ELDALIĖ - Nólėmeldor - anno V - n. 4
Notiziario mensile dedicato al Progetto Tolkien di Eldaliė

 

1. Redazionale
L'arrivo della primavera segna anche il ritorno al periodo di incontri ed appuntamenti. In questo senso la primavera Eldalië si apre con un appuntamento di prim'ordine, per giunta forzatamente saltato l'anno scorso: parliamo, naturalmente della YavinCon 2008.
Per chi ancora non sapesse di cosa si tratta, basti dire che La YavinCon oggi è, per eccellenza, il luogo dove tutta la grande famiglia degli appassionati italiani di Guerre Stellari e del fantastico si ritrova: una volta all’anno, in primavera, tutti nello stesso luogo e nello stesso tempo. E’ l’occasione nella quale si rivedono amici lontani, che perdiamo un po’ di vista ma che, annualmente, ritroviamo seduti intorno al nostro stesso tavolo… a discutere, giocare, conoscersi. Il menu della convention nazionale YC prevede, ogni anno a fine aprile, il raduno presso un'unica struttura, la quale viene interamente occupata per quattro giorni dai fans di Star Wars, del Signore degli Anelli, di Harry Potter, dei Supereroi, della Fantascienza, del Fantasy, dei fumetti, dei costumi, dei giochi, ecc.
Quindi un programma fisso fatto di proiezioni, conferenze, incontri con ospiti - che provengono, sempre, dal mondo del Fantastico (dagli attori della Trilogia Classica di Star Wars ai doppiatori italiani dei più importanti film di settore).
La YC è sede dell’assegnazione annuale del Premio Skywalker (l’Oscar italiano di Star Wars). Inoltre ospita l’edizione annuale dello Star Pursuit (il campionato nazionale di Star Wars) affiancato, da qualche anno, da un infuocatissimo Tolkien Trivia dove gli appassionati mettono a dura prova la loro conoscenza della Terra di Mezzo, in una sfida senza quartiere alla conquista dell'agognato riconoscimento di compagine più esperta dell'universo tolkieniano.
Parallelamente a questi incontri ci sono tutte le attività collaterali: sfilate di cosplayer, sessioni ludiche, tornei di videogame, coppe e premi a tema… Ma soprattutto convivenza e divertimento in comune! Non resta che ringraziare l'associazione Yavinquattro che, non pentita di averci scelti come partner per gli approfondimenti tolkieniani, raccomanda la nostra presenza al bell'evento.
Naturalmente vi sono anche altri motivi di interesse di cui ci pregiamo di dar conto. L'art.2 ospita, tradizionalmente, la situazione delle attivitą in fase di perseguimento: non vi sono scossoni o ribaltoni di sorta, ma come nel numero precedente optiamo per una sana rotazione delle ormai numerose iniziative in corso. Nell'art.3 illustriamo con maggior dovizia di particolari la YavinCon di cui sopra. L'art. 4 è invece dedicato a due iniziative: una pittorica, indetta nel Regno Unito con una mostra mercato a tema annessa ad un’esposizione delle opere di Ted Nasmith e Ruth Lacon sul tema delle opere di J.R.R. Tolkien, con ospite straordinario Roger Garland: l'altra riguarda il tour promozionale dei nostri amati Lingalad. Con l'art.5 vogliamo invece fornire qualche altra pillola di tecnologie della Rete a chi ha sottoscritto la parte tecnica del Progetto Tolkien, parlando del sempre più importante concetto di accessibilità delle pagine web.
Come si potrà intuire, la consueta segnalazione in breve, analogamente al citato numero dello scorso mese lanciamo un appello per lo sviluppo di Eldalie stavolta dedicato proprio alle attività redazionali: da qualche tempo abbiamo accumulato una serie di contributi testuali, tra cui recensioni letterarie e i saggi degli scorsi numeri della rivista soci; abbiamo però anche la necessità di arricchire e completare anche la parte enciclopedica e la sezione con testi descrittivi non approfonditi. Per l'operazione di aggiornamento servira', naturalmente, che i sottoscrittori della parte redazionale del Progetto Tolkien (principalmente saggisti ed articolisti, ma anche ricercatori in Rete) aderiscano all'iniziativa offrendo le loro competenze. Per concordare la maniera di contribuire, contattateci all'indirizzo mail di staff eldalie@eldalie.com e vi daremo tutte le indicazioni necessarie.
Al solito, dunque, buona lettura, ma non solo: costruite assieme a noi Eldalië che vorreste!
[GC]


2. Le attività in corso
Non vi sono da segnalare novità di rilievo rispetto a quanto riportato nel numero del mese scorso. Alla pagina http://www.eldalie.it/nolemeldor.php č sempre a disposizione il riepilogo di quelle in maggiore evidenza (altri spunti si possono cogliere dando una scorsa alla sezione dei Progetti).

