Eldalie.it - Forum

RSS Forum di Eldalie [in lavorazione]
[Go]


Ho dimenticato la password
Iscritti online sul forum:
 
  1. ATTENZIONE: LAVORI IN CORSO
A proposito di "fantasy": un articolo di cui discutere
Pagina 1 di 1. Vai a pagina 1
AutorePost
Pagina 1 di 1. Vai a pagina 1

Gianluca Comastri

foglia di Telperion
Silmaril Silmaril

alleato con Eru
OperatoriRaminghiHeren IstarionTolkien 2005Eldalië Bologna - Mindoni EldaCompagnia del CannelloComitato Anti-K
Registrato il:
22-11-2002
Località:
Bologna
Post:
4131
A proposito di "fantasy": un articolo di cui discutere
http://www.orgoglionerd.it/articles/2017/07/accorato-appello-in-difesa-del-fantasy

Un paio di passaggi "a caso":
Nel saggio Sulle fiabe, J.R.R. Tolkien s’interroga sull’esistenza di una qualche relazione essenziale tra i bambini e le fiabe. Sottolinea come esse siano in realtà state adattate per i bambini, privandole dei passaggi più cupi e cruenti. Operazione che, del resto, si potrebbe fare benissimo con qualsiasi altra cosa. Questa semplificazione delle fiabe è dannosa sia per la fiaba in sé che per il pubblico di bambini cui dovrebbe rivolgersi. Nel primo caso perché comporta una falsificazione dei valori che questo genere porta, nel secondo perché dovrebbe offrire ai bambini occasione di crescita e quindi materiale che vada oltre le loro capacità, piuttosto che al di sotto. Occorre quindi riconoscere alla fiaba (e al fantasy) il diritto di raggiungere lo status di un’arte pienamente adulta e nello stesso tempo non si devono considerare i bambini come appartenenti “ad un genere particolare di creature, quasi una razza diversa, [ma piuttosto] come membri normali, anche se immaturi, di una particolare famiglia, e della famiglia umana in genere”.

A sostegno della condanna di infantilismo, vengono portati la maggior credulità dei bambini e il loro appetito per le meraviglie. Nel primo caso, far leva sulla credulità, significherebbe approfittare della loro naturale mancanza di esperienza per le cose del mondo. Nel secondo caso, nulla da obiettare. È indubbio il maggior appetito dei bambini per le meraviglie rispetto agli adulti. Questo però dovrebbe portare gli adulti ad alimentarlo piuttosto che trascurarlo e in questo caso le fiabe sarebbero dunque più adatte a loro che non ai bambini. Per risvegliare il fanciullino che è in noi, “il fanciullo eterno, che vede tutto con meraviglia, tutto come per la prima volta”. Non era Hemingway a dire che “avere un cuore da bambino non è una vergogna. È un onore”?

Detto questo, bisogna chiedersi come si possa riconoscere un fantasy di qualità e, prima ancora, se esista un fantasy di qualità.


Commenti?




«Scoprirai tutti i segreti pensieri dell'Uno, e t'avvederai che essi sono soltanto una parte del tutto e tributari della Sua gloria»

«...dopotutto Tolkien non ci insegna a rifiutare il mondo, anche se esso ha delle brutture, ma ad amarlo e a cercare sempre quello sforzo sovrumano per portare alla luce ciò che di bello c'è nell' universo e in noi» [Fram figlio di Frumgar]

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 03-08-2017 14:54
  • cita questo messaggio
Rispondi [ Torna al forum principale | Torna su ]

Vai a [Go]
Total: 0.016478 - Query: 0.000363 Elaborazione 0.002955 Print 0.000424 Emoticons/Tengwar/Quote 0.002383 © Eldalië.it