Eldalie.it - Forum

RSS Forum di Eldalie [in lavorazione]
[Go]


Ho dimenticato la password
Iscritti online sul forum:
 
  1. ATTENZIONE: LAVORI IN CORSO
Un ponte per Terabithia
Pagina 1 di 2. Vai a pagina 1 2
AutorePost
Pagina 1 di 2. Vai a pagina 1 2

Elistir

foglia di Telperion
Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_earendil
Gilda Linguisti
Registrato il:
16-10-2002
Localitŗ:
Genova-Voltri
Post:
2048
Un ponte per Terabithia
P.S.: Non sono nella sezione sbagliata del forum Leggete..

Sul city di oggi (vi do l'edizione di Genova perchè è dove abito) a pagina 17 c'è una recensione di Alessio GUzzano su questi film che saràa tra poco nelle sale. Volevo una vostra opinione su una frase che ha scritto:

Le devote preghiere di queste righe, con doverose invocazioni galliche a
agli d√©i Toutatis e Belenos (vedi Asterix), sono state ascoltate. Dopo che mci sono caduti sulla testa, reclinata nel giusto sonno, signorideglianelli, popoliminimei, la D‚ÄôAmico draghessa (in ‚ÄúEragon‚ÄĚ) e mirabolanti cronachedinarnia (con le quali questa storia √® imparentata), ecco finalmente un fantasy con un po‚Äô di fantasia. Non scopiazza paesi delle meraviglie, spade nella roccia e cacce al tesoro,






U+E061 U+20 U+20 U+E02E U+E04C U+E000 U+E02C U+E04C U+E022 U+E044 U+E02E U+E046 U+E010 U+20 U+E02B U+E040 U+E020 U+E046 U+20 U+E02A U+E040 U+E016 U+E040 U+20 U+E02E U+E046 U+E023 U+E040 U+E022 U+E044 U+E02E U+E046 U+20 U+E02E U+E040 U+E014 U+20 U+E02E U+E040 U+E000 U+E040 U+E010 U+E040 U+E000 U+E02C U+E040 U+E020 U+E044 U+E060 U+20 U+E02E U+E04C U+E000 U+E02C U+E04C U+E022 U+E044 U+E02E U+E046 U+E010 U+20 U+E02B U+E040 U+E020 U+E046 U+20 U+20 U+E061
Elistir's Tolkienian and Linguistic Bookshelf
Unico Eldali√ę ad aver vissuto 3 mesi nella Terra di Mezzo (Nuova Zelanda)

...era la capacit√† di parlare, le parole - il dono dell'espressione, il pi√Ļ stupefacente e il pi√Ļ illuminante, il pi√Ļ nobile e il pi√Ļ spregevole, il flusso pulsante della luce o il rivolo ingannevole dal cuore di una tenebra impenetrabile.. Joseph Conrad

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 05-04-2007 20:05
  • clicca oer vedere il profilo di 2144
  • Clicca qui per inviare una email a Elistir
  • Cerca altri post di Elistir
  • cita questo messaggio

Mornon

foglia di Laurelin foglia di Telperion
Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
OperatoriGuardiani di FeeriaGilda LinguistiComitato Anti-KEldalie Puglia - Laure Londe
Registrato il:
19-04-2002
Localitŗ:
N/A
Post:
23033
Elistir il 05-04-2007 20:05 ha scritto:
su questi film che saràa tra poco nelle sale

Già uscito


Le devote preghiere di queste righe, con doverose invocazioni galliche a
agli d√©i Toutatis e Belenos (vedi Asterix), sono state ascoltate. Dopo che mci sono caduti sulla testa, reclinata nel giusto sonno, signorideglianelli, popoliminimei, la D‚ÄôAmico draghessa (in ‚ÄúEragon‚ÄĚ) e mirabolanti cronachedinarnia (con le quali questa storia √® imparentata), ecco finalmente un fantasy con un po‚Äô di fantasia. Non scopiazza paesi delle meraviglie, spade nella roccia e cacce al tesoro,

