ELDALIË - Nólëmeldor - anno IV - n. 11
Notiziario mensile dedicato al Progetto Tolkien di Eldalië

 

1. Redazionale
Nonostante siamo entrati nel periodo dell'anno che invita al riposo e alla preparazione delle festivita' di fine dicembre, varie sono le notizie da segnalare che riguardano attivita' ed iniziative correlate al Progetto Tolkien. Innanzi tutto salutiamo l'ingresso nel forum Eldalie degli apprezzatissimi LiliumAeris, che in varie occasioni ci segnalano i loro appuntamenti dedicati alla dotta musica antica (l'ultimo in ordine di tempo in agenda per il 4 dicembre a Milano): degna di menzione particolare la parziale ripresa del "consiglio" dei gruppi locali Eldalie, che alla discussione http://www.eldalie.it/forum/list_thread.php?iddiscussione=6039&go_page=2 medita di riprendere di slancio la sua opera di coordinamento e comunicazione tra i simpatizzanti: altra iniziativa in ripresa, che salutiamo con vero trasporto in quanto assai interessante ancorche' sfortunata, quella legata ai componimenti dialettali ispirati alla Terra di Mezzo (http://www.eldalie.it/forum/list_thread.php?iddiscussione=6048&go_page=7: che sia la volta buona? Ce lo auguriamo di cuore!)
Un'interessante opportunita' ci viene poi dagli Ainur (www.ainur.it), che ci invitano ad animare una giornata divulgativa e musicale dedicata alla Terra di Mezzo con particolare attenzione all'ultimo arrivo in libreria, I figli di Hurin.
L'evento si terra' il 15 dicembre 2007 al teatro di Venaria (TO). L'impostazione sara' simile alla giornata tenutasi al Dal Verme a Milano in febbraio: il programma, in fase di definizione, prevede momenti di contatto col pubblico e interventi di autori e commentatori nel pomeriggio, per culminare nel concerto serale.
Saranno allestiti spazi adatti per promozione e mostre mercato, esattamente come al Dal Verme.
Sito di riferimento e programma: www.ainur.it/Arda/home.htm, altri cenni negli articoli che seguono.
Per il resto, fermo restando che quanto all'art.2 non vi sono, al solito, segnalazioni particolari da evidenziare e non si riesce ancora ad andare oltre le buone idee, nell'art. 3 si fa il punto della situazione relativamente alla questione degli articoli a marchio e del progetto relativo alla gestione di tutto quanto riguarda prenotazioni e distribuzione. L'art.4, invece, ritorna nel merito delle questioni di attualita' e illustra il programma e i primi dettagli dell'appuntamento divulgativo e musicale dedicato alla Terra di Mezzo e promosso dagli Ainur, del quale si e' accennato pocanzi. Con l'art.5, infine, inauguriamo una collaborazione gustosa e potenzialmente ricchissima con Nicola Iarocci, curatore dell'apprezzatissimo blog tolkieniano Eldamar.it, il quale ci concede una dotta dissertazione relativamente a un problema di traduzione gia' occorso con Lo Hobbit ma riproposto tal quale ne I Figli di Hurin.
L'angolo delle brevi stavolta e' dedicato ai libri: sapevate che l'edizione deluxe de I Figli di Hurin porta con se' qualcosa di Eldalie? Il nostro Erumer e' entrato in contatto con la casa editrice, che cercava un calligrafo in grado di produrre l'iscrizione runica da serigrafare sul bordo dorato della copertina - e l'ha trovato, cosa della quale potra' andar giustamente fiero. Da segnalare poi che martedÏ 11 dicembre e' in programma la presentazione della nuova edizione de "Il Mito e la Grazia" all'auditorium di Gorgonzola, con Paolo Gulisano nella consueta veste di mattatore. I dettagli sono tutti alla pagina delle notizie di Eldalie.it.
In conclusione, buona lettura ma non solo: molte iniziative e molti appuntamenti si susseguono, vi invitiamo a cogliere le occasioni per coltivare assieme la comune passione!
[GC]


2. Le attività in corso
L'avanzamento delle attività non fa registrare variazioni rispetto a quanto annotato lo scorso mese. Alla pagina http://www.eldalie.it/nolemeldor.php è sempre a disposizione il riepilogo di quelle in maggiore evidenza (altri spunti si possono cogliere dando una scorsa alla sezione dei Progetti), lasciamo solo un breve suggerimento da riprendersi più avanti, alla ripresa autunnale, suggerimento che riguarda una possibile collaborazione nientemeno che con la Wikipedia italiana.

