Eldalie.it - Forum

RSS Forum di Eldalie [in lavorazione]
[Go]


Ho dimenticato la password
Iscritti online sul forum:
 
  1. ATTENZIONE: LAVORI IN CORSO
Essere donna nella TdM
Pagina 2 di 2. Vai a pagina 1 2
AutorePost
Pagina 2 di 2. Vai a pagina 1 2

Loss

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_finrod_fela
RaminghiEldalië Bologna - Mindoni EldaEldalie Milano - Oromandi Endoreo
Registrato il:
09-03-2003
Località:
N/A
Post:
615
Personalmente non ho mai pensato che la libertà di Luthien fosse limitata in quanto donna, ma in quanto figlia. Credo che nemmeno voi al posto di Thingol sareste stati molto contenti Arwen fa più o meno quello che le pare, così come Galadriel, e se ad Eowyn non viene permesso di combattere è perché una qualche figura di riferimento al popolo deve restare, e questo non mi sembra affatto degradante.
Anche se quel saggio non esistesse, mi verrebbe naturale pensare che la condizione femminile sia migliore tra gli Elfi che tra gli Uomini - pensare il contrario sarebbe ammettere che i primi siano più involuti dei secondi, e sinceramente la cosa mi parrebbe piuttosto bizzarra ;D


"You change all the lead sleepin' in my head to gold / As the day grows dim, I hear you sing a golden hymn / the song I've been trying to sing.
Purify the colors, purify my mind /And spread the ashes of the colors over this heart of mine." Arcade Fire, Neighborhood #1 (Tunnels)

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 18-06-2007 10:10
  • clicca oer vedere il profilo di 2973
  • Cerca altri post di Loss
  • cita questo messaggio

micman

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con eldalie.it
Registrato il:
08-06-2007
Località:
Post:
25
e le nane? e Erendis?
Direi che le donne dei Nani sono quelle che in assoluto se la passano peggio. Quasi non se ne parla, ma quel che si dice nelle appendici di ISDA non lascia presagire uno status sociale molto paritario :-)
Per quanto riguarda gli elfi, invece, mi sembra che le dame elfiche siano complessivamente libere e rispettate. I vincoli cui erano sottoposte Aredhel, Luthien o Arwen mi sembra derivino molto più dallo status di monarca dei rispettivi padri/fratelli piuttosto che non dalle loro condizioni di donne. Elrond avrebbe potuto (se lo avesse ritenuto) ostacolare anche una relazione di Elladan. E poi bisogna considerare che alla fine tutte e tre ottengono quello che vogliono. Insomma, il Professore descrive un universo basato su un immaginario mitico-medioevale, ed è normale che sia sessista (come il materiale archetipo cui fa riferimento), però non mancano le eccezioni. Oltre a quella (evidentissima) di Galadriel, aggiungerei Erendis. Non solo le donne a Numenor sono molto considerate, ma Erendis "divorzia" dal re. Mi sembra un bel segno di emancipazione, no?

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 18-06-2007 11:42
  • clicca oer vedere il profilo di 5977
  • Cerca altri post di micman
  • cita questo messaggio

quennar

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_finrod_felagund
Súlë Carmeva imíca Olvar
Registrato il:
23-03-2006
Località:
N/A
Post:
1013
micman il 18-06-2007 11:42 ha scrittoirei che le donne dei Nani sono quelle che in assoluto se la passano peggio. Quasi non se ne parla, ma quel che si dice nelle appendici di ISDA non lascia presagire uno status sociale molto paritario :-)


Le nane ! me le son dimenticate...
ma a me sembra che invece se la passino bene, nel senso fanno quello che fanno gli uomini: lavorano il metallo ecc. secondo me non se la passano male, hanno gli stessi diritti, mi sembra.

Per quanto riguarda gli elfi, invece, mi sembra che le dame elfiche siano complessivamente libere e rispettate.


Rispettate senz'altro, ma non molto libere secondo me, e poi sono rispettate perchè è tipico degli elfi, ma sono tenute poco in considerazione e allora così non è rispetto, è come si fa coi bambini: le si tiene buone.
Guarda cosa dice Erendis a sua figlia sugli uomini di Numenor, lì forse esagera..ma neanche tanto, secondo me.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 18-06-2007 13:08
  • clicca oer vedere il profilo di 5593
  • Cerca altri post di quennar
  • cita questo messaggio

Eredhel

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_earendil
Registrato il:
08-05-2005
Località:
Messina
Post:
381
quennar il 17-06-2007 15:42 ha scritto:
Essere donne nella Terra di Mezzo non doveva essere proprio semplice, anche perchè è un tipo di società che si avvicina a quella medioevale, ma volevo approfondire cosa una donna o un'elfa o una donna hobbit potevano o non potevano fare, ad esempio aprire un'attività o andare in guerra, o fare attività prorpiamente maschili o altro.