Progetto Wikipedia
La grande enciclopedia in Rete ha una sezione dedicata a Tolkien e alle sue opere che potrebbe giovarsi del nostro apporto... perché non pensarci? Nella pagina dei Progetti i primi dettagli organizzativi riferiti a questo potenzialmente interessantissimo filone di attività.

Articoli e manufatti "marchiati" Eldalië
Si tratta di organizzare la filiera di produzione e distribuzione di articoli ed oggetti "griffati" con il simbolo di Eldalië: magliette e polo (o altri indumenti), cappellini, boccali, ecc., ma anche oggetti di artigianato autoprodotti ed ispirati alla Terra di Mezzo: spille, anelli, accessori vari, oggetti in pelle (cinture, scarselle...), oggetti in legno decorati e/o pirografati, ecc. Chi vuol collaborare mettendo a disposizione le sue capacità oppure sa dove reperire materiali e a chi far eseguire le lavorazioni più impegnative può darne comunicazione direttamente allo staff, all'usuale recapito eldalie@eldalie.com.

Organizzazione del Progetto Tolkien su web
L'obiettivo è rendere parzialmente dinamica la parte del sito che ospita i Progetti in lavorazione creando una piattaforma unica ed integrata tra Progetti, articoli del Notiziario e altri contenuti del sito, in modo che la descrizione delle attività e la loro sottoscrizione sia gestibile, sia da operatori che dai lettori/sottoscrittori, a "colpi di clic".

Redazione di Eldalië
Il gruppo redazionale dovrà occuparsi di: gestire, catalogare e curare la pubblicazione degli articoli e saggi in giacenza; gestire, catalogare e curare la pubblicazione dei materiali per le uscite periodiche mensili (FocusON, Recensioni, Nólëmeldor); strutturare la sezione divulgativa per i lettori meno esperti (www.eldalie.it/saggi/Tolkien.htm); ricercare materiali per la sezione delle Notizie brevi (vedi pagina principale); strutturare la presentazione dei contenuti della Sezione Amici, al momento ancora in stato di bozza; eventualmente, in base alle velleità e disponibilità individuali, collaborare agli altri progetti di tipo editoriale (Alqualondë, Dizionario Enciclopedico, ecc.). Se ne parla in forum nella discussione di riferimento http://www.eldalie.it/forum/list_thread.php?iddiscussione=4280 corredata di lista per le iscrizioni.

Dizionario Enciclopedico
Per la revisione delle voci del dizionario on-line (consultabile all'URL http://www.eldalie.com/Dizionario/index.asp ) o arricchire i testi descrittivi di quelle già esistenti a mo' di vero e proprio dizionario enciclopedico, rivolgersi alla mailing list appositamente allestita (dizionario@eldalie.com).

Altri spunti si possono cogliere dando una scorsa alla sezione dei Progetti.