Progetto Wikipedia
La grande enciclopedia in Rete ha una sezione dedicata a Tolkien e alle sue opere che potrebbe giovarsi del nostro apporto... perché non pensarci? Nella pagina dei Progetti i primi dettagli organizzativi riferiti a questo potenzialmente interessantissimo filone di attività.

Articoli e manufatti "marchiati" Eldalië
Si tratta di organizzare la filiera di produzione e distribuzione di articoli ed oggetti "griffati" con il simbolo di Eldalië: magliette e polo (o altri indumenti), cappellini, boccali, ecc., ma anche oggetti di artigianato autoprodotti ed ispirati alla Terra di Mezzo: spille, anelli, accessori vari, oggetti in pelle (cinture, scarselle...), oggetti in legno decorati e/o pirografati, ecc. Chi vuol collaborare mettendo a disposizione le sue capacità oppure sa dove reperire materiali e a chi far eseguire le lavorazioni più impegnative può darne comunicazione direttamente allo staff, all'usuale recapito eldalie@eldalie.com.

Organizzazione del Progetto Tolkien su web
L'obiettivo è rendere parzialmente dinamica la parte del sito che ospita i Progetti in lavorazione creando una piattaforma unica ed integrata tra Progetti, articoli del Notiziario e altri contenuti del sito, in modo che la descrizione delle attività e la loro sottoscrizione sia gestibile, sia da operatori che dai lettori/sottoscrittori, a "colpi di clic".

Redazione di Eldalië
Il gruppo redazionale dovrà occuparsi di: gestire, catalogare e curare la pubblicazione degli articoli e saggi in giacenza; gestire, catalogare e curare la pubblicazione dei materiali per le uscite periodiche mensili (FocusON, Recensioni, Nólëmeldor); strutturare la sezione divulgativa per i lettori meno esperti (www.eldalie.it/saggi/Tolkien.htm); ricercare materiali per la sezione delle Notizie brevi (vedi pagina principale); strutturare la presentazione dei contenuti della Sezione Amici, al momento ancora in stato di bozza; eventualmente, in base alle velleità e disponibilità individuali, collaborare agli altri progetti di tipo editoriale (Alqualondë, Dizionario Enciclopedico, ecc.). Se ne parla in forum nella discussione di riferimento http://www.eldalie.it/forum/list_thread.php?iddiscussione=4280 corredata di lista per le iscrizioni.

Dizionario Enciclopedico
Per la revisione delle voci del dizionario on-line (consultabile all'URL http://www.eldalie.com/Dizionario/index.asp ) o arricchire i testi descrittivi di quelle già esistenti a mo' di vero e proprio dizionario enciclopedico, rivolgersi alla mailing list appositamente allestita (dizionario@eldalie.com).

Altri spunti si possono cogliere dando una scorsa alla sezione dei Progetti.