Onestamente, in parte concordo: su Eragon meglio evitare commenti, anche solo per la voce data al Drago; Le Cronache di Narnia, evitando commenti sulla voce data al leone nel doppiaggio, devo dire che, per quanto sia guardabile, non mi è parso quel gran capolavoro; Arthur e il Popolo dei Minimei è bello, ma ha un che di infantile, almeno in alcuni suoi punti (non lo dico come critica, sia chiaro, ma può portare a giudizi negativi), però giudicare negativamente l'intero film solo perché ha un tratto in comune con La Spada nella Roccia mi pare decisamente superficiale; Il Signore degli Anelli... da cosa avrebbe copiato? L'"in parte" è dovuto a questi ultimi due film.
Ma Un Ponte per Terabithia √® veramente un bel film, degno di essere visto, anche profondo per i temi trattati, oltretutto trattati bene. √ą fantasy, ma l'elemento fantastico √® inserito in modo non invasivo, in un certo senso secondario, appare il minimo indispensabile ad affiancare la vita dei ragazzi nel mondo reale. E il finale √® trattato bene, a mio parere.
Non concordo con tutti i commenti dati sugli altri film, ma che Un Ponte per Terabithia sia un film valido, che risolleva il genere dagli abissi di alcuni degli ultimi, è una cosa che mi sento di condividere totalmente.

Possiamo diventare adulti fuori. Dobbiamo rimanere bambini dentro.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 05-04-2007 20:36
  • clicca oer vedere il profilo di 1453
  • Clicca qui per inviare una email a Mornon
  • Cerca altri post di Mornon
  • cita questo messaggio

Therion

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con numenore
Eldalie Milano - Oromandi EndoreoS√ļl√ę Carmeva im√≠ca Olvar
Registrato il:
11-12-2003
Localitŗ:
Vigevano
Post:
783
Non capisco come lo si possa definire Fantasy...insomma non esiste nessun mondo "alternativo" a quello reale, visto che la parte visiva del mondo immaginario viene usata nel film per far capire la grande forza dell'immaginazione...insomma un pretesto per il messaggio che porta il film, ma non vedo come possa essere assimilato al filone!?

W√°! ides √¶lfsc√Ĺne, ond w√°, wine mine!
Sosia ufficiale di Daniel Reeve
Socio Eldalie!





Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 05-04-2007 20:53
  • clicca oer vedere il profilo di 3988
  • Clicca qui per inviare una email a Therion
  • Cerca altri post di Therion
  • cita questo messaggio

Mornon

foglia di Laurelin foglia di Telperion
Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
OperatoriGuardiani di FeeriaGilda LinguistiComitato Anti-KEldalie Puglia - Laure Londe
Registrato il:
19-04-2002
Localitŗ:
N/A
Post:
23033
Therion il 05-04-2007 20:53 ha scritto:
non esiste nessun mondo "alternativo" a quello reale, visto che la parte visiva del mondo immaginario viene usata nel film per far capire la grande forza dell'immaginazione

C'è da dire che almeno nel film il dubbio viene:
Spoiler : mostra/nascondi

Comunque, può essere definito fantasy? Bella domanda, che si riallaccia anche alla sempreverde "Ha senso definire dei generi?".

Possiamo diventare adulti fuori. Dobbiamo rimanere bambini dentro.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 05-04-2007 22:03
  • clicca oer vedere il profilo di 1453
  • Clicca qui per inviare una email a Mornon
  • Cerca altri post di Mornon
  • cita questo messaggio

Loss

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_finrod_fela
RaminghiEldali√ę Bologna - Mindoni EldaEldalie Milano - Oromandi Endoreo
Registrato il:
09-03-2003
Localitŗ:
N/A
Post:
615
Mornon il 05-04-2007 22:03 ha scritto:

Comunque, può essere definito fantasy? Bella domanda, che si riallaccia anche alla sempreverde "Ha senso definire dei generi?".

