Eldalie.it - Forum

RSS Forum di Eldalie [in lavorazione]
[Go]


Ho dimenticato la password
Iscritti online sul forum:
 
  1. ATTENZIONE: LAVORI IN CORSO
L'Amore nel Signore degli Anelli
Pagina 2 di 2. Vai a pagina 1 2
AutorePost
Pagina 2 di 2. Vai a pagina 1 2

romarie

foglia di Telperion
Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con imladris
Heren Istarion
Registrato il:
06-04-2003
Località:
N/A
Post:
3036
Mi scuso e chiedo venia, non avevo proprio capito il punto che intendevi illustrare, ora mi è chiaro e posso solo darti ragione.

"Per me tutto quello che faccio fa parte del medesimo sforzo: vivere con consapevolezza."by Viggo Mortensen

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 27-08-2015 10:08
  • cita questo messaggio

Almavarno

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con numenore
StoriciComitato Anti-K
Registrato il:
19-07-2009
Località:
Rodello
Post:
328
Visto che è stata richiamata la frase detta da Arwen ad Aragorn morente, mi permetto di evidenziare un particolare a mio avviso importante.

La traduzione italiana è errata, quella giusta sarebbe:

Perché se è proprio questo, come dicono gli Eldar, il dono dell'Uno agli Uomini, è amaro da ricevere

For if this is indeed, as the Eldar say, the gift of the One to Men, it is bitter to receive

Fonte: http://www.jrrtolkien.it/wp-content/uploads/2013/01/erroriSdA.pdf

Vedete, Arwen esprime la visione del Dono secondo un duplice aspetto:

-"come dicono gli Eldar": con questo fondamentale inciso Arwen richiama il fatto che sono gli Elfi a chiamarlo così. Spesso non ci si pensa, ma tutta la visione della morte-dono è prettamente Elfica: al di là che per Tolkien fosse così anche "esternamente" ai suoi scritti, ci mostra al massimo degli Uomini che accettano serenamente la fine della loro vita terrena (proprio il caso di Aragorn), ma mi sembra che non troviamo mai alcun Secondogenito che si esprime con la visione elfica della morte.

-"if this is indeed...the gift/se è proprio questo...il dono": a mio parere il "proprio" usato da Arwen è indicativo della sua rimanente incredulità, quasi stizza, di fronte al fatto che, come dirà immediatamente dopo, secondo gli Elfi proprio una cosa triste (per lei che rimane; e, pensa, angosciosa per chi la subisce) come quella sia vista come un dono. Gli Elfi non possono parlarne per esperienza loro propria, lei lo sta invece vivendo proprio in quel momento. E questo è un lato molto più "umano", che lei sta acquisendo rendendosi conto di cosa comporta la scelta che ha fatto.

Se la mia interpretazione è corretta, Tolkien riesce a mostrarci nel brevissimo spazio di una riga la divisione interiore di Arwen tra l'aggrapparsi all'Elficità e fare il grande salto di abbracciare il corso della vita degli Uomini.


E scomparve persino il nome di quella contrada, e dopo di allora gli Uomini più non parlarono di Elenna né di Andor il dono sottratto, né di Númenórë ai confini del mondo; ma gli esuli sulle rive del mare, quando si volgevano all'Ovest indottivi dal desiderio dei loro cuori, parlavano di Mar-nu-Falmar inghiottita dalle onde, di Akallabêth la Caduta, Atalantë in lingua Eldarin.

Smells like Númenorean spirit!

Se il singolo uomo impara dai propri errori, l'umanità non l'ha fatto quasi mai.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 27-08-2015 12:01
  • cita questo messaggio

Tolman

foglia di Telperion
Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con the_shire
Súlë Carmeva imíca OlvarTolkien 2005Storici
Registrato il:
24-02-2002
Località:
Siena
Post:
1726
Oltretutto, nell'Athrabeth Finrod ah Andreth (che parte anche quello, guarda un po', da una tormentata e dolorosa storia d'amore) viene menzionata la credenza umana che il Dono di Ilúvatar fosse un altro... e anche Finrod rimane turbato e confuso a riguardo.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 28-08-2015 23:24
  • clicca oer vedere il profilo di 121
  • Clicca qui per inviare una email a Tolman
  • Cerca altri post di Tolman
  • cita questo messaggio

Aerandir

anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con eldar
Registrato il:
26-06-2018
Località:
Cassola
Post:
16
Credo che la mancanza di comprensione della visione dell'amore di Tolkien sia facilmente riconducibile alla società da noi vissuta, profondamente mutata da quella Tolkeniana.

Al giorno d'oggi, nella mentalità individuale e collettiva, l'eccessiva liberalizzazione delle informazioni ha portato all'assottigliamento esasperato del confine tra amore ed eros, finendo per unire questi due aspetti (certamente in correlazione, ma distinti) in un unica cosa, dove l'eros ingloba completamente l'amore, definiamolo, platonico.

Il fatto che i giovani vengano, o abbiano possibilità di venire, a contatto con materiale di tipo pornografico sin dalla tenera età, grazie all'uso della rete, è secondo me un vulnus di base alla ricostruzione di un'idea di amore non necessariamente esclusivamente fisico e finalizzato al rapporto carnale.

Tolkien incarna perfettamente la dimensione più elevata e pura dell'amore, e non a caso molte delle sue storie sono (per quanto mi riguarda) commoventi. Earendil ed ELwing, Beren e Luthien, Tuor e Idril, Arwen e Aragorn.

Credo di essere d'accordo con Mildir: Tolkien questo "amore" lo manifesta verso una molteplicità di soggetti. Questa varietà e profondità non puo che essere, secondo me, d'esempio per l'immagine di amore che oggi è predominante.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 27-06-2018 12:39
  • clicca oer vedere il profilo di 6815
  • Cerca altri post di Aerandir
  • cita questo messaggio
Rispondi [ Torna al forum principale | Torna su ]

Vai a [Go]
Total: 0.018415 - Query: 0.000741 Elaborazione 0.003767 Print 0.000425 Emoticons/Tengwar/Quote 0.000598 © Eldalië.it