Eldalie.it - Forum

RSS Forum di Eldalie [in lavorazione]
[Go]


Ho dimenticato la password
Iscritti online sul forum:
 
  1. ATTENZIONE: LAVORI IN CORSO
Economia del Beleriand
Pagina 1 di 1. Vai a pagina 1
AutorePost
Pagina 1 di 1. Vai a pagina 1

leofe

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_finrod_fela
Registrato il:
14-03-2009
Localitŗ:
Amorosi
Post:
166
Economia del Beleriand
Non mi sembra ci siano discussioni che ne parlino. Ultimamente me lo sto chiedendo spesso in quanto ho riletto per la sesta volta il Silmarillion (eh brutta cosa la depressione, ma solo Tolkien può risollevarmi^^). Qual era il modello economico del Beleriand? Non mi sembra possibile il semplice e mero baratto. Gli elfi erano evoluti, avranno pure avuto se non del denaro una sorta di valuta. Forse oro e gioielli? Finrod paga i nani in questo modo. Però non riesco a credere che l'economia fosse basata esclusivamente sul baratto. Ho dato un'occhiata in giro su internet ma quasi tutti asseriscono che fosse il baratto la forma di economia in vigore. La cosa mi sembra strana perché anche ammesso che le ricchezze portate da Valinor fossero tante, in secoli di guerra si saranno pur consumate e la Terra di Mezzo non è un forziere sforna metalli e gioielli.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 01-04-2012 18:37
  • clicca oer vedere il profilo di 6234
  • Clicca qui per inviare una email a leofe
  • Cerca altri post di leofe
  • cita questo messaggio

Mildir

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con Lorien
Registrato il:
13-10-2008
Localitŗ:
N/A
Post:
997
Mai pensato che forse a Tolkien non interessasse sviluppare questo aspetto ?
Era un umanista non un contabile, credo che approfondire il campo economico sarebbe stato svantaggioso e pernicioso dal suo punto di vista, il margine di errore sarebbe aumentato nel delineare i particolari di un'intera nazione come il Beleriand...
Poi chiss√†, magari esistevano pure le monete d'oro con la testa di Thingol sopra e quelle d'argento con il volto di F√ęanor, per ricordarlo... ma credo che tutto sommato, trattandosi di un'epoca comparabile alle nostre "ere antiche" (un po' come quelle d'Egitto o fenicia per noi) la moneta poteva anche non esserci.
Se pensate al commercio elfi-nani con Nogrod e Belegost io non me li vedo questi ultimi a sprecar tempo dietro delle monetine di vari materiali quando possono avere coppe, pietre preziose e armi.
Nel tesoro di Thingol, capitolo della Nauglamir di RP, non √® citato il conio quanto piuttosto i "pezzi d'oro puro" quindi credo che le forme di commercio fossero un tantino pi√Ļ "grezze" e che il commercio stesso fosse ridotto in quanto a quantit√† rispetto a quello attuale (persino quello medievale nostro lo √® di molto).

¬ęTehk√§mme sula sovinto toinen ei toistansa viata sin√§ ilmoisna ik√§n√§, kuuna kullan valkeana!¬Ľ (Kalevala, Trentesimo Runo)
U+E061 U+E010 U+E02C U+E046 U+E020 U+E044 U+E02E U+E04C U+E014 U+E010 U+E040 U+E000 U+E025 U+E044 U+E010 U+E04A U+E024 U+E000 U+E040 U+E022 U+E046 U+E010 U+E011 U+E02C U+E040 U+E020 U+E046 U+E060 U+E02E U+E040 U+E014 U+E015 U+E02C U+E040 U+E020 U+E04A
U+E010 U+E040 U+E022 U+E000 U+E04C U+E014 U+E02E U+E040 U+E010 U+E02C U+E04A U+E011 U+E044 U+E002 U+E040 U+E014 U+E011 U+E040 U+E014 U+E02E U+E04C U+E022 U+E003 U+E046 U+E010 U+E02C U+E04C U+E008 U+E044 U+E011 U+E040 U+E014 U+E061 (F√ęanor)


Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 02-04-2012 19:20
  • clicca oer vedere il profilo di 6180
  • Cerca altri post di Mildir
  • cita questo messaggio

leofe

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_finrod_fela
Registrato il:
14-03-2009
Localitŗ:
Amorosi
Post:
166
Che l'economia del Beleriand non fosse una preoccupazione di Tolkien mi sembra strano perché per gli altri popoli della TdM ha fornito indicazioni sul commercio. Però è vero che l'unica affermazione riguardo l'economia dei Tempi Remoti di cui sono a conoscenza (ho chiesto qui perché ci sono alcuni libri di Tolkien non tradotti che devo ancora leggere) è che Caranthir era diventato una sorta di zio Paperone e forse per questo si era finito di montare la testa

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 03-04-2012 20:40
  • clicca oer vedere il profilo di 6234
  • Clicca qui per inviare una email a leofe
  • Cerca altri post di leofe
  • cita questo messaggio

Anacarnil di Laurelindórenan

foglia di Telperion
Silmaril
anello del potere
alleato con dol_amroth
RaminghiEldali√ę Friuli-Venezia Giulia
Registrato il:
24-01-2003
Localitŗ:
Post:
1440
leofe il 03-04-2012 20:40 ha scritto:
Caranthir era diventato una sorta di zio Paperone e forse per questo si era finito di montare la testa


In quale libro lo hai trovato questo?

L'essere umano non può sopportare a lungo la realtà.
Thomas Stearns Eliot

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 06-04-2012 18:51
  • clicca oer vedere il profilo di 2640
  • Clicca qui per inviare una email a Anacarnil di Laurelind√≥renan
  • Cerca altri post di Anacarnil di Laurelind√≥renan
  • cita questo messaggio

leofe

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_finrod_fela
Registrato il:
14-03-2009
Localitŗ:
Amorosi
Post:
166
L'ho detto in senso scherzoso...è riportato nel Silmarillion. Caranthir si era arricchito moltissimo grazie al commercio con i nani.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 10-04-2012 16:56
  • clicca oer vedere il profilo di 6234
  • Clicca qui per inviare una email a leofe
  • Cerca altri post di leofe
  • cita questo messaggio

Eredhel

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con house_of_earendil
Registrato il:
08-05-2005
Localitŗ:
Messina
Post:
381
A mio modesto parere era assimilabile ad un'economia feudale. La ricchezza (per quanto riguarda i signori)non era il frutto di oculate scelte manageriali, ma di un incessante e lunghissimo accumulo di risorse coadiuvato dal fatto che dubito ci fossero troppi concorrenti in affari. I "popolani" invece suppongo si possano accostare ad i villici medievali, considerando che anche gli elfi di rango inferiori non sembrano così "illuminati" ed il loro numero era altissimo

Io ultimo dei Noldor vago su questo relitto che voi chiamate terra

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 10-04-2012 22:05
  • cita questo messaggio

Aerandir

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con eldar
Registrato il:
26-06-2018
Localitŗ:
Cassola
Post:
16
Ritengo francamente che, vista l'abilità straordinaria dei manifatturieri Noldor e l'analogia con le civiltà antiche della storia "reale", la forma di economia dovesse effettivamente essere il baratto. Non ho idea di chi sia stato l'inventore del conio nella Terra di Mezzo, anche se questo è presente in ISdA (ad esempio quando Omorzo deve comprare Bill il Pony). Sarebbe interessante approfondire.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 27-06-2018 17:16
  • clicca oer vedere il profilo di 6815
  • Cerca altri post di Aerandir
  • cita questo messaggio
Rispondi [ Torna al forum principale | Torna su ]

Vai a [Go]
Total: 0.014642 - Query: 0.001858 Elaborazione 0.004764 Print 0.000518 Emoticons/Tengwar/Quote 0.000269 © Eldalië.it