Eldalie.it - Forum

RSS Forum di Eldalie [in lavorazione]
[Go]


Ho dimenticato la password
Iscritti online sul forum:
 
  1. ATTENZIONE: LAVORI IN CORSO
Scoperta una dedica in Quenya di Christopher Tolkien?
Pagina 1 di 1. Vai a pagina 1
AutorePost
Pagina 1 di 1. Vai a pagina 1

Gianluca Comastri

foglia di Laurelin
Silmaril Silmaril

alleato con Eru
OperatoriRaminghiHeren IstarionTolkien 2005Eldali√ę Bologna - Mindoni EldaCompagnia del CannelloComitato Anti-K
Registrato il:
22-11-2002
Localitŗ:
Bologna
Post:
4150
Scoperta una dedica in Quenya di Christopher Tolkien?
Negli anni ho avuto a che fare regolarmente con richieste di tradurre parole o frasi in lingua elfica. Che qualcuno mi avrebbe chiesto di analizzare una frase in Alto-elfico che potrebbe essere stata scritta da un Tolkien, però, proprio non me lo sarei aspettato.
In aggiunta, la "consulenza" richiesta non solo ha messo in gioco tutto il minimo di conoscenze che ho maturato negli anni, ma in pi√Ļ c'era la responsabilit√† di condizionare l‚Äôacquisto o meno di un potenziale pezzo unico da collezione. √ą abbastanza chiaro che se un libro riporta una nota autografa di un Tolkien ha un valore ben diverso da uno che non la riporta, o peggio che √® corredato di un grazioso falso per quanto ben fatto.

Non sto a copiare parti dell'articolo che racconta gli aspetti salienti di questa "indagine", riporto il link e invito a leggerlo per farsi un'opinione: https://www.tolkien.it/2018/03/14/una-dedica-in-elfico-da-parte-di-christopher-tolkien/

Quanto meno è stato divertente



¬ęScoprirai tutti i segreti pensieri dell'Uno, e t'avvederai che essi sono soltanto una parte del tutto e tributari della Sua gloria¬Ľ

¬ę...dopotutto Tolkien non ci insegna a rifiutare il mondo, anche se esso ha delle brutture, ma ad amarlo e a cercare sempre quello sforzo sovrumano per portare alla luce ci√≤ che di bello c'√® nell' universo e in noi¬Ľ [Fram figlio di Frumgar]

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 16-03-2018 09:07
  • cita questo messaggio

Mildir

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con Lorien
Registrato il:
13-10-2008
Localitŗ:
N/A
Post:
954
Ma a quale scopo chiedere di analizzarla ?
Era forse per valutarne l'autenticità ?

Io, dal canto mio, ho notato che qui il presunto Tolkien utilizza "Parmahenta" anzich√© (come da carteggi in precedenza noti) "Parmahenti√ę" per dire "Book-reading".

E anche la resa del punto esclamativo in Tengwar mi sembra piuttosto fantasiosa rispetto al solito...
(Ma può essere che sia una cosa inventata ad hoc per la dedica...)

¬ęTehk√§mme sula sovinto toinen ei toistansa viata sin√§ ilmoisna ik√§n√§, kuuna kullan valkeana!¬Ľ (Kalevala, Trentesimo Runo)
U+E061 U+E010 U+E02C U+E046 U+E020 U+E044 U+E02E U+E04C U+E014 U+E010 U+E040 U+E000 U+E025 U+E044 U+E010 U+E04A U+E024 U+E000 U+E040 U+E022 U+E046 U+E010 U+E011 U+E02C U+E040 U+E020 U+E046 U+E060 U+E02E U+E040 U+E014 U+E015 U+E02C U+E040 U+E020 U+E04A
U+E010 U+E040 U+E022 U+E000 U+E04C U+E014 U+E02E U+E040 U+E010 U+E02C U+E04A U+E011 U+E044 U+E002 U+E040 U+E014 U+E011 U+E040 U+E014 U+E02E U+E04C U+E022 U+E003 U+E046 U+E010 U+E02C U+E04C U+E008 U+E044 U+E011 U+E040 U+E014 U+E061 (F√ęanor)


Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 17-03-2018 20:58
  • clicca oer vedere il profilo di 6180
  • Cerca altri post di Mildir
  • cita questo messaggio

Gianluca Comastri

foglia di Laurelin
Silmaril Silmaril

alleato con Eru
OperatoriRaminghiHeren IstarionTolkien 2005Eldali√ę Bologna - Mindoni EldaCompagnia del CannelloComitato Anti-K
Registrato il:
22-11-2002
Localitŗ:
Bologna
Post:
4150
Mildir il 17-03-2018 20:58 ha scritto:
Ma a quale scopo chiedere di analizzarla ?
Era forse per valutarne l'autenticità ?