(c) Eldalië, 2008


3. Eldaliė alla YavinCon 2008
La YC è la grande Convention nazionale primaverile del Club Yavin 4 e di tutti gli appassionati italiani di Star Wars, del Fantastico e della Fantascienza, fatta dai fans per i fans. Come ogni anno ci riuniamo tutti nella soleggiata e cordiale Cesenatico (prov. Forlì/Cesena), sulla riviera romagnola, nel Villaggio Stella Marina (completamente riservato alle centinaia di partecipanti alla Con!) per una quattro giorni che, tra entusiasmo ed amicizia, festeggia i nostri eroi, i nostri miti, i nostri sogni. Ospiti, conferenze, giochi, proiezioni, eventi tutti nel nome della fantasia!
Questa quinta edizione della manifestazione, da giovedì 1° maggio a domenica 4 maggio 2008, celebra l'anno Fantastico: entusiastiche ricorrenze (il 25ennale de "Il Ritorno dello Jedi", il 40ennale de "Il pianeta delle scimmie", il 70ennale di Superman); sospirati ritorni (Indiana Jones, i Supereroi, lo Hobbit); grandi finali (l'Harry Potter letterario).
Come da tradizione la Convention offre ai suoi partecipanti la possibilità di affrontarsi in tre sfide agguerrite: Star Pursuit XIII, Tolkien Trivia V e Potter Pursuit III. Tre tornei a livello nazionale ideati sul principio del gioco "Trivial Pursuit", ma a tema rigorosamente Fantastico! Lo Star Pursuit, giunto alla sua tredicesima edizione annuale, vedrà ingaggiare battaglia tra i fans più sfegatati di Star Wars provenienti da tutta Italia. Il Tolkien Trivia, quinta edizione, eleggerà la squadra italiana più edotta sul mondo del Signore degli Anelli. Infine, il Potter Pursuit, terza edizione: basato sull'universo di Harry Potter, decreterà chi è Babbano e chi no.
Inoltre, la quinta edizione della Grande Parata dei Costumi Fantastici: un torneo di Cosplay Fantastico tra i più spettacolari e serrati d'Italia. Sfileranno, tra applausi e musiche a tema, magnifici costumi ispirati alle due Trilogie di Star Wars, alla Terra di Mezzo, a Hogwarts, ai più popolari film e libri di Fantascienza e Fantasy.
Ciliegia o meglio, ciliegiona - sulla torta il tradizionale ospite d'onore: un attore della Saga di Star Wars; dopo David "Darth Vader" Prowse (YC anno 2004), Jeremy "Boba Fett" Bulloch (YC anno 2006) e Kenny "R2-D2" Baker (YC anno 2007), ecco l'imponente e amatissimo Peter Mayhew alias il potente Wookiee CHEWBACCA direttamente dalla Trilogia Classica 1977/1983 e da "Episodio III: La Vendetta dei Sith"! Chewie (o Ciube), per la prima volta in Italia, scenderà dal Millennium Falcon ed incontrerà in esclusiva i fans italiani, firmerà autografi, racconterà i suoi aneddoti sulla lavorazione stellare con George Lucas.
La YavinCon oggi è, per eccellenza, il luogo dove tutta la grande famiglia degli appassionati italiani di Guerre Stellari e del Fantastico si ritrova: una volta all’anno, in primavera, tutti nello stesso luogo e nello stesso tempo. E’ l’occasione nella quale si rivedono i cugini lontani, i vecchi parenti che perdiamo un po’ di vista ma che, annualmente, ritroviamo seduti intorno al nostro stesso tavolo… a discutere, giocare, conoscersi.
Il menu della convention nazionale YC prevede, ogni anno a fine aprile, il raduno presso un'unica struttura, la quale viene interamente occupata per quattro giorni dai fans di Star Wars, del Signore degli Anelli, di Harry Potter, dei Supereroi, della Fantascienza, del Fantasy, dei fumetti, dei costumi, dei giochi, ecc.
Quindi un programma fisso fatto di proiezioni, conferenze, incontri con ospiti - che provengono, sempre, dal mondo del Fantastico (dagli attori della Trilogia Classica di Star Wars ai doppiatori italiani dei più importanti film di settore).
La YC è sede dell’assegnazione annuale del Premio Skywalker (l’Oscar italiano di Star Wars). Inoltre ospita l’edizione annuale dello Star Pursuit (il campionato nazionale di Star Wars).
Parallelamente a questi incontri ci sono tutte le attività collaterali: sfilate di cosplayer, sessioni ludiche, tornei di videogame, coppe e premi a tema… Ma soprattutto convivenza e divertimento in comune!
Per ulteriori informazioni vedere alla pagina dedicata sul sito Y4

