Eldalie.it - Forum

RSS Forum di Eldalie [in lavorazione]
[Go]


Ho dimenticato la password
Iscritti online sul forum:
 
  1. ATTENZIONE: LAVORI IN CORSO
Tolkien ricercava la corrispondenza tra suono e concetto: esempi concr
Pagina 1 di 1. Vai a pagina 1
AutorePost
Pagina 1 di 1. Vai a pagina 1

Almavarno

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con numenore
StoriciComitato Anti-K
Registrato il:
19-07-2009
Località:
Rodello
Post:
328
Tolkien ricercava la corrispondenza tra suono e concetto: esempi concreti?
Chiedo lumi agli appassionati delle lingue create dal Professore.
Leggendo il testo "Variazione D/L in Eldarin Comune" (consultabile in italiano in La trasmissione del pensiero e la numerazione degli Elfi) ho trovato questo passaggio:

«[...]percezione della rappresentazione linguistica: ad esempio ET poteva sembrare più appropriato di TE per significare "fuori"»


Tolkien ha detto (vado a memoria) che nella creazione dei vocaboli cercava di trovare suoni che si adattassero al concetto che avrebbero divuto descrivere. Ma finora ho trovato solo questo accenno così chiaro in tale senso (sicuramente dovuto al fatto che non ho ancora letto molti testi del Nostro).
Si conoscono altri passaggi di questo tenore?
Grazie!


E scomparve persino il nome di quella contrada, e dopo di allora gli Uomini più non parlarono di Elenna né di Andor il dono sottratto, né di Númenórë ai confini del mondo; ma gli esuli sulle rive del mare, quando si volgevano all'Ovest indottivi dal desiderio dei loro cuori, parlavano di Mar-nu-Falmar inghiottita dalle onde, di Akallabêth la Caduta, Atalantë in lingua Eldarin.

Smells like Númenorean spirit!

Se il singolo uomo impara dai propri errori, l'umanità non l'ha fatto quasi mai.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 01-05-2015 14:53
  • cita questo messaggio

Mildir

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con Lorien
Registrato il:
13-10-2008
Località:
N/A
Post:
1006
Certo che si conoscono, è uno degli aspetti preponderanti della natura dei suoi linguaggi.
Per esempio, citando da Tolkien e la grande Guerra di John Garth tradotto da Roberto Arduini, pp. 87-88:
Il Qenya però è più che onomatopeico: nang, "essere raffreddati", e miqë, "bacio", mimano i movimenti che gli organi della parola compiono quando il naso è bloccato e la bocca è impegnata amorosamente. Naturalmente la maggior parte dei concetti non ha alcuna connessione intrinseca con alcun particolare suono o movimento della bocca. Tolkien provò ad abbinare suoni e significati, in modo molto simile a come un pittore espressionista potrebbe usare colori, forme e ombre per evocare uno stato d'animo. A parte le derivazioni, solamente il gusto poteva decidere che fūmelot significa "cucciolo", eressëa significa "solitario", o che morwen, "figlia dell'oscurità", indica lo scintillante pianeta Giove.


Come spiega il libro è soprattutto questa caratteristica del Qenya, mantenuta più velatamente anche nel più tardo Quenya, ad essere frutto dell'ispirazione che il Finnico, lingua che produce molte "immagini di suono", ha dato a Tolkien.

Non riesco poi più a trovare un'altra citazione, dei vocaboli annotati su un taccuino di cui uno rappresentava il suono di un bombardamento, esempio perfetto di come Tolkien intendesse il Qenya soprattutto nei primi tempi...