Proprio per quello.
Che la dedica sia originale o posticcia ha un peso considerevole nella valutazione di un volume da collezione di quel genere.

qui il presunto Tolkien utilizza "Parmahenta" anzich√© (come da carteggi in precedenza noti) "Parmahenti√ę" per dire "Book-reading".

S√¨, ha messo il verbo sostantivato anzich√© il sostantivo vero e proprio (che poi il carteggio che li riporta entrambi √® lo stesso, Parma Eldalamberon 17). Ad ogni modo, che sia stata una scelta deliberata o un inconscio uso di un costrutto inglese "importato" pi√Ļ o meno arbitrariamente in Quenya, resta il fatto che quel lessico cinquant'anni fa poteva esser noto solo in casa Tolkien e a quel punto tanto mi bastava per esprimere un parere sull'aspetto che mi √® stato richiesto.

anche la resa del punto esclamativo in Tengwar mi sembra piuttosto fantasiosa rispetto al solito

Su quella non mi sono pronunciato, in primo luogo perché non sono uno specialista di modi di scrittura, in secondo luogo perché la fotografia della dedica l'ho vista solo a giochi fatti, quando è stata messa su Facebook e in terzo luogo perché periziare la calligrafia di Christopher Tolkien è un'incombenza che richiede ben altro tipo di preparazione
Come Oronzo, sin qui prendo per buona la valutazione di Hostetter, che di certo se ne intende



¬ęScoprirai tutti i segreti pensieri dell'Uno, e t'avvederai che essi sono soltanto una parte del tutto e tributari della Sua gloria¬Ľ

¬ę...dopotutto Tolkien non ci insegna a rifiutare il mondo, anche se esso ha delle brutture, ma ad amarlo e a cercare sempre quello sforzo sovrumano per portare alla luce ci√≤ che di bello c'√® nell' universo e in noi¬Ľ [Fram figlio di Frumgar]

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 19-03-2018 09:50
  • cita questo messaggio

Gianluca Comastri

foglia di Laurelin
Silmaril Silmaril

alleato con Eru
OperatoriRaminghiHeren IstarionTolkien 2005Eldali√ę Bologna - Mindoni EldaCompagnia del CannelloComitato Anti-K
Registrato il:
22-11-2002
Localitŗ:
Bologna
Post:
4150
Addendum
che qui il presunto Tolkien utilizza "Parmahenta" anzich√© (come da carteggi in precedenza noti) "Parmahenti√ę" per dire "Book-reading"

Mi sovviene che esistono esempi (per quanto rari) di infinito Quenya usato come sostantivo, o meglio come gerundio come viene definito questo particolare modo verbale Alto-elfico. Cos√¨ come esistono esempi di gerundi veri e propri, cio√© con la loro desinenza specifica -i√ę, declinati per casi. Non ricordo per√≤ di aver mai visto esplicitamente un criterio, se ve n'√® uno, che stabilisca quando impiegare in buon Quenya un infinito/gerundio in luogo del sostantivo corrispondente.




¬ęScoprirai tutti i segreti pensieri dell'Uno, e t'avvederai che essi sono soltanto una parte del tutto e tributari della Sua gloria¬Ľ

¬ę...dopotutto Tolkien non ci insegna a rifiutare il mondo, anche se esso ha delle brutture, ma ad amarlo e a cercare sempre quello sforzo sovrumano per portare alla luce ci√≤ che di bello c'√® nell' universo e in noi¬Ľ [Fram figlio di Frumgar]

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 19-03-2018 10:05
  • cita questo messaggio

Mildir

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con Lorien
Registrato il:
13-10-2008
Localitŗ:
N/A
Post:
954
Gianluca Comastri il 19-03-2018 09:50 ha scritto:
Mildir il 17-03-2018 20:58 ha scritto:

qui il presunto Tolkien utilizza "Parmahenta" anzich√© (come da carteggi in precedenza noti) "Parmahenti√ę" per dire "Book-reading".

