Eldalie.it - Forum

RSS Forum di Eldalie [in lavorazione]
[Go]


Ho dimenticato la password
Iscritti online sul forum:
 
  1. ATTENZIONE: LAVORI IN CORSO
Il parere di Eldalie riguardo alle gesta di Húrin Thalion
Pagina 1 di 1. Vai a pagina 1
AutorePost
Pagina 1 di 1. Vai a pagina 1

Eöl

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con angband
Registrato il:
20-01-2010
Località:
N/A
Post:
30
Il parere di Eldalie riguardo alle gesta di Húrin Thalion
Húrin figlio di Galdor si è comportato in modo impeccabile tenendo testa a Morgoth non rivelandogli l'ubicazione di Gondolin.
Ma nel momento in cui lo stesso Morgoth lo ha minacciato,Húrin ha avuto il giusto atteggiamento nel permettergli di maledire l'intera sua stirpe per il semplice fatto che era Thalion?
« ma nessuno ha detto che Húrin abbia mai chiesto a Morgoth pietà o morte per sé o per qualcuno del suo sangue »

La risposta più ovvia sarebbe che l'Oscuro Signore non avrebbe mai mantenuto la parola e la maledizione sarebbe stata fatta comunque con probabile caduta di Gondolin,ma c'è un angolo remoto nella mia testa che mi spinge a pensare che forse Morgoth si sarebbe vendicato solo sulla persona di Hurìn piuttosto che sulla sua famiglia.
Questo interrogativo me lo pongo essenzialmente perchè dopo l'ardua impresa di tener testa a Melkor egli trovò una pessima accoglienza tra i resti della sua gente e seppur Gondolin rimase celata a lungo nonostante la rovina degli altri grandi regni del Beleriand,venne comunque distrutta dalle forze dal Male.


Eldalie, dite la vostra.

« Eöl, dice di chiamarsi, ed è un Elfo alto, fosco e tetro, della stirpe dei Sindar. »

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 28-01-2010 12:16
  • cita questo messaggio

Tolman

foglia di Telperion
Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con the_shire
Súlë Carmeva imíca OlvarTolkien 2005Storici
Registrato il:
24-02-2002
Località:
Siena
Post:
1730
Come già più volte detto e ripetuto, Morgoth ha passato gran parte della sua esistenza come Vala a mentire e spergiurare. Si è divertito un mondo a rovinare la stirpe di Húrin, non sarebbe stata certo una supplica a distoglierlo dal suo passatempo. Inoltre gli Edain conoscevano l'indole del loro nemico grazie ai racconti dei Noldor, che dalle sue menzogne tanto avevano sofferto, ed è naturale che Húrin non si sarebbe mai affidato alla inesistente bontà d'animo di Melkor. Del resto lo stesso Melkor non era Sauron, che anelava al controllo della Terra di Mezzo ed a tal fine era anche disposto a minime concessioni; Melkor, non potendo avere il dominio assoluto su Arda, ne voleva l'annichilimento, e mai avrebbe concesso respiro a chi si frapponeva al suo intento di distruggere tutto.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 28-01-2010 18:57
  • clicca oer vedere il profilo di 121
  • Clicca qui per inviare una email a Tolman
  • Cerca altri post di Tolman
  • cita questo messaggio

Eöl

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con angband
Registrato il:
20-01-2010
Località:
N/A
Post:
30
Tolman il 28-01-2010 18:57 ha scritto:
Come già più volte detto e ripetuto, Morgoth ha passato gran parte della sua esistenza come Vala a mentire e spergiurare. Si è divertito un mondo a rovinare la stirpe di Húrin, non sarebbe stata certo una supplica a distoglierlo dal suo passatempo. Inoltre gli Edain conoscevano l'indole del loro nemico grazie ai racconti dei Noldor, che dalle sue menzogne tanto avevano sofferto, ed è naturale che Húrin non si sarebbe mai affidato alla inesistente bontà d'animo di Melkor. Del resto lo stesso Melkor non era Sauron, che anelava al controllo della Terra di Mezzo ed a tal fine era anche disposto a minime concessioni; Melkor, non potendo avere il dominio assoluto su Arda, ne voleva l'annichilimento, e mai avrebbe concesso respiro a chi si frapponeva al suo intento di distruggere tutto.