Anch'io uscendo dal cinema mi sono chiesta se si poteva definirlo un fantasy. Di certo non lo è in senso classico, in quanto non ne rispetta i canoni tradizionali, ma alla sempreverde "Ha senso definire dei generi?" io rispondo di no: i generi sono delle categorie molto fluide, utile al fine della classificazione e della comunicazione. Questo spoglia di qualsiasi importanta la domanda "è un fantasy?"
Comunque, per rispondere alla suddetta, lo definirei piuttosto un film di formazione con molti elementi fantasy
In quanto a quel commento sul film del Signore degli Anelli: forse il recensore intendeva che non è originale proprio perché tratto da un libro, o forse perché è "classico". Ma sinceramente, penso che l'abbia infilato in quell'elenco solo perché pare impossibile parlare di fantasy senza citare l'SDA...
Sicuramente Terabithia originale lo è: sono andata al cinema aspettandomi un po' una seconda Narnia e invece sono rimasta piacevolmente sorpresa. E' un film veramente bello, e nonostante il colpo di scena triste non è affatto sconfortante, anzi Andate a vederlo!


Jag kastar stenar i mitt glashus / Jag kastar pil i min kuvös / och så odlar jag min rädsla / ja, jag sår ständigt nya frön / och i mitt växthus är jag säker / där växer avund klar och grön / jag är livrädd för att leva / och jag är dödsrädd för att dö / men älskling vi ska alla en gång dö / ja, vi ska alla en gång dö. (kent-"mannen i den vita hatten")

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 05-04-2007 22:32
  • clicca oer vedere il profilo di 2973
  • Cerca altri post di Loss
  • cita questo messaggio

Mornon

foglia di Laurelin foglia di Telperion
Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
OperatoriGuardiani di FeeriaGilda LinguistiComitato Anti-KEldalie Puglia - Laure Londe
Registrato il:
19-04-2002
Localitŗ:
N/A
Post:
23033
Loss il 05-04-2007 22:32 ha scritto:
In quanto a quel commento sul film del Signore degli Anelli: forse il recensore intendeva che non è originale proprio perché tratto da un libro

Se fosse cosí, ci sarebbe qualcosa che mi sfugge

Possiamo diventare adulti fuori. Dobbiamo rimanere bambini dentro.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 05-04-2007 22:35
  • clicca oer vedere il profilo di 1453
  • Clicca qui per inviare una email a Mornon
  • Cerca altri post di Mornon
  • cita questo messaggio

Loss

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_finrod_fela
RaminghiEldali√ę Bologna - Mindoni EldaEldalie Milano - Oromandi Endoreo
Registrato il:
09-03-2003
Localitŗ:
N/A
Post:
615
LOL, sì, lo so che è tratto da un libro... ma al momento pensando alle ipotesi non m'è venuto in mente =P
Allora diciamo che l'ipotesi "penso che l'abbia infilato in quell'elenco solo perch√© pare impossibile parlare di fantasy senza citare l'SDA" √® la pi√Ļ probabile xD Soprattutto perch√© nei giornali tendono, senza offesa, a fare sommariamente dei gran minestroni senza tener affatto presente la diversificazione all'interno dei generi. Giusto recentemente sul Corriere √® apparso un articolo su I Figli di Hurin che raccontava come nell'iSDA ci fossero gnomi e folletti e cose simili...