«Tehkämme sula sovinto toinen ei toistansa viata sinä ilmoisna ikänä, kuuna kullan valkeana!» (Kalevala, Trentesimo Runo)
U+E061 U+E010 U+E02C U+E046 U+E020 U+E044 U+E02E U+E04C U+E014 U+E010 U+E040 U+E000 U+E025 U+E044 U+E010 U+E04A U+E024 U+E000 U+E040 U+E022 U+E046 U+E010 U+E011 U+E02C U+E040 U+E020 U+E046 U+E060 U+E02E U+E040 U+E014 U+E015 U+E02C U+E040 U+E020 U+E04A
U+E010 U+E040 U+E022 U+E000 U+E04C U+E014 U+E02E U+E040 U+E010 U+E02C U+E04A U+E011 U+E044 U+E002 U+E040 U+E014 U+E011 U+E040 U+E014 U+E02E U+E04C U+E022 U+E003 U+E046 U+E010 U+E02C U+E04C U+E008 U+E044 U+E011 U+E040 U+E014 U+E061 (Fëanor)


Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 02-05-2015 13:07
  • clicca oer vedere il profilo di 6180
  • Cerca altri post di Mildir
  • cita questo messaggio

Almavarno

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con numenore
StoriciComitato Anti-K
Registrato il:
19-07-2009
Località:
Rodello
Post:
328
Mildir il 02-05-2015 13:07 ha scritto:
Certo che si conoscono, è uno degli aspetti preponderanti della natura dei suoi linguaggi.
Per esempio, citando da Tolkien e la grande Guerra di John Garth [...]


Ottimo riferimento!!! (possiedo il bellissimo saggio di Garth, ma mi ero dimenticato di questo passaggio).

A questo proposito: ho proposto lo stesso argomento sul gruppo Facebook dell'Associazione Italiana Studi Tolkieniani e riporto qui, col suo permesso, un'analisi di Piero Gentile:

Leggendo le opere di Tolkien sono sempre stato colpito dalle suggestioni di suono presenti nei nomi ( di luoghi, persone, mostri ecc. ). Non mi riferisco semplicemente ad effetti onomatopeici, anch'essi rintracciabili, bensì ad una più raffinata arte di far sì che i nomi evochino tramite il suono le caratteristiche dell'oggetto che di volta in volta descrivono. Qualche esempio: nelle lingue elfiche è presente una radice *gor, significante " orrore / terrore ", che compare raddoppiata nel toponimo Ered Gorgoroth, " Monti di Terrore "; la lunga iterazione di g velare, r e o, chiusa dalla consonante aspirata th, suscita realmente un brivido di spavento. Così il nome di Utumno, la fortezza sotterranea di Melkor, grazie alll'uso esclusivo delle vocali posteriori u ed o ( Si dicono " posteriori " le vocali la cui pronuncia viene articolata nella parte bassa e posteriore del cavo orale ), esaltato dalla presenza del gruppo consonantico mn, possiede un suono che sprofonda. Invece nel nome di Lindon, " La Terra della Musica ", compaiono esclusivamente consonanti sonore e dolci ( l, n, d ), l'unico gruppo consonantico, nd, non presenta durezza alcuna ed è uno dei più " risonanti " che esistono, e le due vocali, ben distanziate, sono la prima alta anteriore ( i ) e la seconda media posteriore ( o ), come a mimare il succedersi di note alte e basse in un brano musicale. Inoltre il toponimo può anche intendersi come giustapposizione di due onomatopee: lin, come mimesi del suono degli strumenti a corda, e don, a imitazione del suono delle percussioni metalliche, come cembali e campane. Altrettanto dolce e limpido suona il nome degli Ered Luin, " Monti Azzurri ": luin significa azzurro ed è vocabolo costituito da due consonanti molli e lievi, distanziate da due vocali di seguito, il tutto per produrre una suggestione di " immaterialità ", essendo l'azzurro il colore del cielo, associabile perciò agli elementi uranii e metafisici. Veniamo infine a due nomi di mostri: Shelob* e Ungoliant. La sonorità del primo dà un'impressione complessiva di alienità, mentre la sibilante palatale sorda iniziale ( sh ), il cui effetto è rafforzato dalla successiva l, suggerisce l'idea di qualcosa di viscido e repellente; tutti caratteri immediatamente rintracciabili nella descrizione che Tolkien fa del mostro nel Signore degli Anelli. Per quanto riguarda Ungoliant, l'uso delle due vocali posteriori u ed o assieme al duro gruppo consonantico ng fa pensare a qualcosa di oscuro e nascosto ( Si consideri parallelamente l'analisi di " Utumno " ), mentre la successione, come in un gioco di eco, di ng e ant evoca in me l'immagine dei lunghi e legnosi arti di un artropode, che si muovono a scatti e artigliano la preda; e d'altra parte nel Silmarillion Ungoliant è descritta mentre arranca faticosamente di roccia in roccia ( << Quenta Silmarillion >>, cap. VIII: << L'ottenebramento di Valinor >>, p. 85, ed. SuperPocket 2002 ). La presenza poi della l in posizione intervocalica, esattamente come in " Shelob ", conferisce ancora una volta al nome una nota di viscido, perfettamente congruente con l'oggetto descritto.

