località:
Pozzolo Formigaro
Post:
244
Oh ma naturalmente Cirdan, il mio signore! (io sono il Guardiano del Faro dei Porti Grigi, ehehe...)

Scherzi a parte, mi riesce difficile distinguere tra Elrond e il mio signore. Elrond, come è ben stato detto, racchiude in sè la sapienza degli Elfi e degli Uomini, e svolge un ruolo attivo nel passaggio da un'Era a un'altra.
D'altro canto Cirdan nella Prima e nella Seconda Era non si può dire se ne stia con le mani in mano, e anche nella Terza, pur con un ruolo più defilato (che d'altronde è lo stesso di Elrond, e della gran maggioranza degli Eldar) è tuttavia vigilante e attento. Se a lui era stato affidato uno dei tre anelli elfici un motivo ci sarà pur stato no? E lui poi lo affida a certo Mithrandir, o Gandalf che dir si voglia... che dite, è stata una scelta non saggia?

Lunga vita a Cirdan il Marinaio e ai suoi seguaci!!!

Namarie
nauredhriw


To the Sea, to the Sea! The white gulls are crying,
The wind is blowing, and the white foam is flying.

Legolas

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 05-01-2005 10:43
  • clicca oer vedere il profilo di 4011
  • Clicca qui per inviare una email a nauredhriw
  • Cerca altri post di nauredhriw
  • cita questo messaggio

Gianluca Comastri

foglia di Laurelin
Silmaril Silmaril
anello del potere
alleato con Eru
OperatoriRaminghiHeren IstarionTolkien 2005Eldalië Bologna - Mindoni EldaCompagnia del CannelloComitato Anti-K
Registrato il:
22-11-2002
Località:
Bologna
Post:
4159
Un dubbio:
ma le gesta individuali sono realmente l'unico indicatore determinante della saggezza di ciascuno? Mi sembra che ci si stia basando soprattutto su quelle: non pensate che anche il non agire può essere saggio, a volte?




«Scoprirai tutti i segreti pensieri dell'Uno, e t'avvederai che essi sono soltanto una parte del tutto e tributari della Sua gloria»

«...dopotutto Tolkien non ci insegna a rifiutare il mondo, anche se esso ha delle brutture, ma ad amarlo e a cercare sempre quello sforzo sovrumano per portare alla luce ciò che di bello c'è nell' universo e in noi» [Fram figlio di Frumgar]

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 05-01-2005 10:47
  • cita questo messaggio

nauredhriw

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_cirdan
Registrato il:
21-12-2003
Località:
Pozzolo Formigaro
Post:
244
Gianluca Comastri il 05-01-2005 10:47 ha scritto:
ma le gesta individuali sono realmente l'unico indicatore determinante della saggezza di ciascuno? Mi sembra che ci si stia basando soprattutto su quelle: non pensate che anche il non agire può essere saggio, a volte?


Uhmmm... bella domanda Gianluca... anche se un po' OT (che soddisfazioneeee sono perfido lo so)

Beh, non fare nulla, aspettare, è una forma di azione, a mio avviso, solo se proviene da una scelta consapevole e se è fatta per un determinato scopo, non se deriva da passività o ignavia....

Il passare ad esempio da un divertimento all'altro, da un acquisto a un altro, senza direzione, guidati più dalla volontà degli altri che dalla propria, è un vagare senza meta, ed è certamente meno azione che il rifiutare tutte queste cose per perseguirne una sola...

Il ritirarsi a vita monastica o contemplativa, se guidato da questo intento e fatto con acuta consapevolezza (il che a mio avviso è estremamente difficile) è l'esempio più estremo di questo tipo di azione-non azione.

Insomma, per spiegarmi meglio, la parola Azione per me è strettamente connessa con la parola Volontà e con l'idea di Scelta. In tal senso, anche il "non fare nulla" può essere un'azione. Proprio guidato da quest'idea, in effetti, ho scelto Cirdan, in questa discussione, e prima ancora tra le alleanze. Perchè egli mi sembra compire poche azioni, ma tutte di senso profondo.


nauredhriw


To the Sea, to the Sea! The white gulls are crying,
The wind is blowing, and the white foam is flying.

Legolas

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 05-01-2005 11:20
  • clicca oer vedere il profilo di 4011
  • Clicca qui per inviare una email a nauredhriw
  • Cerca altri post di nauredhriw
  • cita questo messaggio

Ar_Pharazon_il_Dorato

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con numenore
Registrato il:
14-07-2004
Località:
Numenor
Post:
296
Credo che tra i tre il vero saggio sia Cirdàn.

La trilogia dell'Anello ne parla poco, ed infatti è nel Silmarillion che lo conosciamo meglio.

Ed io credo che sia lui il grande saggio, dal momento che, nella sua lungimiranza, dia a Gandalf il suo anello ed in questo gesto, a parer mio, Tolkien affida a Cirdàn il ruolo di consigliere ponderante e saggio.

Elrond è invece più reattivo.