Jag kastar stenar i mitt glashus / Jag kastar pil i min kuvös / och så odlar jag min rädsla / ja, jag sår ständigt nya frön / och i mitt växthus är jag säker / där växer avund klar och grön / jag är livrädd för att leva / och jag är dödsrädd för att dö / men älskling vi ska alla en gång dö / ja, vi ska alla en gång dö. (kent-"mannen i den vita hatten")

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 05-04-2007 22:50
  • clicca oer vedere il profilo di 2973
  • Cerca altri post di Loss
  • cita questo messaggio

Camthalion

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con vanyar
Registrato il:
07-12-2006
Localitŗ:
Curno
Post:
99

Le devote preghiere di queste righe, con doverose invocazioni galliche a
agli d√©i Toutatis e Belenos (vedi Asterix), sono state ascoltate. Dopo che mci sono caduti sulla testa, reclinata nel giusto sonno, signorideglianelli, popoliminimei, la D‚ÄôAmico draghessa (in ‚ÄúEragon‚ÄĚ) e mirabolanti cronachedinarnia (con le quali questa storia √® imparentata), ecco finalmente un fantasy con un po‚Äô di fantasia. Non scopiazza paesi delle meraviglie, spade nella roccia e cacce al tesoro,

Mornon il 05-04-2007 22:03 ha scritto:
Therion il 05-04-2007 20:53 ha scritto:
non esiste nessun mondo "alternativo" a quello reale, visto che la parte visiva del mondo immaginario viene usata nel film per far capire la grande forza dell'immaginazione

Comunque, può essere definito fantasy? Bella domanda, che si riallaccia anche alla sempreverde "Ha senso definire dei generi?".

Alternatività? Come alternatività? Se il fantasy ha senso nel momento in cui cerca una strada secondaria, allora il fantasy Tolkieniano non ha senso. Ha senso invece dare i limiti al fantasy, non perchè bisogna darli, ma perchè si può dire fantasy solo se esso è limitato. E il limite al fantasy (paradossale ma vero) è la sconfinata realtà.

Finalmente un po' di fantasy con fantasia? Ma la fantasia sarebbe l'esaltazione di un'illusione fanciullesca? Sarebbe dire "Io fuggo dalla realtà!"? Mi sembra che la tragedia in cui si sia tramutata la storia è una ragione sufficiente per concludere che non è questa fantasia, se vogliamo continuare a dire che la fantasia è un fattore positivo. Il tentativo di costruire una realtà dei due bambini, per quanto sia naturale per dei bambini, non ha nulla a che vedere con il fantasy. Io ho sempre ritenuto il fantasy una maniera di scoprire la realtà stessa, immergendomi in essa con creatività e sogni, senza mettermi sopra un piedistallo come un "demiurgo" platonico che plasma un'altra realtà. Così Tolkien, così Lewis.

Quello che rimane ai bambini dopo aver visto questo film? Non considerare pi√Ļ l'immaginazione come un gioco per divertirsi finch√® si pu√≤, ma una zona d'accesso senza limiti dentro la quale √® lecito perdersi. E cos√¨ una mente fragile e bella come quella di un bambino dar√† pi√Ļ importanza al suo mondo fatato che alla bellezza della realt√†. Ma la bellezza del poter immaginare un altro mondo sta nello scoprire il proprio vero mondo una volta usciti. Nel crescere, perch√® crescendo si conosce s√® stessi meglio e progressivamente e meglio si conoscer√† la realt√†.

In conclusione, non anteporrò mai Un ponte per Terabithia all'opera di molti altri amanti della realtà, perchè lo considero lesivo verso i bambini, i fragili. Anche nella valenza complessiva strutturale cinematografica mi sembra carente.

P.S.: adoro Platone, mi serviva solo un paragone...