In guerra proprio non potevano andare...lo dimostra la questione di Eowyn
E come sarà cambiata la condizione femminile nel corso delle ere?
Ad esempio Luthien assolutamente non poteva scegliere di sposare chi le pareva, o fare quello che voleva, addirittura suo padre la tiene quasi prigioniera su un albero..
oppure anche le altre ragaze elfiche, mi sembra che avessero ben poca libertà, c'era sempre una figura a cui erano sottoposte..
che ne dite?

Luthien sarebbe stata liberissima di sposare qualsiasi persona...l'importante è che fosse stato un elfo...suo padre, che tra l'altro era un re, sposo di una maya non poteva accettare che sua figlia sposasse un uomo...

Io ultimo dei Noldor vago su questo relitto che voi chiamate terra

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 18-06-2007 14:03
  • cita questo messaggio

Viola

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con the_shire
Registrato il:
01-04-2007
Località:
Roma (RM)
Post:
26
Infine le donne hobbit, le più libere di tutte, perchè gli Hobbit non conoscono i concetti servitù e sottomissione (o meglio, non li praticano).




Piccola Hobbit! Dolce come il miele e resistente come le radici degli alberi secolari...

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 30-07-2007 13:06
  • clicca oer vedere il profilo di 5932
  • Cerca altri post di Viola
  • cita questo messaggio

Viola

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con the_shire
Registrato il:
01-04-2007
Località:
Roma (RM)
Post:
26
Infine le donne hobbit, le più libere di tutte, perchè gli Hobbit non conoscono i concetti servitù e sottomissione (o meglio, non li praticano).




Piccola Hobbit! Dolce come il miele e resistente come le radici degli alberi secolari...

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 30-07-2007 13:07
  • clicca oer vedere il profilo di 5932
  • Cerca altri post di Viola
  • cita questo messaggio

quennar

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_finrod_felagund
Súlë Carmeva imíca Olvar
Registrato il:
23-03-2006
Località:
N/A
Post:
1013
Eredhel il 18-06-2007 14:03 ha
Luthien sarebbe stata liberissima di sposare qualsiasi persona...l'importante è che fosse stato un elfo...suo padre, che tra l'altro era un re, sposo di una maya non poteva accettare che sua figlia sposasse un uomo...


Hai presente quello che dice Thingol a Melian: io non vendo nè a elfi nè a uomini ciò ho più cara di tutti i miei tesori (citazione approssimativa)..comunque il concetto è chiaro: neanche a elfi...


Éala Eärendel engla beorhtast
Ofer middangeard munum sended.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 30-07-2007 13:29
  • clicca oer vedere il profilo di 5593
  • Cerca altri post di quennar
  • cita questo messaggio