Infine Celeborn è ormai un personaggio che vive di ricordi del passato, della gloria del suo popolo.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 05-01-2005 11:22
  • clicca oer vedere il profilo di 4747
  • Cerca altri post di Ar_Pharazon_il_Dorato
  • cita questo messaggio

Gianluca Comastri

foglia di Laurelin
Silmaril Silmaril
anello del potere
alleato con Eru
OperatoriRaminghiHeren IstarionTolkien 2005Eldalië Bologna - Mindoni EldaCompagnia del CannelloComitato Anti-K
Registrato il:
22-11-2002
Località:
Bologna
Post:
4159
nauredhriw il 05-01-2005 11:20 ha scritto:
un po' OT

Per niente, non ho parlato di semi di zucca. Definire al meglio il criterio con cui "valutare" (BRRR!) la saggezza mi sembra "abbastanza" fondamentale per incanalare la discussione su un percorso ottimale, no? Specialmente per il prosieguo, ma anche per dar modo a chi ha espresso il suo giudizio di ritornarci sopra, nel caso.




«Scoprirai tutti i segreti pensieri dell'Uno, e t'avvederai che essi sono soltanto una parte del tutto e tributari della Sua gloria»

«...dopotutto Tolkien non ci insegna a rifiutare il mondo, anche se esso ha delle brutture, ma ad amarlo e a cercare sempre quello sforzo sovrumano per portare alla luce ciò che di bello c'è nell' universo e in noi» [Fram figlio di Frumgar]

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 05-01-2005 11:28
  • cita questo messaggio

nauredhriw

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_cirdan
Registrato il:
21-12-2003
Località:
Pozzolo Formigaro
Post:
244
Gianluca Comastri il 05-01-2005 11:28 ha scritto:
nauredhriw il 05-01-2005 11:20 ha scritto:
un po' OT

Per niente, non ho parlato di semi di zucca. Definire al meglio il criterio con cui "valutare" (BRRR!) la saggezza mi sembra "abbastanza" fondamentale per incanalare la discussione su un percorso ottimale, no? Specialmente per il prosieguo, ma anche per dar modo a chi ha espresso il suo giudizio di ritornarci sopra, nel caso.




Dai scherzavo! Infatti io stesso ho ribadito a maggior veduta il mio giudizio su Cirdan (se al servo è lecito giudicare il proprio signore...), proprio come hai detto tu, grazie al tuo post.

Era solo per stuzzicare un po' i moderatori, chiedo perdono, sono un po' birichino...


nauredhriw


To the Sea, to the Sea! The white gulls are crying,
The wind is blowing, and the white foam is flying.

Legolas

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 05-01-2005 11:41
  • clicca oer vedere il profilo di 4011
  • Clicca qui per inviare una email a nauredhriw
  • Cerca altri post di nauredhriw
  • cita questo messaggio

romarie

foglia di Telperion
Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con imladris
Heren Istarion
Registrato il:
06-04-2003
Località:
N/A
Post:
3038
A mio avviso la sagezza non è qualcosa di misurabile con le imprese personali (piccole o grandi che siano).
Sagezza è, spesso, fermarsi e riflettere(quasi sempre per la verità) anche se questo può apparire come un "non far nulla"; saggio è colui che considera attentamente ogni cosa intorno e che il più delle volte agisce senza grandi gesti, ma semplicemente in risposta ad un "bisogno" spesso inosservato dai più, ma che egli vede proprio perchè ha avuto cura di sservare e riflettere.
Saggio è colui che in base alle sue conoscenze è capace di valutare le conseguenze di gesti e di parole (sue o di altri) e dunque si prepara per tempo al fine di essere pronto.
Come ho già detto spesso sagezza è non far nulla (apparentemente), ma esserci e prepararsi affinchè quando il momento arrivi si possa essere in grado di agire nel modo corretto, di offrire l'aiuto di cui gli altri avranno bisogno, si tratti di una parola, di una cura o, anche, di appoggio in battaglia.
Che sagezza c'è nell'esporsi quando non ve ne sia una reale necessità a rischio di "non esserci" poi quando il consiglio, il rifugio ed il sostegno divenissero necessari?
Nessuna io credo.
Per questo ritengo Elrond il più saggio di tutti i maestri, ha saputo aspettare, con infinita pazienza, preparandosi per il momento in cui infine la sua presenza sarebbe stata necessaria e financo indispensabile.
Nella quiete e nel nascondimento per lunghe generazioni (36 mi pare) ha cresciuto e protetto ogni possibile erede di Isildur, per lunghe generazioni ha accolto coloro che chiedavano il suo aiuto, ha offereto ospitalità e guarigione a chi ne abbisognava, ha consigliato con prudenza, ha guidato con mano leggerta, ha guarito, offerto amicizia, protezione, aiuto e tutto senza mai apparire, vincendo se stesso (quanto dolore gli sarà costato il rapimento della moglie?) senza slanciarsi in avventure sconsiderate, ha pagato a caro prezzo questa sagezza messa al servizio di un bene più grande (un'intera era passata lontano da colei che amava) forse anche a lui sarebbe piaciuto partire per le terre imperiture e rincongiungersi alla sua sposa, ma sagezza gli ha sussurrato all'orecchio che senza di lui non ci sarebbe stato un erede vivo quando il giorno sarebbe giunto ed è rimasto.
Sagezza è vedere il bene e il male, fare la propria scelta e saper attendere il momento in cui quella scelta si rivelerà indispensabile .
Elrond ha saputo farlo .

"Per me tutto quello che faccio fa parte del medesimo sforzo: vivere con consapevolezza."by Viggo Mortensen

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 06-01-2005 20:39
  • cita questo messaggio
Rispondi [ Torna al forum principale | Torna su ]

Vai a [Go]
Total: 0.081549 - Query: 0.007261 Elaborazione 0.053705 Print 0.005613 Emoticons/Tengwar/Quote 0.005049 © Eldalië.it