"...domandarsi perchè,
quando cade la tristezza
in fondo al cuore,
come la neve non fa rumore..." Lucio

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 05-04-2007 23:42
  • clicca oer vedere il profilo di 5816
  • Cerca altri post di Camthalion
  • cita questo messaggio

Mornon

foglia di Laurelin foglia di Telperion
Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
OperatoriGuardiani di FeeriaGilda LinguistiComitato Anti-KEldalie Puglia - Laure Londe
Registrato il:
19-04-2002
Localitŗ:
N/A
Post:
23033
Camthalion il 05-04-2007 23:42 ha scritto:
Ha senso invece dare i limiti al fantasy, non perchè bisogna darli, ma perchè si può dire fantasy solo se esso è limitato. E il limite al fantasy (paradossale ma vero) è la sconfinata realtà

Il punto è che un fantasy può avere in sé elementi, per dire, rosa, e un romanzo rosa può avere in sé elementi fantastici. Come definire, allora, il genere in sé?


Sarebbe dire "Io fuggo dalla realtà!"? Mi sembra che la tragedia in cui si sia tramutata la storia è una ragione sufficiente per concludere che non è questa fantasia, se vogliamo continuare a dire che la fantasia è un fattore positivo. Il tentativo di costruire una realtà dei due bambini, per quanto sia naturale per dei bambini, non ha nulla a che vedere con il fantasy. Io ho sempre ritenuto il fantasy una maniera di scoprire la realtà stessa

Il punto √® che non si tratta solamente di una fuga dalla realt√† (e ci sarebbe comunque da fare la distizione che Tolkien stesso fa tra diversi tipi di fuga, non condannandola completamente), in quanto i protagonisti trovano la forza di affrontare i problemi della vita reale, di aiutare anche chi gli ha dato contro: non vanno a Terabithia per non stare nel mondo reale, per evitare di affrontarne i problemi, anzi in Terabithia trovano la forza di affrontare questi problemi, di andare oltre quanto fattogli da altre persone, nel momento in cui queste abbiano bisogno di aiuto, trovano la forza di rapportarsi con gli altri in un modo diverso, anche pi√ļ costruttivo. Di crescere. Jess non √® uguale all'inizio e alla fine della storia. E neanche Leslie (evitare battute, perfavore).
Se hai sempre ritenuto il fantasy un modo per scoprire la realtà... onestamente non capisco quanto dici su Un Ponte per Terabithia: affronta argomenti reali, non ultimo la morte di una persona cara, argomento pesante da affrontare nella realtà, e da trattare in un libro in modo che non sia noioso, retorico, superficiale, o eccessivamente banale. Trovo che il film, devo ancora leggere il libro, ci riesca.
Non dimentichiamo, del resto, che lo scopo stesso del libro è aiutare un bambino a superare la morte di una persona cara.
Cosa rimane ai bambini dopo aver visto il film? L'idea che ci si può rifugiare nell'immaginazione per divertirsi, per sfogarsi, magari anche per trovare riparo momentaneo dai problemi; ma che comunque al di fuori il mondo reale rimane, che quei problemi vanno affrontati e risolti, che quel mondo, per quanto bello, non ripara dalle tragedie. Che al di fuori di quel mondo ce n'è un altro, in cui i problemi vanno risolti, in cui tragedie possono accadere. Tragedie che però non devono far chiudere in sé stessi, non devono far chiudere nel passato, escludendo da sé e da quanto ci lega alla tragedia gli altri.
Insegna che il mondo reale entra comunque in quello immaginario, che non sono due cose slegate, che stare in uno non significa non dover affrontare l'altro.
Ricordate sempre: Leslie a Jess, Jess a Leslie, non dicono a Terabithia "Uno che ha affrontato Janice Avery non avrà paura di affrontare un Grande Troll?", ma dicono sulla Terra "Uno che ha affrontato un Grande Troll non avrà paura di affrontare Janice Avery?" (a memoria da Un Ponte per Terabithia, Gabor Csupo, Moviemax). Non è il mondo reale che spinge ad affrontare Terabithia e i suoi problemi, è Terabithia che spinge a e dà la forza di affrontare il mondo reale e i suoi problemi.
Onestamente, non mi sento di condividere quanto da te detto, né ne capisco le ragioni. Un Ponte per Terabithia continua a sembrarmi un'opera meritevole di visione (e forse di lettura, vedrò), un'opera che non insegna quanto sia bello e utile perdersi nell'immaginazione, ma che anzi insegna come nonostante sia bello immaginare si debba comunque affrontare la realtà.