Ciao Tolman!
Manco a farlo apposta la prima risposta è proprio la tua.No sò che posso sembrare fissato per questa storia ma mi và di sapere un pò come la pensano i tanti appassionati di questo forum su questo accaduto all'incrollabile.
Comunque tornado all'argomento è giusto quanto dici ma soffermerei più l'attenzione sulla figura di Húrin piuttosto che su quella di Melko.Ovviamente il Signore del Male non avrebbe avuto mai pietà per nessuno tantomeno per un Uomo forte che si posizionava tra lui e la sua voglia di distruzione della Terra di Mezzo.
Ma un Edain dopo un'impresa tanto ardua quanto dolorosa trova un pessimo atteggiamento da parte della sua gente e le porte della Gondolin tenuta segreta solo per le sue grandi gesta sbattute in faccia.
Voglio dire è vero che le tenebre di Morgoth cadevano ancora su di lui ma dalle grida di Húrin l'Oscuro Signore è venuto comunque a conoscenza della posizione del Regno Nascosto (ma non del metodo per entrarvi),quindi,onore a parte,le sue fatiche possono essere definite invane secondo voi?

« Eöl, dice di chiamarsi, ed è un Elfo alto, fosco e tetro, della stirpe dei Sindar. »

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 28-01-2010 23:37
  • cita questo messaggio

Eldavarno

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con fingolfin1
Registrato il:
30-09-2009
Località:
Giussano
Post:
17
Scusate se entro nella discussione.
Non sono molto espero di queste cose ma credo di ricordare che Tolkien tendesse a condannare l'eccesso di orgoglio da parte dei suoi personaggi (anche positivi). in fondo lo stesso Melkor (o si scrive Melko?) Morgoth divenne ciò che fu anche a causa del suo smisurato orgoglio (in questo seguito da Sauron). Anche Feanor pagò caro il suo orgoglio e lo stesso fecero i fabbri elfici di Eregion (cito alcuni esempi senza approfondirli troppo). Dunque credo che si possa dire (in qualche modo) che Hurin abbia pagato il suo eccessivo orgoglio. Certo Morgoth mai lo avrebbe risparmiato e probabilmente avrebbe comunque perseguitato la sua stirpe. Ma sarebbe stato possibile eviatare molti mali senza quell'orgogliosa risposta.
Ciò non toglie nulla alla grandezza di Hurin il Costante che si mantenne saldo nelle sventure più grandi.
Grazie per avermi ascoltato
Eldavarno

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 29-01-2010 16:41
  • clicca oer vedere il profilo di 6294
  • Cerca altri post di Eldavarno
  • cita questo messaggio

azeton

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con the_shire
Registrato il:
03-10-2007
Località:
Bresso
Post:
76
A mio avviso la maledizione di Melkor non toglie per nulla la responsabilità delle azioni di Turin, figlio di Hurin.
Nella lettura de "i figli di Hurin" sono rimasto colpito dal personaggio di Turin che ha molte volte la possibilità di "salvarsi" (restando nella foresta, grazie all'amore, agendo secondo fiducia in coloro che resistono) ma il suo orgoglio lo costringe a non volere seguire il suo vero destino.
E' interessante fare una considerazione sulla visione bene-male con il quale giudicare il suo dramma epico. Dubito di una concezione manicheistica del potere di Melkor, la sua è tentazione che si potrebbe definire "diabolica" e non secondo una concezione "pagana" di nume avverso.
Non è a mio avviso una lotta di stampo greco-romano tra un individuo e una divinità (sul modello dell'odissea) ma è il dramma di un uomo che davanti a sè ha la possibilità di un grande destino ma che viene piegato dalla tentazione dell'orgoglio e agisce in modo sbagliato davanti alle circostanze.
Hurin afferma che Melkor non conosce "ciò che governa il cuore dell'uomo", quella è la vera forza che Melkor tenta di rimuovere da Turin e in quello è la sua azione. Nascondere la possibilità di un destino più grande.
Turin vuole diventare senza legge e servitore di sè stesso e non del suo destino positivo, finendo così per assecondare le trame di Melkor.
Turin non vuole le speranze di Gwindor, vuole fuggire da ciò che di positivo è preparato per lui.