Sì, ha messo il verbo sostantivato anziché il sostantivo vero e proprio (che poi il carteggio che li riporta entrambi è lo stesso, Parma Eldalamberon 17).


Mi era sfuggito, nessun dizionario cita "Parmahenta", ma andando a rivedere PE17 mi è chiaro perché: è glossato "?read".
Sarebbe interessante sapere cosa intendeva esattamente C.Tolkien con ciò.
La parola era poco leggibile e ne ha dovuto estrapolare il senso ?
Oppure era leggibile ma solo in parte ?
Nel primo caso avremmo una circostanza curiosa: "Read" in Inglese vuol dire "Lettura", nel senso di "Libro che si legge".
E questo renderebbe imperfetta la traduzione che C.Tolkien dà alla frase nella dedica...
Ma no, impossibile, deve trattarsi senz'altro del secondo caso !

Mildir il 17-03-2018 20:58 ha scritto:
anche la resa del punto esclamativo in Tengwar mi sembra piuttosto fantasiosa rispetto al solito

Su quella non mi sono pronunciato, in primo luogo perché non sono uno specialista di modi di scrittura,


A proposito di scrittura: hai notato che per scrivere "henta" C. Tolkien utilizza Tinco sormontata da tilde (per segnalare che è preceduta da una nasale), adottando la maniera del Beleriand, anziché scrivere semplicemente una Anto come si farebbe normalmente nel trascrivere il Quenya ?

Per il punto esclamativo: l'ho già visto da un'altra parte - credo fosse un'illustrazione della porta di Moria di Tolkien stesso - ma non era impiegato come punto esclamativo, solo come elemento decorativo.

Gianluca Comastri il 19-03-2018 10:05 ha scritto:

Mi sovviene che esistono esempi (per quanto rari) di infinito Quenya usato come sostantivo,


Sì, e ce n'è uno di bello proprio in PE17: Cenda è in teoria un'infinito (semplice) verbale, significa "osservare per ricavare informazioni" o "leggere".
E significa anche "Lettura" in composti come "Sanwecenda" ( = Lettura del pensiero).

Non ricordo però di aver mai visto esplicitamente un criterio, se ve n'è uno, che stabilisca quando impiegare in buon Quenya un infinito/gerundio in luogo del sostantivo corrispondente.


Istruzioni esplicite dall'autore non ne abbiamo di certo.
Ho per√≤ notato una cosa: l'uso dell'infinito semplice (quindi non uscente in -i√ę come il gerundio) in qualit√† di sostantivo √® legato ai termini composti, esattamente come "Sanwecenda".
Per esempio abbiamo "Latya" che è un infinito semplice (ossia quello del verbo "aprire per lasciar entrare") e che compare nel composto "Sanwelatya" ( = Apertura della mente) in veste di sostantivo.
Stesso discorso per l'infinito "Menta" ( = Mandare).

In questo senso l'uso di un gerundio in -i√ę in un nome composto √® molto meno frequente, almeno nelle attestazioni...


¬ęTehk√§mme sula sovinto toinen ei toistansa viata sin√§ ilmoisna ik√§n√§, kuuna kullan valkeana!¬Ľ (Kalevala, Trentesimo Runo)
U+E061 U+E010 U+E02C U+E046 U+E020 U+E044 U+E02E U+E04C U+E014 U+E010 U+E040 U+E000 U+E025 U+E044 U+E010 U+E04A U+E024 U+E000 U+E040 U+E022 U+E046 U+E010 U+E011 U+E02C U+E040 U+E020 U+E046 U+E060 U+E02E U+E040 U+E014 U+E015 U+E02C U+E040 U+E020 U+E04A
U+E010 U+E040 U+E022 U+E000 U+E04C U+E014 U+E02E U+E040 U+E010 U+E02C U+E04A U+E011 U+E044 U+E002 U+E040 U+E014 U+E011 U+E040 U+E014 U+E02E U+E04C U+E022 U+E003 U+E046 U+E010 U+E02C U+E04C U+E008 U+E044 U+E011 U+E040 U+E014 U+E061 (F√ęanor)


Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 19-03-2018 13:12
  • clicca oer vedere il profilo di 6180
  • Cerca altri post di Mildir
  • cita questo messaggio

Mildir

Silmaril Silmaril Silmaril
anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere anello del potere
alleato con Lorien
Registrato il:
13-10-2008
Localitŗ:
N/A
Post:
954
Mildir il 19-03-2018 13:12 ha scritto:

A proposito di scrittura: hai notato che per scrivere "henta" C. Tolkien utilizza Tinco sormontata da tilde (per segnalare che è preceduta da una nasale), adottando la maniera del Beleriand, anziché scrivere semplicemente una Anto come si farebbe normalmente nel trascrivere il Quenya ?


Nel caso non si fosse capito, volevo solo dire: ha usato in parte lo stile di scrittura del Beleriand laddove per trascrivere il Quenya si utilizza lo stile di F√ęanor.


¬ęTehk√§mme sula sovinto toinen ei toistansa viata sin√§ ilmoisna ik√§n√§, kuuna kullan valkeana!¬Ľ (Kalevala, Trentesimo Runo)
U+E061 U+E010 U+E02C U+E046 U+E020 U+E044 U+E02E U+E04C U+E014 U+E010 U+E040 U+E000 U+E025 U+E044 U+E010 U+E04A U+E024 U+E000 U+E040 U+E022 U+E046 U+E010 U+E011 U+E02C U+E040 U+E020 U+E046 U+E060 U+E02E U+E040 U+E014 U+E015 U+E02C U+E040 U+E020 U+E04A
U+E010 U+E040 U+E022 U+E000 U+E04C U+E014 U+E02E U+E040 U+E010 U+E02C U+E04A U+E011 U+E044 U+E002 U+E040 U+E014 U+E011 U+E040 U+E014 U+E02E U+E04C U+E022 U+E003 U+E046 U+E010 U+E02C U+E04C U+E008 U+E044 U+E011 U+E040 U+E014 U+E061 (F√ęanor)


Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 19-03-2018 14:03
  • clicca oer vedere il profilo di 6180
  • Cerca altri post di Mildir
  • cita questo messaggio

Gianluca Comastri

foglia di Laurelin
Silmaril Silmaril

alleato con Eru
OperatoriRaminghiHeren IstarionTolkien 2005Eldali√ę Bologna - Mindoni EldaCompagnia del CannelloComitato Anti-K
Registrato il:
22-11-2002
Localitŗ:
Bologna
Post:
4150
Mildir il 19-03-2018 14:03 ha scritto:
Mildir il 19-03-2018 13:12 ha scritto:

A proposito di scrittura: hai notato che per scrivere "henta" C. Tolkien utilizza Tinco sormontata da tilde (per segnalare che è preceduta da una nasale), adottando la maniera del Beleriand, anziché scrivere semplicemente una Anto come si farebbe normalmente nel trascrivere il Quenya ?


Nel caso non si fosse capito, volevo solo dire: ha usato in parte lo stile di scrittura del Beleriand laddove per trascrivere il Quenya si utilizza lo stile di F√ęanor.

S√¨, cos√¨ come le varie "a sottintese": per ora ho rimandato la questione etichettandola con ¬ęprobabile modo di scrittura particolare di cui non ho ancora sentito parlare¬Ľ, riservandomi di riprenderla in tempi pi√Ļ propizi



¬ęScoprirai tutti i segreti pensieri dell'Uno, e t'avvederai che essi sono soltanto una parte del tutto e tributari della Sua gloria¬Ľ

¬ę...dopotutto Tolkien non ci insegna a rifiutare il mondo, anche se esso ha delle brutture, ma ad amarlo e a cercare sempre quello sforzo sovrumano per portare alla luce ci√≤ che di bello c'√® nell' universo e in noi¬Ľ [Fram figlio di Frumgar]

Segnala questo post ad un operatore | IP: loggato

Scritto il 19-03-2018 16:03
  • cita questo messaggio
Rispondi [ Torna al forum principale | Torna su ]

Vai a [Go]
Total: 0.024957 - Query: 0.00193 Elaborazione 0.014449 Print 0.00067 Emoticons/Tengwar/Quote 0.000845 © Eldalië.it