Elanor Eliniel

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con Ulmo
Registrato il:
04-11-2004
Località:
N/A
Post:
351
Ma padri come Thingol esistono anche al giorno d'oggi: ciò non significa che sia la norma. Il prof dice chiaramente che per quanto riguarda gli elfi ebbiamo la parità dei sessi; per gli umani credo che la situazione sia via via peggiore man mano che ci si allontana dall'influsso elfico: se a Gondor le donne godevano di un certo rispetto, di certo non anche nell'Harad.
Le elfe potevano andare in guerra se l'avessero voluto: ma tradizionalmente questa è un'attività maschile anche per condizioni fisiche (stazza superiore e spesso maggior forza) e quindi gli elfi crescevano un pò col pallino della guerra, mentre ciò non avveniva per le elfe, a meno che per educazioni d'eccezione (forse Galadriel).
Tanto per fare un esempio stupido, Lady Oscar combatteva meglio di molti uomini ma semplicemente perché era stata cresciuta così!
Per i maschi la guerra diventava una cosa quasi naturale, come non lo è più oggi. Chi di noi, maschi o femmine, cresciuti tra i giocattoli, andrebbe in guerra di punto in bianco? E quindi credo che per le diverse caratteristiche fisiche le elfe nn venissero educate alla guerra e giunte in età matura potevano essere ben poche quelle col coraggio di andare in battaglia.
Mi pare l'unica spiegazione alla questione della battaglia dato che il prof attesta la parità dei sessi. Ed in fondo anche nel mondo reale sono state queste caratteristiche fisiche ad imporre il predominio maschile, dato che per il resto non hanno nulla in più alle donne!
Le nane erano simili in tutto e per tutto ai nani credo...a cominciare dalle caratteristiche fisiche...quindi probabilmente se una nana fosse andata in guerra non ce ne saremmo resi conto
Scherzi a parte, se fossi la regina dei nani eviterei che molte nane andassero in guerra perché già scarseggiano e questo minerebbe alla sopravvivenza della specie!
Man mano che ci avviciniamo al degrado culturale abbiamo un peggioramento: da notare le orchesse che servivano solo a procreare! (anche se agli orchi nn andava meglio: servivano solo a combattere!)
Per quanto riguarda Aredhel, se non erro lei viveva nel reame nascosto di Gondolin...non proprio in mezzo alla campagna! E' naturale che dovesse chiedere il permesso al re, tutti dovevano farlo per la situazione di segretezza! E per Arwen, Elrond sa benissimo che non può imporre nulla, cerca solo di convincere la figlia a fare quello che ritiene meglio per lei...e sono d'accordo con chi ha citato Elladan: se Elladan si fosse innamorato di Eowyn, credo che Elrond avrebbe fatto lo stesso...qui non si tratta di maschilismo o femminismo, ma della paura di perdere un figlio caratteristica di ogni genitore...

Queste sono solo le mie opinioni...

------------------------------------------------------------------------------------
...e alla gente pareva di vederla appassire nella città, come un fiore delle valli marittime trapiantato sopra una nuda roccia... Elanor Dama del Mare ella era, figlia di Mirdan figlio di Cirdan e di Nìsiel sorella di Elrond... I suoi riccioli biondo scuro volavano nel vento ed azzurro era il fuoco dei suoi occhi; fiore dorato del lignaggio di Earendil...

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 25-08-2007 12:05
  • clicca oer vedere il profilo di 4921
  • Cerca altri post di Elanor Eliniel
  • cita questo messaggio

Boromir di Gondor


alleato con gondor
Registrato il:
29-08-2007
Località:
N/A
Post:
4
a me non pare che si facciano differenze tra femminile e maschile tra gli elfi(lo si avverte molto di più tra gli uomini).
gli elfi sono creature a sè stanti
arwen è libera di fare le proprie scelte-infatti lo dimostrerà-non si tratta di restrizioni sociali o di differenze sessuali.
gli elfi prescindono da tutto ciò...
L'amore paterno-di Elrond-non la rinchiude in una stretta cerchia di regole, ma la protegge dagli eventuali pericoli che potrebbero insorgere in seguito ad una scelta che può sembrare errata...come un qualsiasi padre.

Nel medioevo era tutto profondamente diverso,(le donne erano condannate ad una perenne non-scelta su tutti i campi, anche se è chiaro, nell'opera si ritrova un forte influsso gotico-medievale)

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 07-09-2007 12:13
  • clicca oer vedere il profilo di 6019
  • Cerca altri post di Boromir di Gondor
  • cita questo messaggio

Remmirath

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_finrod_fela
Eldalie Roma
Registrato il:
09-09-2007
Località:
N/A
Post:
127
Vi ricordo anche Aredhel, la sorella di Turgon che scappa da Gondolin e finisce irretita da Eol...mi sembra che i limiti che le vengono imposti dal fratello ( non considero il marito il quale non credo possa far testo nelle tradizioni degli Elfi) riguardino la sicurezza per la città di Gondolin e non una condizione propria delle donne degli Elfi.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 11-09-2007 19:59
  • clicca oer vedere il profilo di 6030
  • Cerca altri post di Remmirath
  • cita questo messaggio