Possiamo diventare adulti fuori. Dobbiamo rimanere bambini dentro.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 06-04-2007 01:06
  • clicca oer vedere il profilo di 1453
  • Clicca qui per inviare una email a Mornon
  • Cerca altri post di Mornon
  • cita questo messaggio

Celtic heart

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con the_shire
Eldalie Roma
Registrato il:
21-11-2004
Localitŗ:
Roma
Post:
300
io l'ho visto...e l'ho trovato molto bello...specialmente nel modo in cui si metta in risalto l'importanza di sognare sempre e utilizzare l'eterna fanciullezza e la fantasia come mezzo per affrontare la realtà di tutti i giorni,vedendo il mondo nè nero nè bianco ma..."colorato"


molti insegnamenti...

"I amar prestar aen,han mathon ne nen,han mathon ne chae an han noston ne 'wilith!"

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 06-04-2007 04:29
  • clicca oer vedere il profilo di 4941
  • Cerca altri post di Celtic heart
  • cita questo messaggio

Galadhel

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_thranduil
Registrato il:
27-01-2004
Localitŗ:
olmi
Post:
134
Sono andata a vederlo senza prima essermi documentata, ma l'ho trovato estremamente prevedibile, davvero una storia per bambini dal momento che ci si aspetta quello che avverrà prima che avvenga: il momento della corsa per i maschi a cui Leslie si unisce è paradigmatico, è un topos che solo i bambini possono non conoscere, così la corda, è vecchia e marcia ovvio che prima della fine si spezzerà e qualcuno ci rimetterà la pelle, così la bimbetta-troll, così Leslie che si siede in fondo all'autobus.. tutte cose che rappresentano in modo realistico e privo di interpretazione il mondo dei preadolescenti.
è davvero un fantasy poi?Jess e Leslie sanno perfettamente che non esiste niente di tutto quello che trovano al di là del fossato, le figure del loro mondo sono quelle della loro vita reale elaborate con la fantasia ed è esattamente quello che facevo io da piccola e penso molti altri. Non penso sia un fantasy quanto una storia (esile, translucida) tragica dell'amicizia tra due bambini "diversi-dagli-altri".. per quanto non basti immaginarsi un mondo fantastico ed essere di animo gentile per essere dei bambini speciali. O forse una rappresentazione grafica dell'immaginazione dei due, però "Miss Potter" e "Al di là dei Sogni" funzionavano allo stesso modo ma non ci viene da considerarli fantasy.

Tuttavia sempre meglio di Eragon, dopo le esperienze di quel doppiaggio tutto si rivaluta..

But if of ships I now should sing, what ship would come to me,
what ship would bear me ever back across so wide a sea?

Galadriel's song

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 09-04-2007 12:48
  • clicca oer vedere il profilo di 4181
  • Cerca altri post di Galadhel
  • cita questo messaggio

elear

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_elwe
Registrato il:
22-03-2007
Localitŗ:
Pesaro
Post:
80
iol solito problema.. lotr non è una una fuga dalla realtà.. ma è una realtà. Ma è inutile soffermarsi su certi critici, supportati da esperti(!|) di tolkien..
Vedi la definizione di frodo come eroe pavido!
Ma sto uscendo dal seminato:_ terabithia non è un fantasy.. quel monodo è creato da quei ragazzi.. è una stupenda apologia su come può funzionare la fantasia, e come si sviluppa.. è un fil sulla preadolesce za e sul bullismo nelle scuole.. un film da vedere, ma non c'entra nulla con i film citati
Mi ricorda un pò invece la storia del creatore di Peter pan
A questo porta il pressapochismo dilagante di certi critici.. e non solo.. confondere tutto.. x non valorizzare niente.
L'unica cosa giusta è la stroncatura di Eragon.. quella sì doverosa


noleme81

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 11-04-2007 10:26
  • cita questo messaggio