(c) Eldalië, 2007


3. Ancora sugli articoli a marchio Eldalië
Qualcosa si muove sul fronte degli articoli a marchio. Sono ora disponibili anche le spille-pastiglia (diametro 2 cm) al prezzo di 0,50 € per i soci e di 1 € per i simpatizzanti. Per i volenterosi, segnaliamo che è in fase di approntamento un sistema di gestione delle prenotazioni, che vogliamo metter su per sveltire le procedure di approvvigionamento e ridurre i tempi di attesa: inutile dire che anche per quello è gradito l'appoggio di qualche volenteroso volontario, come al solito. Per i dettagli, rivolgersi a eldalie@eldalie.com
Sul fronte degli articoli: già avviata la distribuzione del Calendario Artistico 2008, sempre in corso quella delle Magliette Eldalië stampate e dei boccali sia di cotto che di vetro inciso. I Boccali saranno consegnati de visu durante gli incontri, ma è importante prenotare per tempo: ricordiamo che per quelli in cotto bisogna raggiungere almeno 15 ordinazioni. Per altri gadget e convenzioni commerciali, fare riferimento a www.eldalie.com.
E' iniziata la distribuzione del Calendario Artistico 2008 al costo di 10 € la copia, piu' 2 € per la spedizione. Condizioni di particolare favore saranno applicate per acquisti di 5 o pi copie. Le prenotazioni si effettuano scrivendo ad arte@eldalie.com e indicando il numero di copie desiderate. I dettagli sono nella nuova sezione del sito http://www.eldalie.it/calendari/Artistico2008.
Dopo molta attesa sono poi finalmente disponibili le magliette con il logo ricamato della nostra associazione. Si tratta di maglie classiche nei colori nero e blu con il simbolo dei Due Alberi in argento e oro. Chi vuole riceverle non deve fare altro che scrivere all'indirizzo email di staff eldalie@eldalie.com e saranno illustrate le modalita' di spedizione e di pagamento. Sono invece ancora disponibili in quantita' le magliette con logo stampato, con le stesse caratteristiche di cui sopra.
Per gli amanti del genere, e' possibile prenotare il proprio boccale Eldalië personalizzato con il nome o logo o pseudonimo desiderato, sia in cotto che in vetro. I boccali realizzati in cotto sono dipinti a mano. Ogni boccale Ë un pezzo unico e potra' essere personalizzato con la denominazione del proprietario, a scelta. Il costo e' di 13 € pi le spese di spedizione. Per ordinarli bisogna pero' raggiungere il quantitativo minimo di 15 pezzi.
Alla discussione http://www.eldalie.it/forum/list_thread.php?iddiscussione=6503 si trovano le informazioni per aggiungersi alla lista e una fotografia del prodotto finito in cotto; per i boccali di vetro invece e' allestita la lista alla discussione http://www.eldalie.it/forum/list_thread.php?iddiscussione=6754.

(c) Eldalië, 2007


4. Giornata a tema a Venaria
Gli Ainur (www.ainur.it) ci invitano ad animare una giornata divulgativa e musicale dedicata alla Terra di Mezzo, con particolare attenzione all'ultimo arrivo in libreria, I figli di Húrin.
L'evento si terrà il 15 dicembre 2007 al teatro di Venaria (TO). L'impostazione sarà simile alla giornata tenutasi al Dal Verme a Milano in febbraio: il programma prevede momenti di contatto col pubblico e interventi di autori e commentatori nel pomeriggio, per culminare nel concerto serale. Saranno allestiti spazi adatti per promozione e mostre mercato, esattamente come al Dal Verme - per chi ne desiderasse un promemoria è sempre consultabile il sito di quell'evento.
Durante l'evento vi saranno momenti particolari dedicati ai temi del libro, all'arte e alla musica mentre vi saranno attivit‡ continuative lungo tutto il corso della giornata. Nel foyer del Teatro La Concordia saranno predisposte aree per Giochi di Ruolo, abiti e costumi della Terra-di-Mezzo, stand con crittografi di lingue tolkieniane, banchi con esposizione di libri, fumetti, giochi e illustrazioni.
Paolo Gulisano, autore di molti saggi e libri su J.R.R.Tolkien ("Tolkien il mito e la Grazia"), Chiara Nejrotti (autrice di "Sotto il segno di Hermes") e Rosanna Masoero ("Aragorn e la Maga verde") parteciperanno all'evento come conferenzieri sul tema del libro di J.R.R.Tolkien "Children of Húrin".
Rosanna Masoero e Lorenzo Daniele, autore di diversi saggi e trattati sul mondo tolkieniano e artista di fama internazionale, esporranno le loro opere d'ispirazione tolkieniana. La libreria Dinoitre inoltre parteciperà all'evento con una cospicua presenza di libri sul fantasy e fantastico.
Dino Olivieri, personaggio molto attivo nel mondo tolkieniano e fantastico in genere, si è unito ad ARDA e terrà un laboratorio di disegno fantastico per bimbi e ragazzi.
Luisa Vassallo, autrice di libri come "A Tavola con gli Hobbit", parteciperà in qualità di conferenziera e sul tema della Cucina della Terra-di-Mezzo. Sono previsti i suoi ormai celebri manicaretti che cucinerà sul posto!
Ma l'evento-clou della serata è naturalmente il concerto serale. Il nuovo disco degli Ainur, intitolato proprio Children of Húrin, è ispirato all'omonimo libro di J.R.R.Tolkien. L'anteprima della copertina del disco, disegnata da Dino Olivieri, è visionabile sul sito degli Ainur così come alcuni disegni del suo ultimo libro. Per l'occasione il gruppo uscirà con una Deluxe Edition comprendente CD, DVD e proprio il libro illustrato da Dino Olivieri. Durante la serata il gruppo eseguirà per intero il disco (in uscita nella prima settimana di dicembre) in anteprima assoluta.
"Dopo 30 anni dall'uscita dell'ultimo libro (Il Silmarillion, 1977) quest'anno il mondo tolkieniano viene scosso da una nuova uscita", dicono gli Ainur: "dopo decenni di lavorazione infatti Christopher Tolkien, figlio del celeberrimo professore di Oxford, ha ultimato e fatto pubblicare dalla Harper&Collins Children of Húrin (traduzione dall'elfico Narn I Chin Húrin). In tutto il mondo l'uscita è stata accolta con grande entusiasmo e proprio per questo Arda sarà completamente incentrata sui temi letterari, artistici e musicali insiti nel libro. Gli Ainur hanno tributato tale opera dedicando il loro secondo disco completamente alle vicende del libro".