(c) Eldalië, 2008


4. Immagini e suoni...
Immagini e suoni di qualita sono il miglior accompagnamento alla scoperta letteraria della Terra di Mezzo. A tal proposito diamo menzione di due belle iniziative promosse una nel Regno Unito e una sul territorio nostrano, entrambe a tributo delle nostre opere letterarie predilette.
In aprile la patria di Tolkien ospiterà un appuntamento importante per gli appassionati di illustrazioni a tema tolkeniano e fantastico in generale.
Il weekend dal 5 al 7 aprile vedrà un appuntamento importante per gli appassionati di illustrazione che dovessero trovarsi in giro per l’Inghilterra. A Moreton in Marsh, nella regione del Gloucestershire, avrà luogo Castles in the Mist, una mostra mercato a tema fantasy che includerà anche un’esposizione delle opere di Ted Nasmith e Ruth Lacon sul tema delle opere di J.R.R. Tolkien.
Secondo gli organizzatori la mostra sarà la più ampia mai realizzata finora, superando di gran lunga quanto organizzato per le edizioni precedenti.
Ospite straordinario l’illustratore tolkeniano Roger Garland, presente con alcuni lavori originali, mentre purtroppo mancheranno all’appello Alan Lee e John Howe, che avevano inizialmente assicurato la propria partecipazione ma che hanno dovuto annullare per sopraggiunti impegni. Confermata invece la presenza dei già citati Ted Nasmith e Ruth Lacon.
Molti gli stand dedicati al mondo di Tolkien: dall’artigianato a tema alla riproduzione di armi, da miniature a giochi di ruolo, da costumi d’epoca a bandiere e stendardi, sono tanti gli espositori che per due giorni daranno colore e forma alla Terra di Mezzo.
Ad essi si aggiungono giochi e premi a tema, incontri e occasioni di scambio tra appassionati e esperti dell’autore del Signore degli Anelli.
Per ulteriori informazioni vedere alla pagina http://www.adcbooks.co.uk
Sui sentieri del nostro Belpaese, invece, p rosegue imperterrita la promozione del nuovo libro La Musica dei Lingalad — Da Tolkien ai Segreti della Natura, scritto dal giornalista Donato Zoppo e pubblicato dalla Bastogi. In attesa dello showcase alla Libreria Mondadori di Mantova (16 maggio) e del concerto-presentazione in Chiesa Vecchia a Predore (BG — 18 maggio), i nostri adorati Lingalad annunciano alcuni interessanti appuntamenti.
Il primo è la presenza del libro alla 49ma Edizione della Fiera del Libro di Bergamo, con inaugurazione giovedì 24 aprile, e aperta fino al 4 maggio al Sentierone. Sette giorni dedicati ai libri, con eventi culturali, incontri e presentazioni. La Musica dei Lingalad sarà disponibile presso lo stand della libreria Il Caffè Letterario.
Venerdì 25 aprile alle 10.20, Piergiorgio Pescali, ideatore e conduttore della rubrica Una Tantum per l'emittente Radio E, mette in programma un'intervista a Giuseppe Festa, fondatore dei Lingalad, e Donato Zoppo. Sarà un'occasione ulteriore per approfondire i temi del libro, in particolare il rapporto tra musica, spiritualità e cultura del territorio - inteso come spazio da vivere e curare in piena armonia con l'ambiente.
Per finire, i Lingalad saranno presenti anche al ParmaFantasy 2008, manifestazione organizzata dall’Assessorato comunale alle Politiche Culturali e alla Creatività Giovanile e dall’associazione Dreamland, in collaborazione con l’Università di Parma e diverse associazioni del settore, fra cui la Società Tolkeniana Italiana e Yavinquattro. Dato che Eldalië è stata fortemente voluta come ospite da queste due associazioni fraternamente amiche, di questo evento si parlerà più approfonditamente nei prossimi numeri del presente notiziario.
Detto per inciso, la fonte di tutte queste informazioni è come al solito la puntualissima testata FantasyMagazine, che non finiremo mai di ringraziare per l'insostituibile operato.