Mornon

foglia di Laurelin foglia di Telperion
Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
OperatoriGuardiani di FeeriaGilda LinguistiComitato Anti-KEldalie Puglia - Laure Londe
Registrato il:
19-04-2002
Localitŗ:
N/A
Post:
23033
elear il 11-04-2007 10:26 ha scritto:
lotr non è una una fuga dalla realtà.. ma è una realtà

Non saprei... a parte che "è una realtà" potrebbe meritare di per sé una discussione, se non altro per spiegare bene cosa intendi, ricordiamo che Tolkien non disprezzava la fuga dalla realtà, anzi faceva una distinzione per spiegare quando è condannabile e quando non lo è.

Possiamo diventare adulti fuori. Dobbiamo rimanere bambini dentro.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 11-04-2007 12:32
  • clicca oer vedere il profilo di 1453
  • Clicca qui per inviare una email a Mornon
  • Cerca altri post di Mornon
  • cita questo messaggio

elear

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_elwe
Registrato il:
22-03-2007
Localitŗ:
Pesaro
Post:
80
bè, quello che volevo dire era che è un mondo subcreato veramente plausibile, mentre shannara, ecc, ecc si sente che sono frutto di fantasia, mentre la terra di mezzo trasmette la sensazione opposta

noleme81

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 11-04-2007 13:48
  • cita questo messaggio

barsott92


alleato con rohan
Registrato il:
12-04-2007
Localitŗ:
cecina
Post:
1
secondo me tutti questi libri e film sono solo dei lavori malriusciti ...nulla puo' superare le opere del mitico tolkien,padre del fantasy....le emozioni che ho avuto leggendo i vari libri(tutti e 3 gli SDA,le avventure di tom bombadil,il silmarillion,lo hobbit) e guardando i 3 film(ancora oggi gioco alle miniature ispirate ad essi) non le ho mai risentite se non rileggendo gli stessi libri svariate volte...

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 13-04-2007 15:41
  • clicca oer vedere il profilo di 5941
  • Cerca altri post di barsott92
  • cita questo messaggio

Ardaèl Tingilye

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_elrond
Registrato il:
17-06-2006
Localitŗ:
N/A
Post:
351
barsott92 il 13-04-2007 15:41 ha scritto:
secondo me tutti questi libri e film sono solo dei lavori malriusciti ...nulla puo' superare le opere del mitico tolkien,padre del fantasy....le emozioni che ho avuto leggendo i vari libri(tutti e 3 gli SDA,le avventure di tom bombadil,il silmarillion,lo hobbit) e guardando i 3 film(ancora oggi gioco alle miniature ispirate ad essi) non le ho mai risentite se non rileggendo gli stessi libri svariate volte...


concordo sull'innalzare le opere di Tolkien, però non è neanche giusto degradare gli altri scrittori fantasy. certo, non saranno mai al suo livello ma da lì a dire che i loro sono lavori malriusciti... io per esempio ho letto alcuni libri fantasy molto belli... stesso vale per i film!


Non è il sole tramontato che illuminerà la notte. Ma non aspettare il domani per vedere una nuova luce. Prendi la via della notte e canta alle stelle! Esse ti illumineranno la strada. Ed il cuore.

Arda√®l Tingily√ę Elenr√¨an Telcontar

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 13-04-2007 15:49
  • clicca oer vedere il profilo di 5684
  • Cerca altri post di Arda√®l Tingilye
  • cita questo messaggio
Rispondi [ Torna al forum principale | Torna su ]

Vai a [Go]
Total: 0.067272 - Query: 0.002953 Elaborazione 0.054862 Print 0.001357 Emoticons/Tengwar/Quote 0.000694 © Eldalië.it