Sito di riferimento e programma: www.ainur.it/Arda/home.htm.

Tratto da www.ainur.it/Arda/home.htm, (c) Eldalië, 2007


5. I Figli di Hurin: curiosità e notizie
Sempre riguardo all'ultima opera tolkieniana pubblicata in ordine di tempo, ci pregiamo di offrire ai lettori un interessante spunto colto e sviscerato a dovere dal curatissimo blog Eldamar.it.
Già nei giorni successivi al debutto in libreria de I Figli di Húrin in italiano hanno cominciato a circolare in Rete le prime segnalazioni di imprecisioni nella traduzione e di più o meno clamorosi refusi. Tra i refusi la palma del migliore va assegnata senza indugio al risvolto di copertina, laddove il nome di Bilbo è diventato un assai improbabile Boilbo. Poco male, in fondo si tratta di una svista veniale di natura tipografica, ma alcuni hanno fatto notare che se già ci si concede questo genere di imperfezioni in copertina il minimo che si possa sospettare è un atteggiamento di scarsa accuratezza editoriale.
Per quanto riguarda la traduzione vera e propria, in generale ha riscosso più apprezzamenti che critiche. C’è però almeno un punto debole piuttosto evidente che ha generato interessanti discussioni, punto che tra l'altro costituisce un déja vu in quanto già noto dai tempi de Lo Hobbit. Vediamo di cosa si tratta.
Nell’originale inglese il periodo incriminato è il seguente:

But when autumn was passed the winter pressed them hard. Before Yule snow came down from the North heavier than they had known it in the river-vales; at that time, and ever the more as the power of Angband grew, the winters worsened in Beleriand.
Che in italiano è stato reso con:
Ma al finire dell’autunno, l’inverno si fece davvero sentire. Prima del periodo natalizio, la neve scese dal nord più abbondante di quanto non ne avessero mai vista nelle valli del fiume. In quel tempo, e sempre più con l’aumentare del potere di Angband, gli inverni si fecero più rigidi nel Beleriand.
Al lettore attento non sarà sfuggita l'ipotetica contraddizione, quella del citare il "periodo natalizio" in un contesto di narrazione in cui Tolkien colloca sì la Terra di Mezzo su questo stesso nostro pianeta, ma i cui accadimenti avvengono in epoche che predatano di migliaia di anni la nascita del Cristo. Come è possibile dunque che i figli di Húrin conoscano il Natale?
Il nocciolo della questione verte sulla interpretazione del termine Yule. Nella tradizione germanica precristiana, Yule era la festa del solstizio d’inverno. Nel neopaganesimo, soprattutto germanico odierno rappresenta uno degli otto giorni solari, o sabbat; viene celebrata intorno al 21 dicembre nell’emisfero settentrionale. Yule è anche un termine arcaico per il Natale. Con questo significato viene riportato, per esempio, nei dizionari della lingua inglese; il termine appare ancora in alcuni canti natalizi ed è tuttora usato in alcuni dialetti scozzesi. L’etimologia della parola “Yule” (Jól) non è chiara. È diffusa l’idea che derivi dal norreno Hjól (”ruota”), con riferimento al fatto che, nel solstizio d’inverno, la “ruota dell’anno si trova al suo estremo inferiore e inizia a risalire”. I linguisti suggeriscono invece che Jól sia stata ereditata dalle lingue germaniche da un substrato linguistico pre-indoeuropeo. Nei linguaggi scandinavi infine, il termine Jul ha entrambi i significati di Yule e di Natale, e viene talvolta usato anche per indicare altre festività di dicembre. Il termine si è diffuso anche nelle lingue finniche (e indica il Natale), sebbene tali lingue non siano di ceppo germanico (fonte: Wikipedia).
Ricapitolando, Yule significa anche "periodo natalizio". L'equivoco nasce se si omette di contestualizzarne il significato relativamente al periodo in cui avvengono gli accadimenti e, aggiungiamo, all'ambientazione della Terra di Mezzo. Ci si potrebbe chiedere se, poniamo, la traduzione “solstizio d’inverno” non avrebbe reso miglior giustizia alle intenzioni dell’autore, col rischio magari di snaturare o di far perdere ai lettori non avvezzi il senso dell'orientamento cronologico. A dire il vero è probabile che la traduttrice intendesse far riferimento a un periodo natalizio sui generis, inteso come periodo delle festività invernali in generale. E tuttavia per il lettore odierno quel riferimento non può non evocare il periodo natalizio, con tutto il suo carico cognizioni e significati impropri rispetto al contesto della narrazione.
Notizia originale: "Se anche i figli di Húrin festeggiano il Natale..." (http://eldamar.it/2007/11/30/se-anche-i-figli-di-hurin-festeggiano-il-natale/#more-245)

Nicola "Oromë" Iarocci (c), Eldamar.it per Eldalië, 2007


6. Articoli, collaborazioni e documenti
La collaborazione, libera o per invito, è aperta a tutti gli iscritti al Progetto Tolkien e si intende prestata gratuitamente. Lo staff di Eldalië esaminerà il materiale per l'eventuale pubblicazione integrale o parziale. Se non espressamente e diversamente indicato, i testi pubblicati rispecchiano l'opinione degli autori, la quale non coincide
necessariamente con quella della redazione. Il materiale inviato non si restituisce. Inviare eventuali contributi a: Progetto Tolkien, c/o progetto.tolkien@eldalie.com


7. Servizi per l'iscrizione
Per annullare, sospendere o riattivare l'iscrizione alla newsletter è disponibile l'apposito modulo, all'indirizzo http://www.eldalie.it/iscrizioni/iscrizione_pt.php

Le informazioni contenute in questa newsletter sono di proprietà di Eldalië e sono diffuse a supporto delle attività del Progetto Tolkien.
È vietata la riproduzione totale o parziale del contenuto della newsletter senza il preventivo consenso scritto dello staff di Eldalië.
È vietata la diffusione della newsletter con fine di lucro.
Il prossimo numero è previsto per il mese di dicembre 2007.

 

 

           
Home    |    Progetto Tolkien    |    Chi Siamo     |    Copyright    |    Aiuto   |   Scrivici
© 1999- 2004 Eldalie.it Spazio Offerto da Gilda Anacronisti