*: con l'unica differenza che Shelob è un nome inglese e non in una lingua del Mondo Secondario



Tuttavia rinnovo il mio dubbio: quella di Garth è comunque un'osservazione 'dall'esterno'.
Esisteranno altri testi in cui Tolkien parla altrettanto esplicitamente del fatto che un certo suono si adatti ad un concetto, e specificamente non a riguardo di onomatopee?


E scomparve persino il nome di quella contrada, e dopo di allora gli Uomini più non parlarono di Elenna né di Andor il dono sottratto, né di Númenórë ai confini del mondo; ma gli esuli sulle rive del mare, quando si volgevano all'Ovest indottivi dal desiderio dei loro cuori, parlavano di Mar-nu-Falmar inghiottita dalle onde, di Akallabêth la Caduta, Atalantë in lingua Eldarin.

Smells like Númenorean spirit!

Se il singolo uomo impara dai propri errori, l'umanità non l'ha fatto quasi mai.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 04-05-2015 22:06
  • cita questo messaggio

Mildir

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con Lorien
Registrato il:
13-10-2008
Località:
N/A
Post:
1006
Di volata solo un paio di precisazioni:
Almavarno il 04-05-2015 22:06 ha scritto:

*: con l'unica differenza che Shelob è un nome inglese e non in una lingua del Mondo Secondario


Tolkien disse in una delle sue lettere che coincide con "She-lob", ovvero "Ragno femmina", laddove "Lob" è un suo adattamento da Loppe, una parola antico-inglese per indicare il ragno (o nella fattispecie il suo ventre).
A mio vedere questo non rende "Shelob" necessariamente "un nome inglese" e ci tengo anche a spiegare perché: Anche il nome "Hobbit" è saltato fuori come casuale "vocabolo in stile inglese moderno" che, per ammissione di Tolkien, potrebbe essere stato influenzato da "Rabbit", ma poi la mente di Tolkien ci ha lavorato su, lo ha reso qualcosa di più, ha trovato la coincidenza con l'Antico Inglese Hol-bytla, ossia "Abitatore di buchi", ha creato il vocabolo Soval Pharë Kuduk con analoghe origini semantiche e insomma lo ha "reso parte" del mondo secondario, pur essendo in origine scaturito dalla fantasia di un anglofono...
Penso che sia così che nomi "ambigui" come Shelob vadano presi: nati da buffe coincidenze ma potenzialmente locali.
"Shelob" non sarebbe in altre parole niente male, né parrebbe fuori luogo, come vocabolo di qualche dialetto degli Orchi.
La sua origine resta in certo modo ubiquitaria ed esso costituisce uno dei pochi nomi "neutri" o "inspiegabili" del racconto: il gioco di parole inglese si dissolve passando in secondo piano nel momento in cui "Shelob", a tutt'oggi oggetto di dubbi di pronuncia degli stessi anglofoni (guardare questi post del 2002 per credere: http://www.lordoftheringsguide.com/forums/showthread.php?t=4567), entra a far parte del mondo secondario, perché molti sono i casi di idee e nomi la cui origine, una volta resi parte della Terra di Mezzo, è stata palesemente dislocata.
L'importante è che, come giustamente osservato, il nome suggerisce la natura di chi lo porta, il che vuol dire che funziona.