-------------------------------------------------------
"Costateresti allora che sbuffando fumo la tua mente si libera delle ombre che contiene. E comunque, ti permette di avere la pazienza necessaria per prestare orecchio senza irritarti a propositi senza senso." Gandalf

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 29-01-2010 17:33
  • clicca oer vedere il profilo di 6039
  • Cerca altri post di azeton
  • cita questo messaggio

Eöl

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con angband
Registrato il:
20-01-2010
Località:
N/A
Post:
30
Eldavarno il 29-01-2010 16:41 ha scritto:
Scusate se entro nella discussione.
Non sono molto espero di queste cose ma credo di ricordare che Tolkien tendesse a condannare l'eccesso di orgoglio da parte dei suoi personaggi (anche positivi). in fondo lo stesso Melkor (o si scrive Melko?) Morgoth divenne ciò che fu anche a causa del suo smisurato orgoglio (in questo seguito da Sauron). Anche Feanor pagò caro il suo orgoglio e lo stesso fecero i fabbri elfici di Eregion (cito alcuni esempi senza approfondirli troppo). Dunque credo che si possa dire (in qualche modo) che Hurin abbia pagato il suo eccessivo orgoglio. Certo Morgoth mai lo avrebbe risparmiato e probabilmente avrebbe comunque perseguitato la sua stirpe. Ma sarebbe stato possibile eviatare molti mali senza quell'orgogliosa risposta.
Ciò non toglie nulla alla grandezza di Hurin il Costante che si mantenne saldo nelle sventure più grandi.
Grazie per avermi ascoltato
Eldavarno


Non devi mai chiedere scusa nell'entrare in una discussione libera,specialmente in una discussione creata da me.
Grazie a te per aver detto la tua sull'argomento.

« Eöl, dice di chiamarsi, ed è un Elfo alto, fosco e tetro, della stirpe dei Sindar. »

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 29-01-2010 20:55
  • cita questo messaggio

Gianluca Comastri

foglia di Laurelin
Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere
alleato con Eru
OperatoriRaminghiHeren IstarionTolkien 2005Eldalië Bologna - Mindoni EldaCompagnia del CannelloComitato Anti-K
Registrato il:
22-11-2002
Località:
Bologna
Post:
4162
Eldavarno, anche ammettendo che fosse mosso da orgoglio nel suo agire, ricorda che Húrin era comunque vincolato da un giuramento nei confronti di re Turgon e del suo regno. Oggi viviamo in tempi in cui negare una nefandezza detta cinque minuti prima è considerato un valore, ma fino a non molti lustri fa anche il "solo" dare la propria parola era considerato un impegno vincolante: figuriamoci giurare, e figuriamoci qual era il valore di un giuramento in tempi antichi.

azeton: nel tuo messaggio parli di Túrin, vero?





«Scoprirai tutti i segreti pensieri dell'Uno, e t'avvederai che essi sono soltanto una parte del tutto e tributari della Sua gloria»

«...dopotutto Tolkien non ci insegna a rifiutare il mondo, anche se esso ha delle brutture, ma ad amarlo e a cercare sempre quello sforzo sovrumano per portare alla luce ciò che di bello c'è nell' universo e in noi» [Fram figlio di Frumgar]

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 30-01-2010 12:35
  • cita questo messaggio

Eöl

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con angband
Registrato il:
20-01-2010
Località:
N/A
Post:
30
azeton il 29-01-2010 17:33 ha scritto:

Non è a mio avviso una lotta di stampo greco-romano tra un individuo e una divinità (sul modello dell'odissea) ma è il dramma di un uomo che davanti a sè ha la possibilità di un grande destino ma che viene piegato dalla tentazione dell'orgoglio e agisce in modo sbagliato davanti alle circostanze.