telperion

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con Eru
Registrato il:
16-02-2004
Località:
N/A
Post:
226
non sono tanto d'accordo con quelli che dicono che le donne erano tenute in minor conto.
Anzi, ho sempre amato moltissimo l' Opera di Tolkien proprio perchè donne e uomini sono assolutamente alla pari. Presso gli elfi soprattutto: uomini e donne li ho sempre visti come assolutamente alla pari, e il rispetto che l' uomo rivolgeva alla donna pari a quella che la donna rivolgeva al marito. Partendo dall' alto: Varda è adorata più di Manwe dai Noldor, e le sue fatiche in ea non sono seconde a quelle di nessuno: creò le stelle e le immensità dello spazio. Aule e Yavanna pure sono dipinti come eguali in possanza e ruoli.
Scendendo di grado: i sovrani elfici amavano sopra ogni cosa le loro mogli. pensate a Therinde. Oppure nel Doriath: era una donna (seppur angelica) che in realtà regnava, emanando tutto il potere che reggeva il paese. E' una donna il figlio di Ilùvatar più bello che mai fu e mai sarà, e sicuramente le gesta di Lùthien non furono minori di quelle di Beren.
Inoltre credo che fosse solamente immenso amore quello di cui Thingol copriva sua figla non volendola cedere a chiunque e non una vile sottomissione.
Tornando ad Aredhel:è vero, lei chiede permesso ad un uomo, ma quest' uomo è il Re; ricordiamo in più la condizione in cui vivevano gli abitanti di Ondolinde: erano nascosti ed a nessuno era concesso andarsene, uomo o donna che fosse. Aredhel è lasciata libera solo perchè è la sorella del Re.
L' esempio di Arwen anche non mostra alcuna sottomissione della donna: lei decide di amare Aragorn e di sposarlo sebbene fin dall' inizio fosse chiaro che il suo era un lignaggio ben troppo alto persino per un numenoreano (cosa che la pone al di sopra di Elessar e non al di sotto).
Infine quello che trovo il più bell' esempio di parità uomo-donna: il rapporto fra Celeborn e Galadriel. Tolkien li descrive come gravi e belli, e la statura della dama pari a quella del signore. In più ancora una volta lei è di lignaggio superiore, la più possente dei noldor dopo feanor, dalla volontà infinitamente ferea, detiene nenya, ed a Lòrien è sicuramente lei la figura pi importante.
No, io amo gli elfi anche per questo: perchè Tolkien ha dato alle donne ugual vigore che agli uomini, dotandole di bellezza sublime e di profonda saggezza.



“la morte è il dono di Dio agli uomini”

“l’ essenziale è invisibile agli occhi”

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 22-09-2007 17:13
  • clicca oer vedere il profilo di 4312
  • Clicca qui per inviare una email a telperion
  • Cerca altri post di telperion
  • cita questo messaggio

Elistir

foglia di Telperion
Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_earendil
Gilda Linguisti
Registrato il:
16-10-2002
Località:
Genova-Voltri
Post:
2048
telperion il 22-09-2007 17:13 ha scritto:
seconde a quelle di nessuno: creò le stelle e le immensità dello spazio.


Piccolo OT importante:

Mitologia umano-elfica ovviamente. Nella realtà della Subcreazione è assurdo per gli Elfi pensare che Varda abbia realmetne creato le stelle. Come dice Tolkien stesso.



U+E061 U+20 U+20 U+E02E U+E04C U+E000 U+E02C U+E04C U+E022 U+E044 U+E02E U+E046 U+E010 U+20 U+E02B U+E040 U+E020 U+E046 U+20 U+E02A U+E040 U+E016 U+E040 U+20 U+E02E U+E046 U+E023 U+E040 U+E022 U+E044 U+E02E U+E046 U+20 U+E02E U+E040 U+E014 U+20 U+E02E U+E040 U+E000 U+E040 U+E010 U+E040 U+E000 U+E02C U+E040 U+E020 U+E044 U+E060 U+20 U+E02E U+E04C U+E000 U+E02C U+E04C U+E022 U+E044 U+E02E U+E046 U+E010 U+20 U+E02B U+E040 U+E020 U+E046 U+20 U+20 U+E061
Elistir's Tolkienian and Linguistic Bookshelf
Unico Eldalië ad aver vissuto 3 mesi nella Contea (Waikato, NZ)

Men? Men are just Men! - J.R.R.Tolkien 1968
...era la capacità di parlare, le parole - il dono dell'espressione, il più stupefacente e il più illuminante, il più nobile e il più spregevole, il flusso pulsante della luce o il rivolo ingannevole dal cuore di una tenebra impenetrabile.. Joseph Conrad

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 23-09-2007 11:06
  • clicca oer vedere il profilo di 2144
  • Clicca qui per inviare una email a Elistir
  • Cerca altri post di Elistir
  • cita questo messaggio
Rispondi [ Torna al forum principale | Torna su ]

Vai a [Go]
Total: 0.062781 - Query: 0.003573 Elaborazione 0.0383 Print 0.000941 Emoticons/Tengwar/Quote 0.001243 © Eldalië.it