Esisteranno altri testi in cui Tolkien parla altrettanto esplicitamente del fatto che un certo suono si adatti ad un concetto, e specificamente non a riguardo di onomatopee?


Non ho i testi sottomano al momento, ma non credi che anche le prime semplici poesie Qenya siano una dichiarazione d'intenti ?
(Norolinde pirukendëa / ar wingildin wilwarindeën losselie telerinwa, tulin paptalasselindeën - Vado a memoria, ma come esempio dovrebbe bastare...)

Vogliamo parlare del poema di Markirya nella sua versione più matura ?
In molti riconosceranno questi versi notoriamente evocativi:
"[...]wilwarin wilwa,
ëar-celumessen
ramainen elvië
ëar falastala,
winga hlápula
rámar sisílala,
cálë fifírula?
"

Il gioco qui si fa più fine (linguisticamente): Il frequentativo del verbo Quenya è costruito apposta per rendere un'idea astratta di svanire progressivo operando sulla morfologia.
Es.: Fir- = Estinguersi, morire > Fifiru- = Svanire in lontananza, svanire lentamente.

Se anche Tolkien ha lasciato scarsi indizi sul suo modus operandi in questo frangente, poco male: i suoi linguaggi parlano più di ogni loro descrizione in altre lingue, basta sapere cosa cercare.


«Tehkämme sula sovinto toinen ei toistansa viata sinä ilmoisna ikänä, kuuna kullan valkeana!» (Kalevala, Trentesimo Runo)
U+E061 U+E010 U+E02C U+E046 U+E020 U+E044 U+E02E U+E04C U+E014 U+E010 U+E040 U+E000 U+E025 U+E044 U+E010 U+E04A U+E024 U+E000 U+E040 U+E022 U+E046 U+E010 U+E011 U+E02C U+E040 U+E020 U+E046 U+E060 U+E02E U+E040 U+E014 U+E015 U+E02C U+E040 U+E020 U+E04A
U+E010 U+E040 U+E022 U+E000 U+E04C U+E014 U+E02E U+E040 U+E010 U+E02C U+E04A U+E011 U+E044 U+E002 U+E040 U+E014 U+E011 U+E040 U+E014 U+E02E U+E04C U+E022 U+E003 U+E046 U+E010 U+E02C U+E04C U+E008 U+E044 U+E011 U+E040 U+E014 U+E061 (Fëanor)


Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 05-05-2015 15:43
  • clicca oer vedere il profilo di 6180
  • Cerca altri post di Mildir
  • cita questo messaggio

Almavarno

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con numenore
StoriciComitato Anti-K
Registrato il:
19-07-2009
Località:
Rodello
Post:
328
Grazie degli esempi!! È proprio il genere di cose che intendevo.

E, a proposito delle sfumature di significato legate ai suoni: QUALCUNO CI HA PROVATO. Non credo ai miei occhi.

http://sindanoorie.net/art/ssymb.html

Roman Rausch è diventato ufficialmente il mio nuovo idolo degli studi Tolkieniani


E scomparve persino il nome di quella contrada, e dopo di allora gli Uomini più non parlarono di Elenna né di Andor il dono sottratto, né di Númenórë ai confini del mondo; ma gli esuli sulle rive del mare, quando si volgevano all'Ovest indottivi dal desiderio dei loro cuori, parlavano di Mar-nu-Falmar inghiottita dalle onde, di Akallabêth la Caduta, Atalantë in lingua Eldarin.

Smells like Númenorean spirit!

Se il singolo uomo impara dai propri errori, l'umanità non l'ha fatto quasi mai.