Scusa ma a chi ti riferisci?Hai ingarbugliato un pò la tua risposta mettendo in mezzo anche Turin (che c'entra ben poco con l'argomento iniziale di questa conversazione).

Occhio a non allontanarsi troppo dal tema principale.

« Eöl, dice di chiamarsi, ed è un Elfo alto, fosco e tetro, della stirpe dei Sindar. »

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 30-01-2010 12:52
  • cita questo messaggio

Eldavarno

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con fingolfin1
Registrato il:
30-09-2009
Località:
Giussano
Post:
17
Húrin era comunque vincolato da un giuramento nei confronti di re Turgon e del suo regno

Gianluca, io non volevo dire che Hurin ha fatto male a rifiutarsi di rivelare la posizione di Gondolin: torna a suo grande onore il non esser venuto meno al giuramento. Ciò che intendo è che in qualche modo l'eccesso di orgoglio nella sua risposta ha comunque scatenato l'ira di Morgoth.
Certo se avesse tradito il male sarebbe stato ancora più grande.
(spero che la citazione venga bene non sono molto pratico).
Eldavarno.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 30-01-2010 15:41
  • clicca oer vedere il profilo di 6294
  • Cerca altri post di Eldavarno
  • cita questo messaggio

Tolman

foglia di Telperion
Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con the_shire
Súlë Carmeva imíca OlvarTolkien 2005Storici
Registrato il:
24-02-2002
Località:
Siena
Post:
1730
Ricordiamo che Húrin era un edain, ovvero un discendente di quelli che erano sfuggiti al potere di Morgoth presso gli Uomini e quindi gli risultavano particolarmente odiosi. Quindi, insulti o non insulti, orgoglio o non orgoglio, Húrin e la sua famiglia avrebbero subito le rappresaglie di Morgoth in ogni caso, in quanto Edain e suoi oppositori. Ritengo quindi che il cosiddetto "orgoglio" di Húrin (inteso senza la minima accezione negativa) al massimo ha fatto male a lui portando Morgoth ad escogitare la sua punizione di lasciarlo spettatore impotente, ma non avrebbe influito sulle reazioni del nemico nei confronti dei suoi cari, decise fin da prima. Credo inoltre che la "maledizione" sui figli di Húrin sia stata in parte una "vanteria" da parte di Morgoth, che si è limitato ad assecondare le falle già presenti nel loro carattere spargendo menzogne in giro e inviando Glaurung come "asso nella manica" quando il piano rischiava di saltare, perché in realtà Morgoth, con tutto il potere che si attribuiva, non era capace di influire di una virgola sul disegno di Eru. Tant'è vero che, nella seconda profezia, sarà proprio Túrin a staccargli il capo.
Quanto al non voler cedere informazioni su Gondolin, ricordo che, da quanto emerge nel saggio "Sulle fiabe" quando si parla di Evasione, risulta evidente che al Professore il collaborazionismo ed il pensiero debole non piacevano per niente. Quindi più che di orgoglio parlerei di onore, quello che spinge a mantenere la parola data, costi quel che costi, e a non anteporre il proprio vantaggio alla coscienza.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 31-01-2010 15:57
  • clicca oer vedere il profilo di 121
  • Clicca qui per inviare una email a Tolman
  • Cerca altri post di Tolman
  • cita questo messaggio
Rispondi [ Torna al forum principale | Torna su ]

Vai a [Go]
Total: 0.055856 - Query: 0.001903 Elaborazione 0.031835 Print 0.000935 Emoticons/Tengwar/Quote 0.000649 © Eldalië.it