(c) Eldalië, 2008


5. Siti web e accessibilità
Il punto di partenza per capire di cosa tratta l'accessibilità è la definizione della parola "accessible" ("accessibile", in italiano), contenuta nel glossario delle WCAG 1.0: "Un contenuto è accessibile quando può essere usato da qualcuno con una disabilità".
L'ambito di applicazione dell'accessibilità viene ulteriormente chiarito da quello che è il motto del WAI. Si tratta di un pensiero di Tim Berners-Lee, attuale direttore del W3C ed inventore del Web quale noi lo conosciamo. Il motto, tradotto in italiano, dice testualmente: "La forza del Web sta nella sua universalità. L'accesso da parte di chiunque, indipendentemente dalle disabilità, ne è un aspetto essenziale".
Due quindi gli elementi fondamentali dell'accessibilità: 1) l'attenzione ai problemi di accesso al Web dei disabili; 2) l'attenzione a garantire l'universalità dell'accesso, ovvero a non escludere nessuno: non solo i disabili in senso stretto, ma anche chi soffre di disabilità temporanee, chi ha attrezzature obsolete, chi usa sistemi poco comuni, chi dispone di connessioni particolarmente lente.
Come è facile capire, il fine dell'accessibilità - garantire l'accesso universale alle risorse del Web - è uno scopo nobile e importante. Il Web, infatti, è una straordinaria fonte di informazioni e di servizi, la più ampia e democratica che l'umanità abbia mai posseduto nella sua storia. Ma è anche una risorsa estremamente recente e in tumultuosa e spontanea evoluzione. Come tale è soggetta a squilibri di vario tipo, che rendono spesso difficile, se non addirittura impossibile, l'accesso alle informazioni e ai servizi presenti in Rete da parte di numerose categorie di utenti.
Le WCAG 1.0 sono essenzialmente una raccolta di raccomandazioni destinate a quelli che nel documento del WAI sono chiamati "content developers", ovvero sviluppatori di contenuti. Nel glossario delle WCAG il content developer è definito come "Someone who authors Web pages or designs Web sites": qualcuno, cioè, che produce pagine Web o che progetta siti Internet.
In realtà questa definizione racchiude diverse figure professionali, come minimo tre:
• il progettista dell'interfaccia grafica delle pagine o del sito
• chi traduce il progetto grafico in codice usando i linguaggi HTML, XHTML, CSS, XML, SMIL, SVG, ecc.
• chi scrive i testi e struttura logicamente i contenuti
In certi siti più semplici può anche esservi un'unica persona che svolge da sola questi differenti compiti. Per progetti complessi, si tratterà inevitabilmente di individui diversi, ciascuno dei quali dovrà affrontare per ciò che riguarda il suo specifico campo le richieste dell'accessibilità.
Qualunque sia la distribuzione dei compiti, le WCAG 1.0 pongono ai professionisti interessati due obiettivi principali:
• assicurare una trasformazione gradevole della pagina
• rendere i contenuti comprensibili e navigabili
Le prime undici raccomandazioni, delle quattordici di cui si compongono complessivamente le WCAG 1.0, sono dedicate al raggiungimento del primo obiettivo; le ultime tre al raggiungimento del secondo.
I metodi suggeriti dalle WCAG per il conseguimento del primo obiettivo riguardano soprattutto interventi sul codice, mirati a rendere la struttura della pagina il più possibile flessibile, in modo che i suoi contenuti possano essere fruiti senza perdita d'informazioni per mezzo dei più diversi dispositivi di navigazione: dai normali browser grafici ai browser testuali, dai sintetizzatori vocali alle barre Braille, dai computer palmari ai robot di ricerca, dai telefoni cellulari agli ingranditori di schermo usati dagli ipovedenti.
Ecco alcuni dei metodi che le WCAG 1.0 raccomandano per raggiungere questa necessaria flessibilità:
• separare la struttura dalla presentazione del documento (vedremo in seguito che cosa significa)
• fornire equivalenti testuali per i contenuti grafici e multimediali
• creare alternative equivalenti per i contenuti che si rivolgono ad un solo canale sensoriale (la vista o l'udito)
• non progettare per uno specifico tipo di hardware
• non affidare le informazioni esclusivamente al colore
Per approfondire suggeriamo di leggere a fondo la guida, redatta da Michele Diodati, da cui è stato ricavato questo estratto, consultabile all'indirizzo http://webdesign.html.it/guide/leggi/45/guida-accessibilita-dei-siti-web-pratica/

(c) Eldalië, 2008


6. Articoli, collaborazioni e documenti
La collaborazione, libera o per invito, è aperta a tutti gli iscritti al Progetto Tolkien e si intende prestata gratuitamente. Lo staff di Eldalië esaminerà il materiale per l'eventuale pubblicazione integrale o parziale. Se non espressamente e diversamente indicato, i testi pubblicati rispecchiano l'opinione degli autori, la quale non coincide
necessariamente con quella della redazione. Il materiale inviato non si restituisce. Inviare eventuali contributi a: Progetto Tolkien, c/o progetto.tolkien@eldalie.com


7. Servizi per l'iscrizione
Per annullare, sospendere o riattivare l'iscrizione alla newsletter è disponibile l'apposito modulo, all'indirizzo http://www.eldalie.it/iscrizioni/iscrizione_pt.php

Le informazioni contenute in questa newsletter sono di proprietà di Eldalië e sono diffuse a supporto delle attività del Progetto Tolkien.
È vietata la riproduzione totale o parziale del contenuto della newsletter senza il preventivo consenso scritto dello staff di Eldalië.
È vietata la diffusione della newsletter con fine di lucro.
Il prossimo numero è previsto per il mese di maggio 2008.

 

 

           
Home    |    Progetto Tolkien    |    Chi Siamo     |    Copyright    |    Aiuto   |   Scrivici
© 1999- 2004 Eldalie.it Spazio Offerto da Gilda Anacronisti