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 14-02-2016 23:24
  • cita questo messaggio

Mildir

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con Lorien
Registrato il:
13-10-2008
Località:
N/A
Post:
1006
Almavarno il 14-02-2016 23:24 ha scritto:

Roman Rausch è diventato ufficialmente il mio nuovo idolo degli studi Tolkieniani


Sì, ma io non vedo la pagina... sicuro che il link sia quello ?

«Tehkämme sula sovinto toinen ei toistansa viata sinä ilmoisna ikänä, kuuna kullan valkeana!» (Kalevala, Trentesimo Runo)
U+E061 U+E010 U+E02C U+E046 U+E020 U+E044 U+E02E U+E04C U+E014 U+E010 U+E040 U+E000 U+E025 U+E044 U+E010 U+E04A U+E024 U+E000 U+E040 U+E022 U+E046 U+E010 U+E011 U+E02C U+E040 U+E020 U+E046 U+E060 U+E02E U+E040 U+E014 U+E015 U+E02C U+E040 U+E020 U+E04A
U+E010 U+E040 U+E022 U+E000 U+E04C U+E014 U+E02E U+E040 U+E010 U+E02C U+E04A U+E011 U+E044 U+E002 U+E040 U+E014 U+E011 U+E040 U+E014 U+E02E U+E04C U+E022 U+E003 U+E046 U+E010 U+E02C U+E04C U+E008 U+E044 U+E011 U+E040 U+E014 U+E061 (Fëanor)


Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 17-02-2016 12:31
  • clicca oer vedere il profilo di 6180
  • Cerca altri post di Mildir
  • cita questo messaggio

Vega

foglia di Laurelin
Silmaril Silmaril

alleato con eldalie_
RaminghiComitato Anti-K
Registrato il:
11-10-2001
Località:
Salerno
Post:
3083
Mildir il 17-02-2016 12:31 ha scritto:
Almavarno il 14-02-2016 23:24 ha scritto:

Roman Rausch è diventato ufficialmente il mio nuovo idolo degli studi Tolkieniani


Sì, ma io non vedo la pagina... sicuro che il link sia quello ?


A me non da nessun problema il link, vedo la pagina "Sound symbolism in Elvish" correttamente





Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 17-02-2016 12:39
  • cita questo messaggio

Mildir

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con Lorien
Registrato il:
13-10-2008
Località:
N/A
Post:
1006
Ho scoperto che non riesco proprio ad accedere al sito principale... però sul mio pc sembra tutto a posto, non ci sono nemmeno i cookies o i filtri di adblock... misteri della telematica, pazienza (e scusa la domanda Almavarno)...

«Tehkämme sula sovinto toinen ei toistansa viata sinä ilmoisna ikänä, kuuna kullan valkeana!» (Kalevala, Trentesimo Runo)
U+E061 U+E010 U+E02C U+E046 U+E020 U+E044 U+E02E U+E04C U+E014 U+E010 U+E040 U+E000 U+E025 U+E044 U+E010 U+E04A U+E024 U+E000 U+E040 U+E022 U+E046 U+E010 U+E011 U+E02C U+E040 U+E020 U+E046 U+E060 U+E02E U+E040 U+E014 U+E015 U+E02C U+E040 U+E020 U+E04A
U+E010 U+E040 U+E022 U+E000 U+E04C U+E014 U+E02E U+E040 U+E010 U+E02C U+E04A U+E011 U+E044 U+E002 U+E040 U+E014 U+E011 U+E040 U+E014 U+E02E U+E04C U+E022 U+E003 U+E046 U+E010 U+E02C U+E04C U+E008 U+E044 U+E011 U+E040 U+E014 U+E061 (Fëanor)


Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 17-02-2016 15:18
  • clicca oer vedere il profilo di 6180
  • Cerca altri post di Mildir
  • cita questo messaggio
Rispondi [ Torna al forum principale | Torna su ]

Vai a [Go]
Total: 0.028247 - Query: 0.001927 Elaborazione 0.018164 Print 0.000865 Emoticons/Tengwar/Quote 0.000857 © Eldalië.it